Vor: i Pirati a Capo Horn

Dieci Pirati Felici puntano verso Nord, ma sono parcheggiati. Abbiamo circumnavigato Capo Horn con 33 nodi di vento e ora, appena 47 miglia più a Est, abbiamo 5 nodi di vento e un gran mare. Un cambiamento molto strano ma mi ricordo che sono stato parcheggiato qui anche 4 anni fa con Dal ton su AMER Sport. Eventualmente il vento arriverà da Nord-Ovest e noi decolleremo. Almeno stimao andando nella direzione dove vogliamo noi – Le Maire Strait… che è il tratto di mare tra la parte più meridionale dell’Argentina e un’isola chiamata Staten Island. Per ora, pazienza… Abbiamo avuto una giornata bellissima nel passaggio di Capo Horn. La giornata è iniziata facendo luce molto lentamente, che è tipico a queste latitudini. Stavo timonando nel passaggio da buio pesto a giorno. È il momento che preferisco quaggiù. Era particolarmente ventoso la scorsa notte per cui abbiamo ammainato lo spinnaker per essere conservative ed essere sicuri che non avremmo avuto altri impegni. Eravamo al limite, 25-30 nodi di velocità, giù da grandi onde, scarsissima visibilità. In queste condizioni, appena un po’ più di luce aiuta moltissimo e il fatto che la luce arrivi così lentamente è una provocazione. Appena abbiamo avuto una visibilità ragionevole, molto prima del tramonto di oggi, abbiamo rimesso su lo spinnaker. Stavo cercando duramente di evitare la strambata a Horn, ma alla fine ci è toccato farla e ci è costata un po’. Fare questo ci ha anche consentito di avvicinarci molto al Capo e godere dell’aspro spettacolo dell’area del Capo. Ci sono molte isolette oltre a Capo Horn, che è a sua volta un’isola. Ho apprezzato questo passaggio molto più delle altre due. Ci siamo presi un po’ di tempo per assaporare questo momento. Abbiamo fatto un bel po’ di foto con lo sfondo di Horn: i “prima volta”, “i terza volta”, tutti insieme, lo skipper e il navigatore etc. Ci stiamo muovendo così lentamente ora, chiedendoci che cosa hanno gli altri. Fortunatamente questo è un punto che tutti devono attraversare. La parte più dura è che questa leggera macchia di alta pressione non era prevista in nessun bollettino, così ci stiamo chiedendo e supponendo che cosa l’abbia formata. Abbiamo completamente risistemato i pesi sottovento e davanti; Craig ha fatto un controllo sull’albero e ha trovato che mancava una vite, così è salito ancora e l’ha fissata. Ora è il momento di andare a riposare un po’. Adios. Paul Cayard Pirates of the Caribbean

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.