Xv Giochi del Mediterraneo: Tre Medaglie d’Argento per la Vela Azzurra

ZANDONA’-DELLA TORRE MEDAGLIA D’ARGENTO NEL 470M (5° FONDA-ZUCCHETTI) LARISSA NEVIEROV MEDAGLIA D’ARGENTO NEL LASER RADIAL DIEGO NEGRI MEDAGLIA D’ARGENTO NEL LASER L’ultimo giorno di regate per la vela ai XV Giochi del Mediterraneo di Almeria in Spagna, ha portato all’Italia tre medaglie d’argento con Gabrio Zandonà-Francesco Della Torre (470 M), Diego Negri (Laser) e Larissa Nevierov (Laser Radial). E’ stato il miglior finale possibile per i velisti azzurri, che sono riusciti a raccogliere il massimo dall’ultima regata, corsa con 12-16 nodi di vento. Nella classe 470M ultima prova con doppietta azzurra: Zandonà-Della Torre primi e Fonda-Zucchetti secondi. Grande partenza dei due equipaggi italiani che riescono ad incastrare sottovento lo sloveno costringendolo a virare per togliersi dai rifiuti. Zandonà-Della Torre vanno a vincere la prova mentre gli sloveni Copi-Glavina sono solo sesti. Gabrio Zandonà e Francesco Della Torre conquistano così un meritato argento, con un pizzico di rammarico: terminano infatti a soli 4 punti dall’oro dei francesi Bonnaud. Quinto posto finale per Enrico Fonda e Pietro Zucchetti. Dalla classe Laser Standard è arrivato l’argento forse più emozionante e combattuto per la vela italiana, grazie alle rimonte di Diego Negri. Per il ligure bellissima partenza sopravvento al francese e al croato. Il croato fa scadere il francese in seconda fila, mentre Diego parte pulito e controlla.  Alla fine della prima poppa primo è il croato, secondo il francese e terzo Diego Negri. Nell’ultima poppa c’e’ il decisivo sorpasso dell’azzurro sul francese, che vale l’argento. Grande prestazione di Negri, che ha dovuto regatare per tutto il campionato con un OCS (squalifica per partenza anticipata) sulle spalle, con l’obbligo di non fare altri errori, ma nello stesso tempo dover anche attaccare. Una medaglia della maturità per questo timoniere, prossimoa  passare alla classe Star, che si è arreso solo allo sloveno Zbogar, bronzo di Atene 2004. Nella classe Laser Radial femminile oro alla francese Sofie De Turckeim, e argento per la triestina Larissa Nevierov. La transalpina si è dimostrata più veloce nelle decisive giornate con vento medio-forte.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.