La perturbazione annunciata sta arrivando, ma più lentamente del previsto, sulla flotta della Roma per 2, che ha raggiunto la boa virtuale di Capri, dove i primi di classe hanno conquistato il Trofeo Telecom. Primo a doppiare il traguardo volante è stato, alle 00,10, il trimarano Cotonella , con a bordo i soliti Franco Manzoli e Francesco Mura, vincitori anche nella scorsa edizione e che, continuando a questa media di oltre dieci nodi, potrebbero aspirare a battere il record detenuto dal Tri 60 Spirit, che sulle 535 miglia del percorso ha impiegato, nel 1997, 54 ore e 16 minuti. L’arrivo di Cotonella al giro di Lipari con relativa conquista del Trofeo Jaguar, se il vento continuerà a soffiare con la stessa intensità, è previsto per le 18 e 30. Intanto a Capri è passata quasi metà flotta con Mormora, il Comet 45 di Alessandro Mosconi e Paola Camilla, che hanno conquistato il trofeo nei II classe tagliando alle 6,40, seguito da Argentina di Vincenzo ed Alessandro Scotto di Palumbo, primi della Corta, alle 6,41, da Arix 2 di Alberto Bracaglion e Luca Bazzan alle 6,54. Il match race dei due quinta classe Greepeace di FabrizioTellarini e Nanni Diesel di Mauro Pelaschier e Mauro piani, si è risolto al momento in favore del primo che ha tagliato alle 7 e 27, seguito dall’avversario a 12 minuti. Trofeo anche per il IV Isigo di Riccardo Capociuchi ed Isidoro Santececca, passato alle 7 e 49 e per il VI Diavolo Porco, vincitore della classe anche lo scorso anno, con Enzo Fontana e Lautaro Sanchez, giunto alle 7 e 58. Grande prova per il primo dei Minitransat, il francese Navman di Yann Delplace e Emmanuel Fontaine, passati alle 14 e 55. Ore animate a Lipari dove, in nottata, passerà gran parte della flotta.