Un’estate per la Natura con Legambiente

CAMPI DI VOLONTARIATO AMBIENTALE PER UN’ESPERIENZA ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETA’ Sono sempre più numerose le persone che vogliono dedicare una parte delle proprie vacanze alle attività di volontariato, attraverso esperienze di gruppi di lavoro mirati ad interventi di diverso tipo, ma soprattutto verso attività a carattere ambientale. Legambiente offre a migliaia di volontari la possibilità di trascorrere parte del proprio tempo libero in un campo di volontariato vivendo un’esperienza semplice ed unica per i suoi molteplici significati: la valorizzazione, la salvaguardia, il ripristino di ambienti preziosi dal punto di vista naturalistico e storico-culturale, lo scambio tra culture e sottoculture anche a livello internazionale e soprattutto la voglia di conoscere, di stare insieme e insieme rendere migliore una parte del nostro mondo fisico e spirituale. Il 2001 è l’anno internazionale del Volontariato. I campi sono una grande occasione per quanti vogliano svolgere attivitˆ utili e insieme rigeneranti, in luoghi da sogno che meritano di essere tutelati e ripristinati, a contatto con altri volontari che, come loro, sono mossi dal desiderio di agire, spesso sottovoce, realizzando interventi importanti proprio nei mesi in cui l’impatto antropico è maggiore per il flusso turistico. I campi sono l’opportunità per conoscere altre persone che hanno voglia di mettersi a disposizione di un progetto nel quale si identificano, ma soprattutto, com’e’ nello stile di Legambiente, farlo divertendosi. E nei campi internazionali a tutto cio’ si deve aggiungere il valore dello scambio interculturale e linguistico. Dal 1991 ad oggi Legambiente ha visto crescere in maniera esponenziale le partecipazioni ai propri campi di volontariato che ormai non conoscono più confini: per quest’estate l’associazione ambientalista propone oltre 400 iniziative in Italia e all’estero, dedicate ai partecipanti di tutte le età, provenienti da ogni localitˆ del nostro Paese (ma nel caso di campi internazionali anche dal resto del mondo). Quest’anno Legambiente ripropone i campi di Ustica, Pianosa, Lampedusa, Riomaggiore, Ginostra, Paestum, i campi del Progetto Lombardia e i campi nell’ex-convento San Giorgio in Abruzzo, centro permanente di volontariato. Ma ci sono anche grosse novità: i campi di Filicudi e Alicudi, la nascita di un nuovo sep tore, i campi all’estero organizzati direttamente dalla nostra Associazione, i trattamenti shiatzu praticati ai volontari in alcuni campi dagli studenti dell’Accademia Shiatzu-Do, l’accordo con il C.T.M. ALTROMERCATO per introdurre alimenti provenienti dal mercato equo e solidale, i campi internazionali in alcuni ecovillaggi europei all’interno della rete del G.E.N. (Global Ecovillage Network).. Infine, nel giˆ citato sep tore “Legambiente all’Estero” invierà i volontari in Tanzania, Albania, Grecia e Nicaragua. Molte proposte riguardano i campi di recupero e ripristino ambientale che saranno volti al ripristino dei sentieri, alla pulizia di spiagge e sistemi dunali e ad altre attività mirate a valorizzare aree di particolare rilievo naturalistico e storico-culturale, per offrire valide opportunitˆ di sviluppo in zone economicamente depresse. I campi di ricerca naturalistica sono un’opportunità per coloro che desiderano offrire un loro contributo alle aree naturali protette (dove si svolgono l’85% dei campi in Italia), vivendo contemporaneamente un’entusiasmante esperienza a contatto con la natura in alcuni degli angoli più belli della nostra penisola. I partecipanti contribuiranno concretamente alla tutela di alcune specie protette e dei loro habitat, arricchendo le banche-dati di Parchi e Riserve con le informazioni raccolte. Nel Parco Regionale del Sirente Velino, molte opportunità si articoleranno intorno al luogo che è diventato il più rappresentativo del sep tore volontariato di Legambiente: l’ex convento S. Giorgio presso il piccolo paese di Goriano Valli in provincia dell’Aquila. Qui i volontari svolgeranno attività di diverso tipo: manutenzione dei sentieri già esistenti e apertura di nuovi, corsi di musica, campi di ecologia del corpo (shiatsu, yoga, tai chi, corsi di sperimentazione sonora). Per il sesto anno, Legambiente propone poi Salvalarte, la campagna nazionale che ha per protagonisti i beni culturali. Il sep tore volontariato ha preparato un pacchetto di campi per i volontari che scelgono di operare in aree archeologiche e complessi monumentali, chiese rupestri e parchi naturali, gravine e edifici storici. Sempre, naturalmente, sotto la guida di esperti del sep tore, archeologi, architetti o storici dell’arte, in collaborazione con le Soprintendenze. Anche quest’estate grande spazio verrà dedicato ai campi all’estero. Su quattro continenti, la scelta è vastissima: oltre ai grandi Paesi Europei e Americani citiamo ad esempio la Namibia, la Corea, il Giappone, l’Ecuador. Le attività vanno dal ripristino ambientale nei parchi del Canada alle escursioni nel Vermont, dal Guatemala al Nicaragua, dal Messico all’Honduras. Nel continente africano si puo’ andare dal Togo al Marocco, mentre in Asia le mete più particolari sono in Nepal, Cambogia e Tailandia. Molte anche le attivitˆ del volontariato subacqueo: gli appuntamenti di quest’anno sono a Punta Giglio – Capo Caccia (Alghero), dove proseguirà il censimento delle grotte sottomarine, a Lampedusa (Ag), dove si mapperanno i fondali antistanti la Riserva e si recupereranno reti fantasma, a Ustica (PA), dove si puliranno i fondali e si recupereranno boe e reti fantasma e a Gallipoli, dove si farà monitoraggio e mappatura dei fondali. Inoltre, per i ragazzi dai 14 ai 17 anni, Legambiente propone campi under 18, una sorta di formazione al volontariato unita a corsi di educazione ambientale. Questi campi si svolgono presso i Centri di Educazione Ambientale gestiti da educatori ed animatori esperti. Per diventare volontari non è necessario avere particolari competenze, tranne per i campi subacquei per i quali è richiesto il brevetto base e per i campi internazionali per i quali è richiesta la conoscenza della lingua inglese. Nel caso dei campi di studio e ripristino archeologici, ad esempio, grazie alla collaborazione con le Soprintendenze Archeologiche, anche i non esperti possono lavorare in campi di scavo e recupero, assistiti da personale specializzato. Ma moltissime ancora sono le proposte per l’estate 2001 offerte dal sep tore Volontariato di Legambiente. Il programma dei campi è in arrivo per tutti i soci di Legambiente dal 1998 a oggi; chi non è socio puo’ farne richiesta ai numeri: 06/86268324-5-6. Per i campi all’estero 06/86268403. Specificando il proprio telefono e indirizzo postale, potete mandarci un fax (06/86268319) o un’E-mail (legambiente.vol@tiscalinet.it). Per i naviganti di Internet, il programma completo è consultabile sul sito www.legambiente.com.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.