Xviii Trofeo Marco Rizzotti – Ix Coppa Castorama

Venezia – 11 maggio 2004 – Con l’iscrizione della nazionale femminile Italiana, si è completata la “griglia” delle squadre partecipanti al 18o Trofeo Marco Rizzotti per Optimist a squadre, infatti sono 23 i teams che hanno inviato la propria adesione. Di queste, 8 sono le rappresentanze regionali italiane – che si sfideranno anche per aggiudicarsi la 9a Coppa Castorama a loro riservata. Completi anche i nominativi deii piccoli atleti che difenderanno i colori del proprio team. Ad iniziare dalla nazionale italiana maschile per la quale il coach, Marcello Turchi, ha scelto Cattaneo Paolo, Vignone Davide, Falcetelli Francesco, Rocchini Filippo e Tamburin Antonio. Per la formazione femminile azzurra sono state scelte Wetzel Federica, De Regis Beatrice, Zappacosta Giulia, Marino Camilla e Misso Lodovica. Seguono la Toscana/Umbria la quale con Victor Candotti, Bernardo Starita, Valentino Valacchi, Filippo Ricceri e Filippo Buti è più che mai intenzionata ad interrompere la lunga serie dei primati Azzurri, il Friuli Venezia Giulia, la Liguria con Ramian Matteo, Di Laghi Giuditta, Briante Nicolo’, e Maccio’ Matteo, il Garda con Videsott Pierluigi, Donella Enrica, Grosselli Giacomo, Peroni Matteo, Camin Riccardo, la Campania, la Lombardia con Sinedi Ivan, Maccari Federico, Vitali Rocco, Vitali Oliviero e Tenti Federico, l’Abruzzo, la Sicilia e, infine, quella dei “padroni di casa” cioè del Veneto con Boffini Alessandro, Pellicioli Matteo, Cerini Alberto, Baldi Guarinoni Caterina e Cosentino Laura. Delle 23 squadre totali, a conferma dell’alto livello tecnico ed agonistico raggiunto dalla manifestazione, è il ragguardevole numero delle straniere: 13 squadre in rappresentanza di 9 nazioni: Croazia (con tre squadre, tra le quali quella del campione del mondo classe Optimist Matika Filip), Slovenia (con due squadre), la Romania, la Slovacchia, la Svizzera, il Montenegro, la Polonia, la Germania, l’Algeria e, per la prima volta nella storia del Rizzotti, anche gli Usa con due squadre (provenienti una dal Midwest e l’altra dalla Florida). La sfide si svolgeranno nei due campi di regata nello specchio d’acqua che fronteggia il Camping Marina di Venezia che, da anni ospita la manifestazione, e si presta a diventare per l’occasione un piccolo villaggio olimpico. Le sue strutture, infatti, rispondono pienamente alle esigenze degli oltre 100 atleti, più i loro coach, oltre ai numerosi accompagnatori (le squadre Usa hanno le mamme al seguito…) ed al personale dell’organizzazione che vi installa la segreteria ed il Centro Stampa. La nuova sede del Socive, a Punta Sabbioni, invece, si è già dimostrata all’altezza delle necessità logistiche e tecniche che gli consentono di rimessare ordinatamente i numerosi Optimist, i gommoni di servizio e le altre attrezzature (sono oltre 60 i volontari dei due circoli organizzatori: la Compagnia della Vela ed il Diporto Velico Veneziano, impegnati nei tre giorni di regate).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.