Vela: a Punta Ala il 1 Campionato Ims del Mediterraneo

Punta Ala, 3 giugno 2001 – Lo Yacht Club Punta Ala, circolo velico che con il supporto di Audi organizza da sempre alcune fra le più prestigiose manifestazioni veliche a livello internazionale, sarà impegnato nella prossima sep timana con la 1a edizione del Campionato IMS del Mediterraneo. Dopo le prime due giornate riservate ai controlli di stazza domattina a partire dalle ore 12.00, la flotta di oltre 50 imbarcazioni (suddivisi in due raggruppamenti Regata e Crociera-Regata) sarà impegnata con le prime prove su percorso a triangolo o bastone (circa 8 miglia). La flotta delle imbarcazioni in gara dopo la giornata di apertura sarà impegnata fra martedì e mercoledì con una regata d’altura di 120 miglia per poi continuare giovedì 7 con una prova a triangolo o bastoni, venerdì 8 con una costiera di 20 miglia che doppiera’ l’isola di Cerboli nel canale di Piombino e si concluderà sabato con una prova su percorso a bastone. Grande attesa per uno dei più illlustri regatanti, Juan Carlos di Borbone, re di Spagna che sarà a bordo (a partire da giovedì) del suo Farr 53′ “Bribon” e che anche quest’anno non ha voluto mancare l’appuntamento con il campo di regata di Punta Ala. Dalla penisola iderica sono arrivate anche altre imbarcazioni che potrebbero dare del filo da torcere ai velisti nostrani come il 40 piedi “Zurich” di Jan Santana che può contare sulla presenza a bordo nel ruolo di tattico dell’olimpionico (oro nei 470 a Bacellona) Jordi Calafat e il nuovissimo 52 piedi “Caixa Galicia” di Chuni Bermudes entrambe imbarcazioni progettate dal un giovane progettista iberico Marcelino Botin. La rappresentativa spagnola è poi completata dal Farr 49 (il precedente Bribon) “Tauceramica” portata da Xavier Banderas, fratello del noto attore cinematografico. Fra gli altri partecipanti italiani moltissime sono le imbarcazioni da tenere d’occhio in questa sep timana di regate: primo fra tutti il gruppo degli IMX 40 in cui regatano “Wind Exploit” dell’armatore Sandro Pantaleo portato dai triestini Lorenzo Bressani, timoniere e neo campione italiano della classe J24 e Gianfranco Noe’, tattico; “Giacomelli SPORT” di Emanuele Giacomelli che affidato il timone a Mauro Pelaschier e la tattica a Flavio Favini; “Merit Cup” di Antonio Orlandi timonato da Vasco Vascotto; “ADS Glen” di Nadia Canalaz con Gabriele Benussi al timone e il greco “Okialos XII” timonato da George Ertsos. Grande è l’attesa per il debutto per il nuovissimo 40′ di Andrea Vallicelli per l’armatore Alessandro Pozzar, imbarcazione timonata, fra una regata e l’altra del Circuito Italiano Audi Mumm 30, dal russo, ma italiano d’adozione, Serguei Chevstov. Nutrito anche il gruppo dei First 40.7 con imbarcazioni come “World Cargo” timonata dal genovese Riccardo Simoneschi, presidente mondiale della classe olimpica Star; l’imbarcazione maltese “Maltese Falcon” di Alfred Manduca. Nella flotta ci saranno anche due Farr 40, monotipi velocissimi anche se non particolarmente competitivi secondo il regolamento IMS: “AMP Zzenzero 6” in gara con i colori del General Cargo Sailing Team con l’armatore (come da regolamento di classe) aretino Renato Mazzeschi al timone e il comasco Roberto Spata alla tattica e “Shear terror” di Bruno Tronchetti Provera con il tattico Tiziano Nava.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.