Transat Jv: Sergio Tacchini Consolida la Terza Posizione

Milano, 12 novembre 2003. Il trimarano italiano SERGIO TACCHINI ha riguadagnato questa notte una ventina di miglia su Géant e su Groupama. Sempre in piena corsa verso le calme equatoriali, le tre imbarcazioni di testa, sembrano aver scelto la stessa ‘porta d’entratà. Karine racconta così la situazione: ‘Fa caldo, il cielo è bianco, le nuvole anche. Un paesaggio africano.’ Le calme equatoriali si avvicinano e la skipper, sola ‘matricolà dei tre equipaggi di testa, sembra affrontarle con curiosità e anche con una certa impazienza. ‘è un passaggio estremamente interessante dal punto di vista strategico. Bisogna andare a ovest, ma non troppo. Con gli elementi bisogna avere un po’ di fortuna e spero che noi ne avremo. è la prima volta che affronto le calme equatoriali, dopo potrò descriverle meglio!’ Con 2.704 miglia percorse in una sep timana, a una media di 386 miglia al giorno (a 16 nodi), il ritmo di questa Transat non ha lasciato ai nostri due skipper molto tempo libero: ‘Siamo al sep timo giorno di regata e abbiamo mangiato le razioni solo di quattro giorni. Insomma, non abbiamo neanche il tempo di mangiare! Tutto il nostro tempo e tutte le nostre risorse sono dedicate alla regata, alla barca, alla navigazione.’ Il trimarano italiano SERGIO TACCHINI, al rilevamento ufficiale delle ore 17.00 gmt di oggi si trova in terza posizione a 136,9 miglia da Groupama, 26,1 da Geant e a 1.577,9 miglia (circa 2.922 km) da Salvador de Bahia in Brasile.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.