La XXIII edizione di Nautilia, quello che si può definire il più grande salone europeo della barca usata, si è svolta quest’anno in condizioni climatiche più che accettabili. La severa adozione delle misure anticovid da parte degli organizzatori, ha consentito nei due fine settimana di fiera, una visita meno concentrata dei visitatori, con maggiore possibilità di vedere anche all’interno le imbarcazioni di interesse.

Il salone quindi ha soddisfatto pubblico e organizzatori, ma voci positive si sono levate anche da parte degli espositori.  le cui impressioni hanno rimarcato che la fruizione della barca ritorna ad essere considerata come strumento sicuro per usufruire del proprio tempo libero.

Un bilancio positivo e possiamo dire anche lusinghiero per questi tempi, a testimonianza della validità della Manifestazione Friulana i cui responsabili hanno compreso che l’usato non si vende solo sui cataloghi, ma soprattutto esponendolo dal vivo in fiera alla stregua delle imbarcazioni nuove.Molti contratti si sono perfezionati in fiera, ma altrettanti si concluderanno nel dopofiera e anche nella primavera successiva. Infatti per il broker o concessionario venditore è molto importante “il contatto”, c’è tempo per perfezionare un eventuale acquisto, che potrà avvenire anche a distanza di molto tempo.Le trattative rispetto alla passata edizione, si sono rivolte verso due target di clientela, il primo con una fascia di interesse per le piccole imbarcazioni 5-8 metri, il secondo per le grandi barche 14-20 metri, rimane attualmente in stand-by, la fascia che va dai 9 ai 12 metri, anche per la difficoltà per gli espositori di trovare buoni usati in vendita.Tra I marchi esposti citiamo Absolute, Azimut, Beneteau, Elan, Halberg Rassy, Hanse, Mochi Monterey, Princess, Ranieri RivaSessa, Sunsekeer e molti altri.Notevole successo ha anche ottenuto l’associazione Polo velico di Aprilia Marittima che è nato con lo scopo di di incentivare i ragazzi dai 5 al 15/18 anni allo sport della vela, ma non solo, mediante corsi e lezioni teorico pratiche su piccole imbarcazioni optimist e 4,20 e una sensibilizzazione per I ragazzi con disabilità.Un’ultima novità è stata quella del prototipo dell’imbarcazione elettrica della società Barchelettriche per una Nautical ecosostenibile e accessibile a tutti.

Questa 33° edizione di Nautilia ha fatto comprendere la rilevanza che ha assunto la rassegna nell’ambito territoriale del Friuli Venezia Giulia, che ha voluto puntare prima di ogni altra regione d’Italia, sulla nautica quale elemento di progresso di tutto il comparto turistico. La Regione F.V.G. ha saputo investire in ricettività, acquisendo con un’offerta di 23 marine raggruppati nella rete FVG Marinas e 15.000 posti barca complessivi, un ruolo importante nel turismo nautico in Italia.

“Nautilia” passa pertanto agli archivi con un altro successo e gli organizzatori fra poco si metteranno già al lavoro per l’edizione n. 34.

Info: Ente Fiera Cantieri di Aprilia – Latisana loc.Aprilia Marittima (UD) tel. 043153146 – www.nautilia.com. – info@nautilia.com -.