Solo Cinque Barche Ancora in Gara nella Roma per 2 – per Tutti

RIVIERA DI RIMINI E’ PASSATA AL COMANDO DELLA FLOTTA SUPERANDO PRIMA JENA E POI NASTRO AZZURRO, BATTISTRADA DELLA REGATA IN DOPPIO Una seconda nottata di freddo e di pioggia, anche se il vento è notevolmente calato, stabilizzandosi sui 15 nodi, ha costretto un’altra decina di imbarcazioni a ritirarsi. Alle 11 di questa mattina sono quindi rimasti in gara: Riviera di Rimini, con il suo nuovo skipper Stefano Raspadori coadiuvato da Stefano Pelizza, Andrea Scarpa e Simone Bianchetti, che in nottata ha superato prima Jena, il Wor 60 di Gabriele De Bono, al comando di Corrado Tartarini e poi Nastro Azzurro, portata da Francesco Pelizza e dall’armatore Giorgio Saviotti che, dopo aver passato per prima la boa virtuale di Capri, conquisterà, a quella di Lipari il Trofeo Telecom, destinato al primo di classe della Roma per 2. Alle 7 e 35 ha tagliato l’allineamento di Capri anche Dream Away, un X 342 di Sergio Poli, impegnato nella Roma per Tutti. Deve ancora passare Winnie Pooh, il minitransat di Andrea Gancia e Sito Aviles Ramos. La regata, dopo la partenza ed il traguardo volante davanti a Capri, dove viene assegnato il Trofeo Nastro Azzurro, prevede il passaggio alla boa di Lipari valido per l’assegnazione del Trofeo Telecom, per poi tornare alla base di Riva di Traiano, completando le 535 miglia previste. Con il vento attuale non sarà facile, per i concorrenti rimasti in gara, battere i record delle due regate stabiliti, sia per la Roma per 2 che per la Per Tutti, lo scorso anno, rispettivamente da Jena, con 62 ore, 46 minuti e 30 secondi e da Gheo di Gianfranco Bianchi, con 71 ore, 31 minuti e 05 secondi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.