Michele Zambelli a La Cinquecento: la Classe (950) non è acqua

Pietro Boerio segretario della classe 950 sulla regata ancora in corso in Adriatico e sulle possibilità del 950. Illumia 12 è terza nella “per 2”, dietro Kika Green Challenge e Wandelust, ovvero un Class 40 e un Comet 45S.  

Michele Zambelli e Luca Tosi stanno facendo una gran regata alla Cinquecento per 2 e sono seguiti molto da vicino non solo da staff e tifosi, ma anche dal Segretario ( e Presidente in pectore) della classe 950 Pietro Boerio.
Sotto il diluvio universale di Livorno, da dove è in partenza la 151 Miglia, Boerio commenta con noi l’evoluzione della corsa adriatica:“Sono entusiasta della loro regata e del loro entusiasmo. Sono partiti benissimo e stanno dimostrando quanto vale la nostra classe. Quando c’è il ‘ventone’ non temiamo nessuno e correre a bordo di questa barca è davvero entusiasmante. Zambelli sta dimostrando alla sua prima uscita tutte le possibilità del 950. Con vento forte è andato benissimo anche di bolina ed ora sta portando Illumia 12 meravigliosamente anche con i venti leggeri. Ma noi preferiamo senza dubbio il ventone, perché questa è una barca fatta per correre. Il limite delle nostre barche sta forse proprio nella via di mezzo. Il vento medio non ci ispira. Ma non si può avere tutto”.
In questo pomeriggio Illumia 12 è terza nella “per 2”, dietro Kika Green Challenge e Wandelust, ovvero un Class 40 e un Comet 45S.
“Ha preso otto miglia dal primo e tre miglia dal secondo. Direi che si sta comportando benissimo contro barche molto più grandi.  Zambelli e Tosi – continua Boerio – sono competitivi anche rispetto alle barche in equipaggio. A tre quarti della regata hanno solo tredici miglia di distacco da una macchina da guerra come Be Wild, che punta decisamente a vincere il Campionato Italiano Offshore”.  
Vediamo anche la classifica della “per Tutti”: guida Give me Five, seguita da Be Wild e da Vaquita. Non sono distanti e il Sansego è ancora un miraggio.
“Non appena avrà finito il suo programma di regate in Adriatico – conclude PietroBoerio – Michele Zambelli dovrebbe riunirsi con tutta la nostra flotta in Tirreno, allo Yacht Club Italiano di Genova da dove è partita la sua avventura. Questa estate abbiamo regatato tanto e regateremo ancora tanto. Abbiamo fatto la Roma per 2, poi la Lunga Bolina ed ora siamo qui alle 151 miglia, reduci da Capri, dove siamo stati ospiti della Rolex e dello Yacht Club Capri per la Rolex Capri International Regatta. Una bella esperienza, insieme ai maxi, per la quale mi sento di ringraziare la Rolex e spendere una parola per la grande umanità del direttore sportivo Carlo Vuotto”.
C’è anche una novità istituzionale: la Marina Militare ha stabilito che sarà la 950 la classe di riferimento per il rinnovo della loro flotta. 

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.