Ultime Notizie dal Ix Campionato Europeo Ims

WIND RECUPERA DALL’ 11° AL 6° POSTO, IN TESTA GIACOMELLI E AON NIKOLS A PARI PUNTI Punta Ala, 5 giugno 2002. Si è conclusa nel cuore della notte la regata lunga del 9° Campionato Europeo IMS, manifestazione organizzata dallo Yacht Club Punta Ala con il supporto di Audi e Helly Hansen. La prova è partita alle ore 12.00 di ieri con un vento di scirocco attorno ai 15 nodi che è andato aumentando sino a raggiungere i 20 nodi. Il percorso, di 111 miglia, ha visto le 53 imbarcazioni navigare da Punta Ala sino al Giglio quindi fare rotta verso lo scoglio d’Africa per ritornare nuovamente al punto di partenza (Punta Ala). A tagliare per primo la linea di arrivo in tempo reale è stato Tau Ceramica di Javier Dominquez Banderas condotta dall’olimpionico spagnolo Luis Doreste che ha però concluso al 26° posto una volta calcolata la classifica con i compensi. La prova è stata vinta da Giacomelli Sport del romagnolo Emanuele Giacomelli con al timone Gabriele Benussi; alle sue spalle si è piazzato Italtel di Nadia Canalaz con ala ruota Vasco Vascotto, terzo Aon Nikols di Luciano Gandini con Alberto Manfredini al timone. Al quarto posto si è classificato QQ7 Profit del massese Roberto Maffini con alla ruota il carrarese Luca Santella che è stato sempre nelle prime posizioni della flotta. Quinto il Grand Soleil 44 WIND condotta dal Velista dell’Anno 2001 Lorenzo Bressani che, con questa buona prestazione, è risalito dall’undicesimo al sesto posto nella classifica generale e a soli 7 punti dalla vetta. Wind è un progetto Judel & Vrolijk ed è stata assemblata nei Cantieri del Pardo di Forlì. Nel corso della regata il Bribon , lo scafo spagnolo di S.A.R. Juan Carlos, in testa alla classifica sino a ieri, ha subito la rottura di una delle crocette dell’albero, e ha dovuto ritirarsi scendendo in sedicesima posizione. Nella giornata di lunedì lo scafo Italtel di Nadia Canalaz era stato sorteggiato dalla Giuria, dopo il secondo posto conquistato nella prima prova, e sottoposto ad un normale controllo di stazza. L’imbarcazione è stata trovata irregolare in alcune verifiche ed è stata fortemente penalizzata dalla Giuria, scendendo dalla quarta alla ventesima posizione. Il verdetto definitivo è stato emesso nella tarda mattinata di oggi. La classifica generale dopo 3 prove vede al comando a pari punti Aon Nikols e Giacomelli Sport (22 pti), davanti ad Aurora di Pasquale Cacciapuoti con il romano Enrico Passoni (24 pti), terzo, quindi Atalanti XIV di George Andreadis (26 pti), Ops Cmpetition di Massimo Violati con Roberto Ferrarese (30 pti), sesto WIND di Lorenzo Bressani (31 pti). Inseguono Tau Ceramica di Luis Doreste (36 pti), Forum Filatelico di Gonzalo Araujo (36 pti), X Lady di Thierry Pepponet (39 pti), decimo Caixia Galicia di Jimenez (42 pti).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.