INGEMAR TRACCIA LA MAPPA DEI SUOI INTERVENTI PER LA MOBILITA’ VENEZIANA

Oltre all’arredo degli spazi del bacino dell’Arsenale per il Salone Nautico Venezia, i pontili e le sistemi galleggianti Ingemar contribuiscono a molti degli appuntamenti e delle celebrazioni storiche della Serenissima, integrano le attività ricettive del diporto nautico lagunare e facilitano gli spostamenti di merci e passeggeri nelle vie d’acqua della città

 

Milano, 17 giugno 2019. Venezia e la sua laguna costituiscono un ambito ideale per l’impiego di strutture galleggianti, in relazione agli elevati dislivelli di marea e al modestissimo impatto ambientale di queste opere dai modesti volumi e con un minimo e costante affioramento sul pelo dell’acqua.
Il loro sistema di ancoraggio con pali, quasi un riconoscimento alle antiche ‘bricole’ veneziane, minimizza le interferenze sul delicato equilibrio idraulico lagunare e ha contribuito ad un progressivo successo delle installazioni galleggianti in molteplici ambiti.

 

Nella laguna della Serenissima sono infatti numerosissime le installazioni firmate da Ingemar, sia nel settore dei porti turistici che in quello delle strutture galleggianti al servizio dei vaporetti, delle imbarcazioni turistiche e da lavoro. (v. mappa allegata)
Dai moli per lo sbarco dei croceristi al Venezia terminal passeggeri ai pontili per l’accesso ad alberghi e residenze e ai pontili speciali per il rimessaggio delle imbarcazioni di servizio della nettezza urbana, dal porto galleggiante del Tronchetto per i battelli ACTV ai padiglioni galleggianti per la Biennale d’Arte, fino ai ponti mobili per le Festività votive della Madonna della Salute e del Redentore e ai porti rifugio per le imponenti strutture del MOSE.

 

Insomma, Venezia e la sua laguna sono una splendida testimonianza a cielo aperto della capacità di Ingemar di costruire sull’acqua anche al di fuori del settore nautico e la profonda riconoscenza che lega il Gruppo al territorio lagunare è facilmente riscontrabile dalla durata e dalla qualità delle sue installazioni e dal massimo rispetto sempre dimostrato per gli insediamenti e l’ecosistema ospitante.

 

In questi giorni, come già accaduto lo scorso anno per le celebrazioni dei 50 anni del Gruppo Ferretti, l’Arsenale e il bacino di San Marco splenderanno di nuova luce per il Salone Nautico Venezia che ancora una volta vedrà le installazioni Ingemar accogliere i veri protagonisti dell’importante evento nautico: quelle imbarcazioni da sogno che in molti moderni marina attraccano già sui pontili made in Italy più conosciuti al mondo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE