Vince Ancora Abn Amro One

Port Phillip, Melbourne (AUS) È stata la più bella regata costiera fino ad ora disputata nell’ambito della Volvo Ocean Race 2005-2006. Una regata piena di colpi di scena. Ha condotto per la prima parte del percorso la sorprendente Brasil 1 (Torben Grael), reduce da un disalberamento nei mari del Sud nella 2° tappa e da un viaggio a bordo di un grosso camion attraverso il deserto australiano, che le ha consentito di giungere appena in tempo allo start. Grazie al vento da Sud di circa 10 nodi, Torben Grael ha tenuto la testa della flotta dei 7 VOR 70 per buona parte della regata, favorito anche dalle partenze anticipate di ABN AMRO 2 (Sebastien Josse) ed Ericsson (Neal McDonald), quest’ultima data come grande favorita dal pronostico. Da parte loro, l’agguerritissima movistar (Bouwe Bekking) e soprattutto The Black Pearl (Paul Cayard), ce la mettevano tutta per spingere la barca al massimo e conquistare un risultato di valore dopo le disavventure dell’ultima tappa. La regata, come spesso accade, è stata decisa dal vento: salito ad oltre 15 nodi, ha impedito a Brasil 1 di sfruttare al massimo la sua velocità, nel timore di una nuova rottura dell’albero che non era ancora al 100% della messa a punto.  Ne ha invece approfittato ABN AMRO 1 (Mike Sanderson), con Tommaso Chieffi alla tattica, definitivamente a suo agio in regime di vento sostenuto. The Black Pearl è rimasta nella sua scia, ed è riuscita a tenere testa alla rimonta di movistar e, soprattutto, di Ericsson. L’arrivo di queste tre barche, dopo 2 ore e mezza di battaglia, è stato letteralmente all’ultimo respiro: Cayard ha messo in fila Bekking per 13 secondi e McDonald per 15! „È il nostro miglior piazzamento da quando è iniziato il giro del mondo ˆ dice Paul Cayard ˆ. L’equipaggio si è comportato benissimo e anche la barca è stata più veloce del solito‰. La partenza della 3° tappa (Melbourne-Rio) è prevista domenica prossima (12 febbraio). Le barche sono attese ad una prova lunghissima e molto impegnativa, l’inizio della risalita verso l’emisfero Nord, passando per il terribile Capo Horn. La tappa prevede anche il 1° pit stop della storia, fissato a Wellington (NZ), città in cui i team si fermeranno circa 48 ore e poi ripartiranno alla volta di Rio. Classifica in port race: 1. ABN AMRO 1 2. Pirates of the Caribbean 3. movistar 4. Ericsson 5. Brasil 1 6. ABN AMRO 2 7. Brunel Classifica generale: ABN AMRO 1: punti 32,5 ABN AMRO 2: punti 25,00 Movistar: punti 18,00 Pirates of the Caribbean: punti 16,5 Brasil 1: punti 16,00 Ericsson: punti 14,5 Brunel: punti 11,5

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.