Transpacific Yacht Race 2009

IL MAXI YACHT ALFA ROMEO II PER LA PRIMA VOLTA NELLE ACQUE USA Il serial winner dei mari lancia una nuova sfida ai team più competitivi al mondo e punta al record della storica regata oceanica sulla rotta Los Angeles – Honolulu. Per battere il record occorre percorrere 2.225 miglia (pari all’attraversamento dell’intera Europa da Sud a Nord) in meno di 160 ore. A bordo Ben Ainslie (3 ori e 1 argento olimpico). Milano, 3 luglio 2009 – Il maxi yacht Alfa Romeo II affronta la sua prima regata negli States, la Transpacific Yacht Race (Transpac), la mitica regata che impegna 48 equipaggi sulla rotta Los Angeles – Honolulu. L’armatore e skipper Neville Crichton alzerà le vele e partirà domenica 5 luglio con lo spirito competitivo che da sempre lo distingue, con la consapevolezza e responsabilità della lunga scia di successi. Tutti gli occhi saranno puntati su Neville Crichton e Alfa Romeo che con 140 Line Honours (prima al traguardo) sono diventati i serial winner dei mari e quindi anche negli Usa sono la barca da battere. Oltre a voler essere il più veloce della flotta, Neville Crichton spera d’incontrare condizioni meteo favorevoli che permettano di migliorare l’attuale record stabilito nel 2005 da Morning Glory di Hasso Plattner: 6 giorni 16 ore 4 minuti e 11 secondi, per coprire 2.225 miglia nautiche, praticamente la stessa distanza che c’è tra Trapani e Korvanturi, nell’estremo nord della Finlandia, dove si trova la casa di Babbo Natale. Nel 2005 Morning Glory ha percorso il lunghissimo tratto di oceano mantenendo una media di quasi 14 nodi, un risultato davvero eccezionale. Anche in occasione della Transpac, che richiama ogni due anni equipaggi altamente professionali per disputarsi un trofeo estremamente prestigioso, Alfa Romeo schiera importanti nomi della vela internazionale: molti velisti a bordo provengono dallo stesso team che ha portato alla vittoria Ericcson 4, nella Volvo Ocean Race 2008-2009. Stan Honey, che assumerà il ruolo di navigatore, detiene il record mondiale di Transpac vinte ricoprendo questa posizione. Torna sull’iper tecnologico maxi yacht anche Ben Ainslie, con il quale Alfa Romeo nelle scorse stagioni ha ottenuto molti successi, che nel suo medagliere personale vanta un argento e tre ori olimpici, conquistati nelle ultime quattro edizioni dei giochi. Tornato al timone di Alfa Romeo, dopo che la stagione 2008 si è conclusa a Trieste con la quinta vittoria alla Barcolana, Neville Crichton ha dichiarato: ” Sono anni che desidero portare Alfa Romeo in queste acque e se troveremo il giusto vento, sono fermamente convinto che sarà possibile conquistare la vittoria e stabilire un nuovo record. Grazie ai tanti successi ottenuti Alfa Romeo è diventata la barca di riferimento per l’intera flotta, la Transpac rappresenta per i 17 velisti del nostro team una nuova sfida: è infatti una regata completamente diversa da quelle che abbiamo affrontato in Europa. Un mare e un meteo che non hanno nulla che fare con le condizioni affrontate nel 2008. Qui incontriamo barche e equipaggi che conoscono il campo di regata a meraviglia. Una gestione della regata e della fatica molto diversa dalle regate europee. Insomma, gli stimoli per concentrarci e fare bene sono davvero tanti”. Alfa Romeo salperà da Point Fermin, la punta più a sud di L.A, sabato 5 luglio alle 13.00 locali (22.00 in Italia). Neville Crichton ed il suo team dovranno far fronte a condizioni meteo imprevedibili e in particolare si prepareranno ad affrontare il passaggio dal clima umido e freddo caratterizzato da venti tranquilli, fino a incontrare i forti venti alisei che in questa stagione soffiano nella zona del Molokai Channel, in prossimità del traguardo finale. Alfa Romeo II, il cui tanto atteso arrivo a Los Angeles è stata festeggiata in banchina da un pubblico di appassionati e semplici curiosi, è già considerata la novità della stagione velica americana. Storia della regata Da oltre un secolo la Transpacific Yacht Race vede la partecipazione di team di velisti provenienti da tutto il mondo, per percorrere ben 2.225 miglia nautiche – l’equivalente di oltre 4.100 chilometri – tra le onde dell’Oceano Pacifico. La lunga distanza che separa la “City of Angels” L. A dall’incantevole scenario delle Isole Hawaii con la loro capitale, Honolulu, regala sempre un’ambientazione ottimale per una regata unica al mondo. La regata, che ha cadenza biennale, è da sempre sinonimo di sfida, competizione, avventura, e i team partecipanti dimostrano in ogni prova grande spirito di squadra ed eccellenti capacità tecniche. L’ultima edizione della Transpac, nel 2007, ha visto la vittoria di Pyewacket, capitanata da Roy E. Disney, dirigente d’azienda statunitense e nipote di Walt Disney, il celebre animatore, autore di fumetti, imprenditore e cineasta statunitense. I team provengono da tutto il mondo: Australia, Cina, Giappone, New Messico, Perù e Spagna sono i paesi da cui provengono le barche più competitive.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.