Trieste Challenge Bmw Oracle Imbattuta, Giornata No per Luna Rossa, Mascalzoni Secondi

TRIESTE, 31 AGOSTO – E’ Chris Dickson , timoniere di BMW Oracle il grande protagonista di Trieste Challenge, con sei vittorie su sei match disputati. In testa alla classifica provvisoria, Dickson ha battuto ieri Luna Rossa, Mascalzone Latino e China Team, dando a tutti una lezione estremamente convincente di come si faccia a far correre le imbarcazioni di 55 piedi utilizzate in questo evento. Secondo posto in classifica per Mascalzone Latino, vittorioso ieri su China team e Areva, mentre Luna Rossa ha avuto la sua giornata no, sconfitta da BMW Oracle ma anche da China Team, in un match molto combattuto. Tanta gente, lungo il Molo Audace di Trieste, a seguire le regate dalla tribuna. Report televisivo ogni sera, da oggi a domenica su Sky Sport 3 a partire dalle ore 20. Internet: www.lasfida.it La classifica: 1) BMW Oracle 6pt. (6 vinte su 6 disputate), 2) Mascalzone Latino Capitalia Team 4 pt (4 vinte su 6 disputate), 3) Luna Rossa 2 pt (2 vinte su 5 disputate), 4) Areva 1 pt. (1 vinta su 5 disputate), 5) China team (1 vinta su 6 disputate). MATCH 8 RR1 – AREVA BATTE CHINA TEAM Non una nuvola in cielo a Trieste nella terza giornata di regata. Il match d’esordio non regala particolare emozione, poiché Areva riesce meglio a interpretare il campo di regata con il vento molto debole e stacca subito il suo avversario. Per China Team, in evidente difficoltà, non c’è alcuna possibilità di recuperare. Un vantaggio di oltre mezzo lato viene amministrato con perizia Sebastien Col, che con questa vittoria mette una prima ipoteca sull’ingresso Aalle semifinali. MATCH 9 RR1 – CHINA TEAM BATTE LUNA ROSSA In una regata lentissima e ricca di colpi di scena China Team batte una Luna Rossa. Francesco de Angelis parte in vantaggio, ma un Golfo dispettoso, con vento termico che tarda ad entrare favorisce i cinesi, che alla seconda boa di bolina si presentano quasi appaiati allo scafo italiano. Pierre Mas attacca il team italiano e viene penalizzato. Luna Rossa, a causa dell’infrazione commessa dai cinesi si ferma, e non riesce a ripartire per prendere la boa. Nell’ultimo lato della prova, ridotta in lunghezza a causa del poco vento, Luna Rossa indugia a causa del poco vento a poggiare e issare il gennaker e i francesi accumulano ancora vantaggio, sufficiente a compiere la penalità e vincere la regata. Amarezza a bordo di Luna Rossa: secondo il tattico Ivaldi, infatti, gli umpires avrebbero dovuto infliggere bandiera rossa, ovvero obbligare i cinesi ad effettuare subito la penalità. Pur avendo ragione, infatti, Luna Rossa è stata completamente fermata dalla manovra non corretta degli avversari MATCH 10 RR1 : BMW ORACLE BATTE MASCALZONE LATINO Praticamente una battaglia navale, quella tra Oracle e Mascalzone Latino, risolta subito in partenza. Chris Dickson riesce a far cadere Jes Gran Hansen in un tranello: il danese di Mascalzone Latino si ingaggia da sottovento, ma tocca l’avversario: non è solo penalità per il team italiano, ma è anche bandiera rossa, con obbligo di effettuarla subito. Dickson parte quindi indisturbato, e con il vento leggero per il team italiano non c’è possibilità di recuperare. Dickson resta imbattuto. MATCH 1 RR2 – BMW ORACLE BATTE LUNA ROSSA Anche la prova d’appello, dopo la sconfitta nel primo round robin, vede Luna Rossa perdere contro Bmw Oracle. Il vento leggero non perdona alcun errore, e in partenza Dickson vince e convince, Luna Rossa peggiora la propria posizione ottenendo una penalità poiché estrae il bompresso prima delle due lunghezze dalla boa. Il match permette agli americani di restare imbattuti anche all’inizio del secondo round robin. MATCH 2 RR2 – BMW ORACLE BATTE CHINA TEAM E’ deciso. Chris Dickson è il maug di Trieste Challenge. Parte per la seconda volta in questo evento in anticipo, rientra ed è in svantaggio nella prima bolina, sempre con vento molto leggero. Ci mette quattro virate a raggiungere Pierre Mas e a inserirsi con precedenza in boa. Non contento, infligge al franco-cinese una penalità che condiziona tutto il match. Passato in vantaggio, Dickson consegna mezzo lato di distacco all’avversario e prosegue imbattuto anche nel secondo round robin. MATCH 3 RR2 – MASCALZONE LATINO BATTE CHINA TEAM Vento in calando a Trieste, ma il programma di Trieste Challenge prosegue con Mascalzone Latino che risulta in vantaggio sin dalle prime battute. Per gli italiani si tratta di mantenere il vantaggio acquisito per un lunghissimo bastone, composto da tre boline e altrettante poppe. Nell’ultimo lato Areva riesce a recuperare parte dello svantaggio grazie ad alcune raffiche che arrivano da dietro. Mascalzone Latino riesce comunque ad amministrare bene le due lunghezze a proprio vantaggio, e va a vincere, acquisendo un importante punto in classifica. MATCH 4 RR2 MASCALZONE LATINO CAPITALIA TEAM BATTE AREVA. Il vantaggio acquisito all’inizio del match permette a Mascalzone Latino di allungare lungo la prima bollina: il match è una lentissima agonia: due lati di bolina e due di poppa al rallentatore. Bravissimo Jes Gram Hansen a mantenere il vantaggio nonostante la corrente, difendendo sempre il lato migliore del campo di regata. Un punto molto importante per il team italiano. DOMANI SKIPPER MEETING ALLE 10.30, PRIMA PARTENZA ALLE 11.30

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.