Sulla Rotta di Imperia: Venerdi l’Inaugurazione

Prende il via venerdì prossimo il terzo raduno di imbarcazioni storiche Sulla Rotta d’Imperia, la rassegna dedicata alla cultura del mare che dal 3 all’8 sep tembre vedrà incontrarsi alle Grazie numerosi gioielli della navigazione d’antan in una ricca edizione promossa e organizzata come di consueto dal Cantiere Valdettaro delle Grazie. Si tratta di una ouverture che introduce al meeting delle Vele d’Epoca di Imperia e che attira sempre più Signore del Mare, attese presso la banchina del Valdettaro già dalle prossime ore. La manifestazione, nata nel 2006 per celebrare le tradizioni marinare del territorio ed offrire agli armatori ed equipaggi una sosta lungo la rotta di avvicinamento ad Imperia, accosta l’ospitalità alla conoscenza delle tante storie legate non soltanto al borgo ma anche alle straordinarie vicende delle barche in un reciproco scambio di cultura ed esperienze. IL TROFEO VALDETTARO A partire da quest’anno l’evento si collega ufficialmente alle Vele d’Epoca d’Imperia (8-12 sep tembre) con la Regata di trasferimento che è resa possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione Italiana Vele d’Epoca – ente istituito nel 1982 per assicurare la salvaguardia del patrimonio culturale e storico costituito dalle imbarcazioni da diporto a vela – e della Società Velica Forza e Coraggio delle Grazie cui sarà affidato il campo di regata tra le due località. La Regata di Trasferimento Le Grazie – Imperia si terrà il giorno 7 sep tembre e metterà in palio per la prima volta il Trofeo Valdettaro che premierà i primi tre classificati delle categorie Yacht Aurici, Epoca e Classici. I giorni precedenti, invece – da sabato 4 a lunedì 6 sep tembre – sarò lo specchio d’acqua del Golfo dei Poeti lo scenario delle sfide dirette che vedranno competere veri e propri miti del mare – alcuni centenari – come Aleph, Patience, Königin, Orianda, Orion e confronti avvincenti come quello tra gli 8 metri S.I. Bamba e Miranda III. Nel seno delle Grazie si potrà inoltre ammirare la suggestiva flotta della Compagnia delle Vele Latine. Attesa inoltre la partecipazione di Nave Italia. I TEMI DEL RADUNO Numerosi gli eventi e le iniziative che coinvolgeranno i partecipanti e i visitatori. Tradizione, Sport, Religione, Arte e Artigianato, Territorio e Ambiente, Intrattenimento sono i sei ampi temi, contraddistinti ciascuno da una nota cromatica, che si fonderanno in una vera e propria festa senza soluzione di continuità tra il piazzale del Cantiere Valdettaro ed il paese delle Grazie. Tante le mostre in programma, il cui progetto grafico e di allestimento è stato curato dall’Arch. Paola Poletti per Bolle-Lab, Chiara Boninu e Andrea Venturini per Revolution Crew, in collaborazione con Alessandra Giorgi, e con il coordinamento dell’Arch. Stefano Faggioni. Il viaggio Sulla Rotta della Memoria, all’interno dei tre capannoni del Valdettaro, parte dalla “Città dei Palombari”, attraversando la “Cala del nostromo” , sino al “Villaggio della paranza” in un susseguirsi di immagini, oggetti e documenti che raccontano le radici del luogo e la nascita delle sue professioni. Il percorso è stato sviluppato grazie al contributo del Comitato di gestione “Le Grazie Città dei palombari e dell’iperbarismo” – con importanti cimeli storici del COMSUBIN, del CNES Polizia di Stato e con pezzi storici della subacquea sportiva della Lega sub UISP – di Alberto Vignali, di Andrea Moroni (che si dedicherà all’esecuzione di un bozzello in legno), di Giancarlo Bartoli (erede della gloriosa famiglia Galeazzi, sarà impegnato nella lavorazione di un elmo da palombaro), di Pietro Ricci e Ornello Ferraresi (che guideranno i presenti alla scoperta della tecnica progettuale del mezzo scafo, originariamente usato dai maestri d’ascia), dello studio Duck Design, della Famiglia Ricci e dell’Autorità Portuale della Spezia che hanno messo a disposizione oggetti, immagini e testi. Una sezione speciale sarà riservata ai diari di bordo del Capitano Federico Rosa e a due illustri imbarcazioni, legate indissolubilmente al Golfo dei Poeti il Serenella (attualmente Konigin II) e Orion (definita la Perla del Mediterraneo, ha compiuto quest’anno 100 anni); si proseguirà con le mostre artistiche, pittoriche e fotografiche di Massimo Alfano, Federico Anselmi, Luca Ferron, Giuseppe Gusinu, Silvia Scarpellini, Emanuela Tenti. Il fotografo spezzino Davide Marcesini realizzerà “Ritratto in banchina” in un sep fotografico dove fisserà i volti e gli sguardi del raduno. Grande attenzione sarà rivolta anche ai dibattiti promossi dalla Historical Maritime Society – associazione nata nel 2008 da un’idea di Gianfranco Vecchio, per concretizzare una serie di riflessioni legate alla valorizzazione della storia della marineria e della subacquea – tra esponenti tecnici e politici circa la campagna “Fermiamo il disastro” (sabato 4 ore 18.30 -20.00) legata all’occultamento di migliaia di fusti contenenti rifiuti tossici e nucleari nelle profondità marine. Tra gli appuntamenti legati al mondo sommerso l’esibizione dei Sommozzatori della Polizia di Stato e le prove in vasca per tutti coloro che si vorranno cimentare nell’arte dell’andar sott’acqua (a cura del Diving Center “Dyria sub”, con il maestro istruttore Vittorio Biagioni). In calendario, martedì 7 dalle 18:30 alle 20:00 Racconti dei Maestri d’ascia, a cura di Stefano Faggioni, e serata con Alberto Cavanna autore del libro Da Bosco e da riviera, vincitore del Premio Libro del Mare – Casinò di Sanremo 2010, Premio Marincovich, 2009, Premio Montale – Fuori di casa, 2010. L’appuntamento giornaliero con il “Benvenuti a bordo”, offrirà ai visitatori l’occasione di ammirare da vicino le storiche “bellezze del mare” ormeggiate lungo la banchina del Cantiere Valdettaro. Grazie alla presenza sul posto dei tecnici di International Paint, che sponsorizza l’iniziativa, curiosi ed interessati potranno porre quesiti e sciogliere dubbi legati ad aspetti tecnici, ma anche solo estetici, delle imbarcazioni presenti. L'”Estemporanea di pittura”, invece, vedrà impegnati ventisei artisti a ritrarre, durante i giorni del raduno, le storiche imbarcazioni ormeggiate o in veleggiata nella splendida cornice naturale del Golfo dei Poeti. L’Istituto Bancario Monte dei Paschi di Siena – da sempre sostenitrice di importanti iniziative culturali e sociali sul territorio – promuoverà la kermesse artistica e premierà il vincitore del concorso di pittura durante la Cerimonia di Premiazione (domenica 5 ore 19.30). Domenica 5, alle ore 19.00, è prevista la consegna del Premio Mopi, istituito da Francesco Barthel, che decreterà l’armatore che ha fornito la più ricca e dettagliata documentazione storica della propria imbarcazione. Sempre domenica, dalle 15 alle 21, annullo postale. SUL PIAZZALE DEL VALDETTARO Venerdì 3, alle 21.45, si svolgerà lo Spettacolo Teatrale AMPHIORAMA, visione nel Golfo dei Poeti di Jole Rosa, a bordo della Goletta Oloferne. Sabato 4, alle 20.30 si terrà la Messa Solenne per celebrare la ricorrenza patronale di Nostra Signora delle Grazie cui seguirà la processione per le vie del paese. Domenica 5, alle ore 21, il Cantiere ospiterà la cena e a seguire il suggestivo “SKY LANTERNS SHOW” (il volo delle lanterne magiche ) con il lancio in cielo di 100 lanterne eseguito dagli ospiti del raduno. Gli spettacoli si estenderanno nel borgo in festa dove avrà preso vita la tradizionale Sagra del Polpo a cura della Pro Loco che, sino a mercoledì 8, offrirà serate di intrattenimento con l'”Orchestra Spettacolo di Barbara Lucchi e Massimo Venturi”, la Scuola di Ballo “QUEMADA” della S.S. FORZA E CORAGGIO e la musica LIVE IN “RIA” con N.E.D. e SERPI Altri suggestivi momenti sono attesi mercoledì 8 alle 17:00 con la rievocazione dello sbarco del vino dal leudo, alle 19:00 Consegna della lancia Nettuno al decano dei palombari Mario Garzia e consegna del Premio Trozza a cura della Compagnia Vele Latine della Spezia. Tra le varie opportunità pensate e realizzate per partecipanti e visitatori non potevano mancare momenti di ristoro legati all’enogastronomia, proposta in maniera simpatica e innovativa grazie alla presenza di Street Food Mobile Tm, nato da un’idea dell’Architetto Andrea Carletti che presenta alle Grazie l’undicesimo format realizzato secondo le migliori regole del Made in Italy: l’Ape Kitchen. Il raduno sarà la prima tappa di un lungo tour, che si svolgerà durante il 2011, di questo vero e proprio laboratorio mobile che ospiterà le ricette e i prodotti locali più svariati preparati dai migliori team di chef. Velape è la postazione mobile creata ad hoc per il terzo raduno Sulla Rotta di Imperia. Gli spazi interni ricordano quelli di una cucina di bordo che, dopo aver fatto cambusa, provvederà a soddisfare gli equipaggi e non solo. PER I PIU’ PICCOLI Tutti i giorni ci sarà un laboratorio di arte marinaresca per bambini a cura dell’Associazione La Nave di Carta. Sabato 4 e mercoledì 8, per tutta la giornata, i bambini impareranno ad andare sott’acqua con i Sommozzatori della Polizia di Stato del Centro nautico e sommozzatori delle Grazie. Domenica 5, per tutta la giornata, i bambini impareranno ad andare sott’acqua con i Palombari del COMSUBIN, il glorioso reparto subacqueo della Marina Militare Italiana. Lunedì 6 e martedì 7 per tutta la giornata i bambini impareranno ad andare sott’acqua con gli istruttori della Lega sub UISP ed apprenderanno l’uso dello scafandro aperto. Il terzo raduno di imbarcazioni storiche gode del patrocinio del Comune di Porto Venere, dell’Autorità Portuale della Spezia e dell’Assonautica Nazionale. A sostenere il Cantiere Valdettaro sono gli Sponsor Marina del Fezzano, Marina Yachting e Cantine Lunae e i Partner di tema Monte dei Paschi di Siena e International Paint. Si avvale della collaborazione di: Associazione Italiana Vele d’Epoca, Associazione La Nave di Carta, Associazione Vele Storiche Viareggio, Bolle-lab, Compagnia Vele Latine della Spezia, Historical Maritime Society, Parco Nazionale delle Cinque Terre, Parco Naturale Regionale di Porto Venere, Porto Venere e Servizi Portuali Turistici, Pro Loco Le Grazie, Revolution Crew, Società Sportiva Forza e Coraggio delle Grazie, Studio Faggioni Yacht Design. Con la gentile partecipazione di: COMSUBIN, Marina Militare, Polizia di Stato. Intervengono inoltre: Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura della Spezia, Spezia Cruise Facility, Rao e Sartelli, Confindustria La Spezia – Giovani Imprenditori.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.