Xxii Copa del Rey Agua Brava: Vince Caixa Galicia

Tripletta spagnola: vince Caixa Galicia davanti a Bribon e a Balearia Palma de Mallorca, Spagna – 3 agosto 2003 Chiude al 6° posto Orlanda-Olympus alla XXII Copa del Rey Agua Brava, ultima delle regate spagnole della stagione per la barca italiana. Il campionato ha messo in evidenza la supremazia di Caixa Galicia, GS 56′ dell’armatore spagnolo Vicente Tirado, che ha preceduto Bribon di Josè Cusì, timonato da S.M. Juan Carlos, e il ‘piccolo’ Balearia di Javier Moreno. “Il bilancio della Copa del Rey è comunque positivo – commenta lo skipper Tommaso Chieffi -; erano presenti le barche più competitive del Mediterraneo e il livello era altissimo, sia per quanto riguarda le imbarcazioni che i concorrenti. L’equipaggio ha lavorato molto intensamente e bene”. “Ora ci focalizzeremo sui prossimi appuntamenti della stagione – aggiunge il Team Manager Alessio Razeto -: saremo alle Voiles de Saint Tropez e alla Middle Sea Race in ottobre”. Durante la sep timana sono state disputate 9 regate (nessuno scarto previsto) caratterizzate da aria medio-debole e un gran caldo. Il campo di regata si è rivelato difficile, mettendo a dura prova l’abilità tecnica degli equipaggi. Il Farr 53′ dell’armatore Alessandro Pirera, skipperato da Tommaso Chieffi, ha dovuto cedere il passo a barche più grandi e all’ ‘intrusà Balearia, piccolo Gran Soleil 42’ che è riuscito a conquistare, grazie al suo rating, il terzo posto in classifica. Orlanda-Olympus ha comunque lasciato dietro di sé la ‘gemellà Azur de Puig dell’Infanta Cristina di Spagna e i diretti concorrenti CAM (Farr 52′) di S.A.R. Felipe di Borbone, TAU-UBS (B&C 52′) di Luis Doreste e Codorniu-Brekkies (IMS 52’) di Manuel Doreste. L’Orlanda Red Squadron, ovvero il Team di Orlanda-Olympus, è composto da velisti plurititolati, con esperienze di Coppa America e Volvo Ocean Race. Oltre a Pirera, Chieffi e Razeto, sono a bordo: a prua Daniele Andreini, l’australiano Nick Bice, Andrea Nardi e Umberto Pirera; il drizzista Angelo ‘Giuly’ Romanengo; il tailer Claudio ‘Ciccio’ Celon; i grinder Daniele Bresciano e l’americano Patrick Shaughnessy; il randista Andrea Casale, il navigatore inglese Jan Moore, il tattico olandese Roy Heiner e il jolly australiano Jean-Pierre Maquet. La regata di oggi (bastone di oltre 12 miglia) è stata vinta da Balearia davanti a Caixa Galicia e a Bribon. Orlanda-Olympus si è piazzata al 6° posto. Nella classe IMS 600, invece, ha vinto la XXII Copa del Rey Italtel di Vasco Vascotto, seguito da Zurich di Jordi Calafat e Wind di Lorenzo Bressani. L’ultima regata è stata appannaggio di Telefonica Movistar di Pedro Campos, davanti a Italtel e Zurich. Classifica IMS 500 dopo 9 prove: 1. Caixa Galicia punti 27.00 ; 2. Bribon p.ti 34.00 ; 3. Balearia p.ti 40.00 ; 4. X-Sport p.ti 54.00; 5. Banco Espirito Santo p.ti 61.00; 6. Orlanda-Olympus p.ti 69.00; 7. Cristabella p.ti 76.00 ; 8. CAM p.ti 79.00 ; 9. TAU-UBS p.ti 80.00; 10.00. Azur de Puig p.ti 91.00. Classifica IMS 600 dopo 9 prove: 1. Italtel punti 18.00 ; 2. Zurich p.ti 32.00 ; 3. Wind p.ti 41.00; 4. Forum Filatelico p.ti 50.00 ; 5. Husa Hoteles p.ti 54.00 ; 6. Jazztel p.ti 56.00 ; 7. World Cargo p.ti 63.00 ; 8. Telefonica Movistar p.ti 64.00 ; 9. Sandokan p.ti 95.00 ; 10.00 L+M Hispaniola p.ti 97.00.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.