Vittoria tedesca e tantissime regate all’ultima tappa 29er Eurocup di Riva del Garda

Tante regate alla Fraglia Vela Riva per l’unica tappa italiana della 29er Eurocup. Dopo 14 regate in quattro giorni vincono i tedeschi Jasper-Brauckmann. Tra le donne nel finale la spuntano le britanniche Allan-Masterman En plein di regate a Riva del Garda con l’ultima tappa della 29er Eurocup organizzata dalla Fraglia Vela Riva e animata da ben 14 prove disputate in tutte le condizioni di vento (dagli 8 ai 20 nodi). Podio invariato rispetto a ieri con vittoria tedesca dei diciasettenni Steffens-Brauckmann primi, con 9 punti di vantaggio sugli inglesi Gillies Munro-Daniel Harris. Ottimo terzo posto degli indiani Kelapanda-Thakkar, per la prima volta presenti sul Garda Trentino. Sorpasso finale nella categoria femminile delle inglesi Allan-Masterman ai danni delle spagnole Carla e Marta Munte Carrasco, più sofferenti in condizioni di vento medio-forte. Invariata la posizione dei primi italiani con il venticinquesimo posto di Criscione-Pustina (CV3V). Non poteva chiudersi meglio la stagione 2013 per la Fraglia Vela Riva, il circolo rivano che dopo aver ospitato regate di fama mondiale come il Meeting del Garda Optimist (regata monoclasse più grande al mondo e per questo Guinness World Records), il Mondiale Optimist (con la partecipazione record di 60 nazioni) insieme ad altri eventi top di varie classi veliche per un totale di quasi 100 giorni di regata effettivi, ha organizzato come regata conclusiva della stagione velica 2013, l’ottava e ultima tappa della 29er Eurocup, circuito europeo del doppio giovanile propedeutico all’olimpico 49er e al catamarano misto Narca 17. Una conclusione magistrale dato che, nonostante la stagione non facile dal punto di vista meteo per il vento non sicuro così come d’estate, si è riusciti a disputare il numero massimo di prove con 14 regate totali, corse sia con vento leggero, che con vento sostenuto avuto negli ultimi due giorni di regate (con raffiche fino a 20 nodi nella giornata di domenica). Grande soddisfazione dunque per tutto lo staff tecnico in acqua e a terra della Fraglia Vela Riva, che in sintonia con il Comitato di regata, ha sfruttato al meglio le ore di vento giornaliere. Una 29er Eurocup che in questi ultimi 4 anni ha avuto un’evoluzione notevole con una flotta decisamente ringiovanita e cresciuta sia numericamente, che tecnicamente, tanto che – un po’ a sorpresa – i 20 nodi da sud avuti nell’ultimo giorno di regate non hanno dato alcun problema ai giovanissimi regatanti (dai 13 al 17-18 anni), che non hanno richiesto mai assistenza o recuperi. Ancora una volta dunque la Fraglia Vela Riva, che organizza l’unica tappa italiana di questo circuito europeo dedicato agli skiff giovanili 29er – barca di origine australiana, ma diffusa in tutto il mondo – ha visto negli anni evolversi una classe che agli esordi non era molto diffusa, tantomeno tra i giovanissimi. Una nuova rotta, che ha portato a Riva del Garda quasi 70 equipaggi provenienti da 9 nazioni, tra cui danesi e norvegesi, inglesi, ceki, svizzeri, tedeschi, sloveni, italiani con la partecipazione eccezionale dell’India con due equipaggi. La manifestazione ha avuto una svolta ai fini del podio dopo le prime dieci regate: inizialmente erano partiti molto bene gli spagnoli Bonilla-Chapon, che proprio dalla decima regata sono incappati in una serie di errori. La leadership è così passata prima ai britannici Munro-Harris (che hanno concluso al secondo posto finale) e poi ai tedeschi Steffens-Lennart Brauckmann, che sono riusciti a mantenerla fino alla conclusione, realizzando una serie di parziali regolari. Gran recupero e conquista del terzo gradino del podio per gli indiani Kelapanda-Thakkar, che hanno rischiato però di perderlo nel finale, dato li ha separati un solo punto dai quarti, gli altri britannici El Khazindar-Batten, protagonisti di un primo nella regata conclusiva. Giornata finale positiva e decisiva per le britanniche Allan-Masterman, undicesime assolute e prime tra le ragazze; alle loro spalle le spagnole Munte Carrasco, molto più performanti in condizioni di vento leggero avute nei primi due giorni di regata. Terzo posto finale per le norvegesi Ragna e Maia Agerup. Sul podio maschile assoluto, tecnologici premi con assegnati TV Hannspree, azienda leader nel sep tore degli schermi ad alta definizione, partner della Fraglia Vela Riva. Classifica finale dopo 14 regate: http:/www.fragliavelariva.it/sites/default/files/regatta/r1335-result-f2679.pdf photo gallery: https:/plus.google.com/photos/102840694705033285759/albums/5941056630730536273?banner=pwa

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.