Stop al Giro d’Italia a Vela in 555fiv

I danni causati da un fortunale hanno fermato il giro d’Italia in 40 giorni con la 555FIV Il giro d’Italia a vela con una deriva della nuova classe 555FIV, che era in corso dalla fine di luglio, è stato sospeso dopo 10 giorni e oltre 500 miglia percorse, alle pendici del Gargano, a causa dei danni causati da un violento e imprevisto fortunale notturno mentre la barca era ormeggiata in una baia senza spiaggia e l’equipaggio era a terra. Il forte vento e il moto ondoso hanno provocato la rottura dell’ormeggio e la barca è finita sugli scogli riportando danni che hanno impedito di proseguire la navigazione. I due velisti bolognesi Dimitri Ciabatta e Cesare Sabbioni erano partiti da Trieste ed erano diretti a Ventimiglia, con l’obiettivo di compiere il giro in 40 giorni. Nei primi 10 giorni la navigazione è stata perfetta, la barca ha navigato sempre sicura e veloce, rispettando la media prevista, fino allo sfortunato episodio che ha causato la sospensione del tentativo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.