IL PRESIDENTE UCINA, CARLA DEMARIA: “ALLE 11 DI OGGI SONO 163.418 I VISITATORI DEL SALONE CON UN AUMENTO DEL 10,3%. SOPRATTUTTO ABBIAMO VISTO UNA CLIENTELA DI QUALITA’. GLI AFFARI SONO ANDATI BENE E GLI ESPOSITORI SONO PRONTI AD INVESTIRE ANCORA DI PIU'”

 

IL SINDACO DI GENOVA, MARCO BUCCI: “QUESTO E’ IL SALONE DEL MADE IN ITALY. QUI SI PUO’ VEDERE UNA GRANDE NAUTICA E UNA GRANDE CITTA'”

 

IL PRESIDENTE REGIONE LIGURIA, GIOVANNI TOTI: “IL SALONE ERA CIO’ DI CUI QUESTA CITTA’ AVEVA BISOGNO. LAVORIAMO GIA’ PER LA PROSSIMA EDIZIONE CHE SARA’ ANCORA MIGLIORE”

 

Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di chiusura del 58° Salone Nautico che ha riunito 951 espositori, in oltre 200.000 mq tra spazi a terra e in acqua. 62 sono state le nuove partecipazioni, di cui 58% dall’estero. Gli operatori e giornalisti esteri che hanno partecipato alla missione incoming organizzata da ICE Agenzia in collaborazione con UCINA Confindustria Nautica sono stati 150,provenienti da 27 Paesi.

 

Presenti alla conferenza stampa, che si è tenuta presso la Sala Consiglio di UCINA Confindustria Nautica, il Sindaco di Genova, Marco Bucci, il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti e il Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria.

 

Carla Demaria ha fornito i tanti attesi dati provvisori di chiusura della manifestazione: “Alle 11.00 di oggi, 25 settembre, sono passati ai 12 tornelli 163.418 visitatori, un numero importante che segna un +10,3% rispetto al 2017. E’ altamente probabile che a fine giornata sfioreremo le 175mila presenze, che vorrebbe dire attestarsi tra il +16 e il +17%. Molte le presenze straniere che superano di qualche punto il 30% rispetto allo scorso anno con provenienze anche da molto lontano, come Israele, Australia e Hong Kong“.

L’elemento ancora più interessante – ha proseguito la Presidente di UCINA Confindustria Nautica – è che gli espositori sono pronti ad investire ancora di più perché gli affari sono andati bene“.

 

Il Sindaco Bucci, commentando l’edizione 2018 ha dichiarato: E’ stato un Salone Nautico bellissimo che ha portato a Genova il top della qualità a livello mondiale. Questo è il Salone del Made in Italy. Genova – ha continuato – ha dato la prova di completarsi in sinergia con il Salone: qui si può vedere una grande Nautica e una grande Città. Ringrazio tutti gli espositori e i visitatori che sono venuti al Salone Nautico perché così facendo hanno confermato che Genova sa reagire e ripartire“.

 

Il Presidente Toti: “Questo Salone Nautico è stato tante cose: business, lavoro, innovazione, eventi e occasioni di incontro. E’ stato, soprattutto, la conferma che questa città e questo Paese hanno i numeri per ripartire e reagire, talvolta anche meglio. Abbiamo ormai affinato i rapporti di collaborazione tra UCINA e le Istituzioni e iniziano a lavorare da oggi alla prossima edizione che sarà ancora migliore di questa“.

Giovanni Toti ha poi concluso: “Il Salone era ciò di cui questa città aveva bisogno in questo momento. Tutti hanno ritrovato la consapevolezza che un futuro c’è“.

 

A latere della conferenza stampa, il Presidente della Camera di Commercio, Paolo Odone ha dichiarato: “Questa edizione del Salone Nautico era il primo importantissimo banco di prova della capacità di accoglienza di Genova all’indomani dei tragici fatti del 14 agosto scorso. I dati sull’affluenza, la vivacità degli incontri e soprattutto il clima generale di fiducia che si respirava in questi giorni mi consentono di dire che la prova è stata superata. Tutto ciò è stato possibile in primo luogo per il forte impegno delle Istituzioni, Regione e Comune, e di UCINA Confindustria Nautica, con cui abbiamo lavorato benissimo, condividendo la presenza istituzionale al Salone e il programma di Genova in blu. In prospettiva, stiamo lavorando con il Comune e l’Università per mettere a sistema a partire dall’anno prossimo tutte le iniziative in cantiere sul tema della Blue Economy, di cui il Salone Nautico resta il fiore all’occhiello“.

 

Il 58° Salone Nautico chiuderà i battenti questa sera alle 18.30 e quello sarà il momento per tirare le somme finali di un’edizione che detto con le parole della Presidente di UCINA Confindustria Nautica, Carla Demaria, “ricorderemo per sempre“.