TRANSAT JACQUES VABRE: FENÊTRÉA-PRYSMIAN PASSA IN TESTA

31 ottobre 2015. Grazie ad una traiettoria più occidentale rispetto a quella dei loro avversari, Erwan Le Roux e Giancarlo Pedote sono riusciti nelle ultime 48 ore a recuperare il distacco che avevano accumulato passando, alle 11.30 di questa mattina, in testa alla 12° edizione della Transat Jacques Vabre.

Dopo una notte durante la quale i Multi 50 si sono diretti a sud-ovest lasciandosi alle spalle l’anticiclone delle Azzorre, alle 10.00 di questa mattina FenêtréA Prysmian ha strambato verso sud, ed ha finalmente superato in questo modo Ciela Village.

Raggiunto al telefono iridium dal suo staff questa mattina, prima della strambata, Erwan ha descritto il morale a bordo:

«Stiamo bene. E ‘stato difficile fino a ieri sera, anche se andavamo veloci. Le condizioni erano in realtà non semplici perché c’erano ancora 30 nodi di vento ed eravamo all’attacco, sotto trinchetta e con due mani di terzaroli alla randa, lanciati a 25 nodi in un mare agitato, a 130 ° del vento. È stata dura, ma per fortuna questa notte la situazione è andata migliorando. Francamente è un bene, perché eravamo bagnati fradici. Adesso navighiamo sotto gli alisei, e aspettiamo il momento giusto per strambare. La situazione non è molto piacevole, a causa dell’onda laterale che ci colpisce, ma quando stramberemo, tutto andrà meglio.”

Dopo aver strambato questa mattina intorno alle 10.00, il distacco dall’ex leader Ciela Village è diminuito fino al sorpasso.

«Abbiamo faticato ad entrare in modalità gara perché ci siamo entrambi sentiti male subito dopo la partenza e per diversi giorni, ma adesso, come avevo annunciato, siamo all’attacco. Abbiamo scelto di strambare tardi per evitare il passaggio alle isole, dove le ombre del vento possono influenzare significativamente le andature. Per noi è stato un investimento, che ha pagato. Adesso sappiamo che avremo due o tre giorni durante i quali andremo verso il sud con le migliori condizioni. La prospettiva è piuttosto bella» commenta lo skipper del Multi50 franco-italiano.

«Siamo ancora in muta stagna, ma oggi dovrebbero esserci un mare “ordinato” e un vento tra i 18 e i 20 nodi tutto il giorno, con l’eccezione di una leggero calo a 15 nodi nel primo pomeriggio. Manca solo un po’ di sole, ma le condizioni sono piacevoli.».

Un momento molto importante

« Le prossime 48 ore saranno molto importanti: dovremo prestare attenzione alla velocità, restare molto al timone e controllare costantemente le performances della barca per cercare sempre di mantenere il giusto assetto », ha concluso Erwan Le Roux, ormai pronto assieme a Giancarlo Pedote a strambare, e quindi superare Ciela Village.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.