NAUTICA ITALIANA: POSITIVO BILANCIO AL MONACO YACHT SHOW

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Con una significativa presenza di espositori confermata la leadership della cantieristica Made in Italy dei grandi yacht.

Si conclude in un clima di fiducia e affari il ciclo dei saloni di inizio stagione.

NAUTICA ITALIANA guarda ai prossimi impegni: il 5 ottobre sarà in Audizione presso la 8^Commissione Lavori Pubblici del Senato sul tema della Revisione del Codice della Nautica e Regolamento per il Registro Telematico.

Milano, 2 ottobre 2017 – Con il Monaco Yacht Show, a detta di tutti gli operatori il migliore delle ultime edizioni, si chiude una fase di riscontri molto positivi che sancisce la ripresa del mercato della nautica internazionale.

Numerosa la presenza di espositori italiani a dimostrazione della qualità del prodotto Made in Italy, leader nel settore dei grandi yacht, degli accessori, dei maxi-rib e del service, Refit&repairs. Oltre 30 le aziende associate a NAUTICA ITALIANA – Associazione affiliata ad Altagamma che rappresenta l’eccellenza del Made in Italy nautico nei settori Industria, Servizi a Territori – che hanno esposto prodotti, progetti, servizi dedicati alla lunga filiera della nautica di lusso. 12 i cantieri che tra Marina di Montecarlo e area in rada, hanno esposto eccellenze della grande nautica mondiale.

L’industria nautica riparte quindi con vigore e sta trovando riscontri positivi tanto sui mercati internazionali, quanto sul mercato interno. Dati emersi anche dallo studio di settore “Marine Industry Market Monitor – Superyacht Insight” elaborato da Deloitte e presentato da NAUTICA ITALIANA proprio a Monaco, secondo cui la stima 2017 per il mercato nautico mondiale di nuove imbarcazioni da diporto vale 23 miliardi di Euro, con una crescita del +11% rispetto al 2016. La leadership italiana emerge dal valore della produzione cantieristica, che nel 2016 è pari a 2.0 miliardi di Euro e soprattutto nel settore dei power-superyacht, dove è italiano il 49% del portafoglio ordini 2017.

Alberto Amico, Presidente di Amico&Co, cantiere italiano tra i leader internazionali nel settore del refit&repair, ha dichiarato: “A Monaco si è avuta conferma che il settore dei servizi agli yacht: cantieri di service e refit, marine, fornitori e agenzie, è sempre di più oggetto di piani strategici di sviluppo economico che prevedono una offerta coordinata di infrastrutture e servizi. Sono stati annunciati due importanti progetti in tale senso, localizzati a Barcellona e a La Ciotat con il pieno sostegno delle amministrazioni politiche locali.”

Giovanna Vitelli,  Vice Presidente  del Gruppo Azimut Benetti,  ha dichiarato: “Dopo i saloni di inizio stagione, si conferma la ripresa del mercato e la nostra posizione di leadership assoluta negli yacht a motore. Il gruppo ha ad oggi acquisito un portafoglio ordini superiore del 40% a quello dello scorso anno alla stessa data,  Benetti ha sottoscritto sei ordini di mega yachts in 10 settimane e altri sono in corso di definizione; il Gruppo ha acquisito inoltre la totale proprietà del capitale di Fraser, la maggiore azienda di servizi per megayachts del mondo. Buono il risultato dei saloni: Cannes conferma di gran lunga la leadership mediterranea, Genova si caratterizza soprattutto come salone nazionale per barche di taglia medio-piccola e Monaco ribadisce la sua leadership mondiale nei megayachts. Impariamo dai francesi per rilanciare le vetrine espositive italiane!

Per Michele Gavino, CEO di Baglietto: “I saloni di Cannes, Monaco ma anche Genova hanno dato chiari segni di un mercato in ripresa e di un ritrovato ottimismo che ci fa’ ben sperare per il prossimo anno. I numeri ci confortano e sono convinto che l’Italia saprà dare una grande risposta anche alla forte competizione straniera.”

L’amministratore delegato di Ferretti Group, l’Avvocato Alberto Galassi, ha dichiarato: “Al Monaco Yacht Show abbiamo esibito in anteprima mondiale il 74 mt. Cloud 9 – maxi-yacht protagonista della fiera – e illustrato risultati e programmi nel segmento dei grandi yacht con particolare riferimento ai marchi Riva, Pershing, Custom Line e CRN realizzati nella Super Yacht Yard di Ancona. Il MYS ha pienamente rispecchiato le prospettive del mercato degli yacht oltre 30 mt., dove il Gruppo ha registrato una crescita del 60% nella raccolta ordini dal 2015 al 2016″.

Continua il lavoro dell’Associazione per sostenere l’attività dei soci all’estero, attraverso le prossime fiere oltre oceano e in nord Europa, tra cui il METSTRADE di Amsterdam e il Boot Dusseldorf.  Grande l’impegno a sostegno  di Fiera Milano che sta già lavorando alla prossima edizione del Versilia Yachting Rendez-vous, previsto a Viareggio dal 10 al 13 maggio, raccogliendo numerose adesioni.

A livello legislativo Nautica Italiana partecipa al Tavolo di Lavoro indetto dal Ministero dei Trasporti e Infrastrutture per la Revisione del Codice della Nautica. Il prossimo 5 ottobre l’Associazione alle ore 15 sarà in audizione davanti alla 8^ Commissione Lavori Pubblici del Senato della Repubblica, in merito al Regolamento per l’attuazione del sistema telematico centrale della nautica da diporto e la Revisione del Codice della Nautica.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE