Vela: Partita 14a Regata Internazionale Brindisi-kerkira

Con un vento fresco di maestrale di intesità intorno ai 20 nodi le 43 imbarcazioni che partecipano alla 14a edizione della regata internazionale Brindisi-Kerkira ha regolarmente lasciato il porto di Brindisi al colpo di cannone alle ore 16.00. La flotta farà ora rotta verso l’isola greca di Corfù dove arriverà al porto di Kassiopi dopo una navigazione di 104 miglia: se il tempo rimarrà invariato e il vento continuerà a soffiare non è escluso che la prima imbarcazione sulla linea d’arrivo possa infrangere il record di percorrenza fissato in 13 ore, 50 minuti e 35 secondi e stabilito nel 1994 dall’imbarcazione della Marina Militare “Sagittario”. Sicuramernte impegnativa sarà la navigazione notturna nel canale di Otranto dove le imbarcazioni in regata dovranno prestare particolare attenzione alle navi militari che incrociano in quello specchio di mare a causa della situazione di guerra dei paesi balcanici. Fra le imbarcazioni che partecipano alla Brindisi-Kerkira vi sono una barca proveniente dal Montenegro e una dalla Serbia, mentre fra i concorrenti italiani vanno ricordati “Relax Navy” del gallipolino Gerry Laforgia, vincitore della passata edizione e “Chindrea” l’X-362 del Brindisino junseppe Carella, attuale leader della classifica del Giro di Puglia che si concluderà proprio cob la prova d’altura della Brindisi-Kerkira. La XIV Brindisi-Kerkira è organizzata dalla Lega Navale Italiana di Brindisi in collaborazione con l’Hellenic Offshore Racing Club -Corfù Branch e si svolgerà con il patrocinio di Regione Puglia, Amministrazione Provinciale di Brindisi, Comune di Brindisi, Autorità Portuale di Brindisi.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.