Motorizzazione di Como, indagini sulla nautica

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Confarca: “Fare piena luce su numeri sospetti”

Il segretario D’Angelo: “Noi dalla parte degli inquirenti, fuori le mele marce dal settore”

“Ci auguriamo che l’inchiesta della Procura faccia piena luce sui numeri sospetti di patenti nautiche rilasciate sul territorio e che paventano un’ulteriore brutta sorpresa per il nostro comparto”. A dichiararlo è il segretario nazionale della sezione nautica della Confarca, Adolfo D’Angelo, commentando le notizie apparse sugli organi di stampa sull’allargamento delle indagini sul presunto caso di corruzione alla Motorizzazione di Como. Dopo aver scoperto il giro di mazzette per patenti speciali per camion, che hanno portato all’arresto di alcuni titolari di scuole guida e di un dirigente degli uffici locali del ministero, gli inquirenti avrebbero puntato la lente d’ingrandimento sulle numerose patenti nautiche per il privato, ma anche per il trasporto passeggeri, rilasciate in tutta la provincia.

“La Confarca è sempre stata da parte degli organi inquirenti e lo sarà anche in sede giudiziaria qualora venissero identificati i responsbaili di eventuali operazioni illegali nel rilascio dei certificati per la guida dei natanti – afferma D’Angelo – Le mele marce continuano a danneggiare chi opera nel rispetto delle regole e a mettere in pericolo l’incolumità dei cittadini, ecco perché bisogna denunciare con forza questi fenomeni. Il nostro auspicio è che le indagini si concludano nel più breve tempo possibile”

 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.