Un Anno Dalla Nascita di North Sails Italia Group

L’unione fa la forza: ad un anno dalla nascita del North Sails Italia Group, un bilancio pieno di soddisfazioni e nuove prospettive di miglioramento Prima candelina per il North Sails Italia Group, nato nel dicembre 2003 dall’unione delle forze di North Sails Italia, il quartier generale situato a Carasco (Genova), North Sails Mediterranee nella Francia meridionale, North Sails Croazia, con sede a Spalato e North Sails Nord-Est ad Affi, sulla sponda veronese del lago di Garda. Il Gruppo rappresenta North Sails nel bacino del Mediterraneo, dal confine franco/spagnolo a Dubrovnik. Il servizio di assistenza offerto ai clienti copre più di 3200 Km. di coste marittime e tutti i laghi del nord Italia: 70 persone, distribuite nei 4 lofts, si dedicano allo studio e alla progettazione delle vele su misura per ottenere i migliori risultati in ogni tipo di navigazione, dalle classi one-design ai maxi-yachts, dalle barche da regata a quelle da crociera. Dopo un anno di lavoro i bilanci sono assolutamente positivi: Gigio Russo, Amministratore Delegato di North Sails Italia e deus ex-machina del Gruppo, è entusiasta degli ottimi risultati conseguiti: “Nel 2004 abbiamo raggiunto nuove fasce di mercato e la nostra espansione sembra delinearsi verso nuove frontiere: la collaborazione e il lavoro di gruppo sono stati la nostra forza e ci hanno consentito di sviluppare sinergie per apportare notevoli miglioramenti e potenziare tutta la struttura. La creazione di un Gruppo North Sails operativo nel bacino del Mediterraneo rappresenta la realizzazione di un sogno che ho da quando lavoro qui. Adesso si aprono nuove strade per sogni più grandiosi”. Altrettanto soddisfatti Giovanni e Daniele Cassinari, i “fratelli terribili” che insieme a Luca Cattozzi gestiscono il loft di Affi, sul Garda veronese: “Entrare a far parte del gruppo è stata senza dubbio la scelta giusta. I nostri metodi di lavoro sono notevolmente cambiati e la nostra organizzazione interna ha subito delle modifiche in positivo, ma il miglioramento più importante è stato quello tecnico: il 70% della nostra produzione è rappresentata da vele da regata e la possibilità di avere il 3DL è stata decisiva. E’ stato necessario modificare le nostre modalità di progettazione e di disegno delle vele per poter utilizzare gli esclusivi software North Sails e l’esperienza acquisita nella progettazione di vele da regata si è riflessa nella progettazione di vele da crociera altamente performanti. Infatti i risultati agonistici non si sono fatti attendere: nel primo anno di vita della veleria North Sails Nord Est le vele costruite ad Affi hanno conquistato 2 Campionati del Mondo e sono state pluridecorate nelle categorie One Design. Notevoli sono state le ripercussioni sul fatturato (un incremento del 30% rispetto a quello dell’anno passato) e sul volume di vendita (con un incremento superiore al 25%). Indubbiamente in questi 12 mesi è stato fatto un ottimo lavoro, anche se molti dettagli sono ancora da perfezionare. E’ nostra indole non fermarci ma mirare a obiettivi sempre più importanti. L’entusiasmo dei risultati ci porta ad affrontare con determinazione le nuove vie di miglioramento che si sono aperte davanti a noi.” Positivi anche i bilanci del loft croato e del loft francese che nell’ultimo anno hanno sviluppato importanti progetti: i Croati hanno realizzato un loft in grado di fornire assistenza capillare in tutta la zona dell’Adriatico Orientale, divenendo affidabile punto di riferimento per un numero sempre maggiore di clienti North in regata e crociera sulle coste croate. North Sails Mediterranee ha invece avuto un ruolo fondamentale al primo atto della Coppa America, svoltosi in ottobre a Marsiglia, fornendo ai partecipanti un servizio assistenza North Sails con l’allestimento di un service loft temporaneo. Anche Robin Morgan, il General Manager del Gruppo è fiero dei risultati raggiunti e guarda già al 2005 che si preannuncia ricco di novità e importanti iniziative: “Fra i principali progetti in cantiere c’e’ l’ampliamento del loft di Carasco il cui parquet raggiungerà i 3700 mq. di superficie. Per quanto riguarda la produzione, Luigi Rognoni – appena rientrato da una visita al loft North Sails in Sri Lanka – sta sviluppando nuove idee per migliorare l’efficienza della linea produttiva e consentire la vendita a prezzi maggiormente vantaggiosi con l’obiettivo di rendere più accessibile l’acquisto di una vela North Sails. Inoltre l’avvio del Rotary Mold, previsto nei primi mesi del 2005, permetterà l’automazione nel processo di produzione del 3DL per le vele di taglia minore rendendo la tecnologia 3DL davvero economicamente competitiva sul mercato delle imbarcazioni più piccole”. Rimangono da scoprire quali altri importanti progetti “bollono nella pentola” del North Sails Italia Group e quali altre frontiere intende abbattere per giungere a nuovi ambiziosi obiettivi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.