IV CONFERENZA DI SISTEMA ASSONAUTICA

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

IV CONFERENZA DI SISTEMA ASSONAUTICA

Malcarne, Presidente Assonautica Italiana: occorre uno sforzo per pensare al diportismo di domani, perché la popolazione degli appassionati invecchia velocemente.

Masiero, Assonautica Venezia: c’è una potenza inespressa della rete dei porti che dobbiamo sprigionare con standard di qualità condivisi.

Italian Yachtsman Portrait: gli armatori sono per il 96% uomini e diportisti under 35 costituiscono appena il 7,65%. Nautica la rivista ampiamente più letta.

E’ in svolgimento presso il Porto turistico di Pescara la IV Conferenza di sistema Assonautica promossA da Unioncamere, l’incontro tra le Assonautiche e i propri Soci.

Asse portante della tre giorni di lavori la giornata sull’Economia del mare e lo studio “Italian Yachtsman Portrait” voluto dal Presidente di Assonautica Italiana, Alfredo Malcarne, e condotto da Matteo Dusconi, che restituisce agli associati e a tutta la comunità della nautica una fotografia del diportismo italiano visto dall’acqua. Dalla distribuzione delle unità secondo le miglia di navigazione, dall’età al periodo di utilizzo della barca, dai costi fino agli gli elementi di maggiore criticità.

Lo studio Assonautica comprende anche la lettura delle riviste cartacee specializzate, svelando che Nautica è la testata ampiamente più letta, assommando da sola un terzo del pubblico, cui si somma un 5% segnato dal trimestrale Superyacht. Seguono Bolina (23%), Giornale della Vela (19%) e Barche (10%).

Al centro del dibattito il confronto fra Marino Masiero, Assonautica Venezia, Francesco Di Filippo, Dipartimento Turismo della Regione Abruzzo e Coordinamento della Commissione Turismo della Conferenza delle Regioni, e Roberto Neglia, Rapporti Istituzionali UCINA Confindustria Nautica. Fra i temi affrontati: gli aspetti applicativi della fiscalità turistica applicata ai Marina resort e l’evoluzione della normativa regionale in materia e la problematica degli scivoli e del libero accesso al mare, da garantire non solo a scopo balneare, ma anche nautico.

Momento di eccellenza la presentazione dell’MBA – Master in Business Administration “Sed Med” Sustainable economic development in the Mediterranean Area, curato da Annika Patregnani – Project manager di Assonautica Italiana.

Nella giornata di apertura sono stati affrontati lo sviluppo delle acque interne – “Il potenziale turistico emergente e la connessa offerta di servizi legati alla nautica su laghi, corsi d’acqua e delta costieri”, la cui relazione è stata tenuta da Paolo Dal Buono, Coordinatore Assonautica per queste materie – e i “Cammini e rotte fra turismo nautico e rurale”, illustrata da Piero Orlando, Ambasciatore culturale dell’Associazione. Marino Masiero ha presentato una relazione sulla potenza inespressa della rete dei porti e sugli obiettivi di standard di qualità condivisi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE