Torna la “melges Week” Internazionale sul Garda-trentino

A Torbole da gioved„ 6 a domenica 9 maggio. Esordio per l’olimpionico Dodo Gorla (col Melges 24) a vent’anni dal suo mondiale con la classe Star. Da venerd„ ci saranno Ufetti 22 e Beneteau 25 per la prestigiosa Volvo Cup.  TORBOLE (Garda-Trento). Da gioved„ 6 a domenica 9 maggio  torna sulle acque del Garda Trentino la “Melges Week”. Si tratta della 7a edizione della manifestazione promossa dal Circolo Vela Torbole ed ideata dal campione olimpico Giorgio Zuccoli. Al via ci saranno tutti i pi forti specialisti europei a cominciare dall’agguerrita pattuglia dei francesi, agli svizzero-italiani di “Blu Moon”, gli ex campioni mondiali guidati dal trio Favini-Nava e Ciccio Celon con l’armatore Franco Rossi, al campione olimpico veronese Niko Celon, all’olimpico toscano Luca Santella, al sebino Andrea Felci che avr? a bordo il navigatore oceanico Stefano Rizzi, altri ancora. Tra le altre novit? della pattuglia azzurra ci sar? l’esordio col Melges 24 di Giorgio “Dodo” Gorla, leggenda della vela olimpica, due volte sul podio all’Olimpiade (Tallinn e Los Angeles) ed esattamente 20 anni fa campione del mondo con la “Star” (in Portogallo con il prodiere Alfio Peraboni). Gorla si presenter? con il suo equipaggio del Garda dell’Asso 99 “Pneumax” dei fratelli gardesani Giovannini, rafforzato dai 50 chilogrammi di Gaia Scotti, giovane timoniera due volte campionessa italiana femminile con l’impegnativo 4.20, la scorsa sep timana premiata a Livorno con l’Oscar della vela, quale migliore regatante donna della stagione 2003. La squadra di casa avr? il suo punto di forza in Silvio Santoni al via con il “Devotissimo”, il Melges allestito dall’olimpionico Luca Devoti. Da venerd„ 7 ci saranno anche  le flotte di Ufo 22 e Beneteau 25 per la tappa della “Volvo Cup”, evento italiano che sta catalizzando grandi attenzioni. Tra gli “Ufetti” i colori di casa saranno difesi da Claudio Dutto che sar? al via con la barca supportata da “Golf Club Paradiso” di Peschiera, nuovissima struttura progettata dal celebre architetto Jim Fazio. Lo sport velico si conferma cos„ ottimo veicolo promozionale per l’immagine legata alle varie attivit? turistico-sportive dell’intera area del lago di Garda.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.