Xxx Coppa del lago 2009

La Nautilago compie trent’anni. Ci si chiede chi sia la Nautilago e che ruolo copra questa società sportiva dilettantistica nell’ambiente del lago di Cavazzo. Essa rivive ogni anno da marzo a novembre ed è quel club che permette a innumerevoli bianche vele il solcare lo specchio lacustre locale. Il suo ruolo da trent’anni è di portare sul lago quegli sport nautici tipici del mare. Vi si pratica la vela, la canoa, il canottaggio e regate di modelvela. Proprio in quest’ultima attività la Nautilago eccelle: detiene con alcuni dei suoi soci il possesso di ben quattordici titoli italiani e di un mondiale a squadre. Ma pochi lo sanno. La stampa regionale, nonostante le segnalazioni, ha sempre ignorato questi successi. Si pensi che il club, quindi il luogo, è stato anche proposto per il campionato mondiale dell’attività, ma i politici locali hanno prestato orecchie da mercante alla possibilità dell’evento. Eppure tutto sembrerebbe coerente con il loro desiderio e programma di un lancio turistico del lago: questi eventi lo porterebbero su un palcoscenico mondiale, …. il mondo parlerebbe del lago di Cavazzo. E’ una viva speranza che questi nuovi amministratori locali eletti e appena saliti in carica sappiano guardar più lontano dei loro predecessori. E così la nostra piccola società nautica ha vissuto per trent’anni dei propri allori. Anche domenica 26 luglio, nel suo seno vi è stato un evento: si è disputato per la trentesima volta la “Coppa del Lago”. E’ una gara interregionale di classe Optimist, individuale e a squadre, che ogni anno in questo periodo si tiene. Ed è anche patrocinata dall’Unicef. Sono stati presenti quarantasette equipaggi dei migliori club velici e scuole veliche regionali. Sono venuti tutti dal mare, qui, a gareggiare tra le montagne. E tutti i concorrenti accompagnati da genitori, amici e parenti, perchè solo qui per questi accompagnatori è possibile seguire la regata comodamente seduti. Come a teatro. Al mare queste gare vengono disputate al largo e dalla terraferma non le si riesce a cogliere. Le due manches della gara hanno visto il terzo posto di Luca Lorenzoni della SVOC di Monfalcone, il secondo posto di Annachiara Losso della Società Triestina della Vela e il primo posto di Attilio Zaina della Nautica S.Giorgio. Il trofeo Armando Gori, che è un premio challenger: una società lo deve vincere per tre volte per detenerlo definitivamente, e quest’anno è stato vinto dalla Società Triestina della Vela che lo ha avuto dalla mani dell’Assessore all’Assistenza Sanità e Istruzione del comune di Trasaghis signora Elena Rodaro. Il Club vincitore lo terrà fino al luglio del 2010 e dovrà tornare a difenderne il possesso qui, sulle acque del lago di Cavazzo in una gara ancora organizzata dalla Nautilago. La Nautilago nell’ambito delle varie attività organizza anche Corsi di Vela e Canoa. La Scuola di Vela si tiene nei mesi di luglio e agosto, è riconosciuta dalla FIV e ogni anno avvicina a questo sport oltre un centinaio di allievi dei quali una buona percentuale sono bambini I corsi prevedono una full-immersion di sei giorni, dal lunedì al sabato, dove la mattina si seguono lezioni teoriche, nel pomeriggio lezioni pratiche seguiti sull’acqua, da vicino, dall’istruttore. Il risultato, a meno di …. è sempre garantito. E il divertimento è assicurato. E, meno impegnativi, ci sono anche i Corsi di Canoa che completano l’offerta della Nautilago.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.