Quantum col passo giusto, Rán incalza

La quarta giornata della 52 SUPER SERIES a Porto Cervo mette in scena due regate a bastone molto tirate, la classifica corta aumenta la tensione, un general recall e una partenza anticipata nella seconda per Quantum, che malgrado tutto, vince la prima e chiude quarto la seconda, sempre più leader. Rán Racing di Niklas Zennström infila due terzi posti che portano la barca svedese in seconda posizioni e due punti dal leader, Azzurra si accontenta di due regate discrete che le permettono di rimanere sul podio.

Il day 4 di regate a Porto Cervo si apre con una situazione meteo molto incerta, fervono i lavori in banchina per prendere il mare, ma il tutto si rallenta: il Comitato di Regata issa l’intelligenza a terra e posticipa le regate non prima delle quattordici.

Alle 14.20 arriva il segnale preparatorio, vento molto leggero da sud-est intorno agli 8 nodi. La flotta è pronta, la boa di bolina viene posizionata a 115°, distanza del lato di 1,5 miglia. Il primo start i chiude con un nulla di fatto, la flotta spinge troppo e un general recall rimette tutti sulla linea di partenza alle 14.40 per lo start. Partenza lanciata in barca comitato per Azzurra e Platoon che vanno a destra più profondi rispetto al resto della flotta, Sorcha anticipa e deve tornare indietro, regata compromessa. Parte della flotta va sinistra, Quantum ha un passo in più, tutti devono rincorrere gli americani che fanno sul serio. La barca americana fa il vero leader alla boa di bolina, seguita da Alegre, Platoon, Provezza, Rán Racing, Bronenosec e Azzurra sono in ritardo. Platoon va estremo a sinistra, Azzurra va molto larga insieme a XIO Hurakan che vuole recuperare. Al gate c’è il cambio di percorso oggi il vento è ballerino e fa ammattire un pò tutti. Scelte differenti, Quantum e Alegre vanno a sinistra, una parte della flotta a destra, capitalizzare le piccole raffiche aiuta molto. Non cambia nulla alla fine, gli americani piazzano un’altra vittoria, Dog De Vos vince ancora con la sua Quantum davanti ad Alegre, Platoon, Rán Racing, Sled, Provezza, Azzurra, Xio, Gladiator, Bronenosec, Sorcha e Paprec.

Alle 16 con vento da 130° di intensità tra i e 6-7 nodi parte anche la seconda regata. Momento no per Quantum che anticipa la partenza, deve rientrare, ma questo fallo scatena una reazione a catena che lo vedrà ripartire poco dopo con un grinta da rugbisti. Rán Racing ha subito un buon passo, la barca svedese è in giornata, gira subito in testa alla boa di bolina e dietro si porta Sorcha e Platoon, Quantum sembra sia rinata con quella penalizzazione in partenza, la flotta è molto compatta, le prime tre posizioni non cambiano. A metà regata gli americani prendono ancora metri sugli altri. Alla bolina Dog De Vos e compagni sono quarti davanti ad Azzurra, sembra impossibile ma è così, hanno una voglia di far bene incredibile. Si corona il sogno di Rán Racing che chiude la regata andando a vincere, agli svedesi il premio della giornata per i migliori piazzamenti insieme a Quantum che non si abbatte neppure con una falsa partenza. XIO naviga bene nella flotta, lasciando le retrovie ad altri, Azzurra non ha un buon passo, sembra frenata, rimane sul podio ma domani dovrà guardarsi alla spalle e possibilmente tentare un recupero anche sui primi due che si trovano a 8 e 10 punti, nulla è perso.

Romolo Ranieri (ITA), grinder di Quantum Racing (USA):

“E’ la forza di questo gruppo che fa la differenza. Oggi è stata una buona giornata, nella prima regata siamo riusciti a chiudere i target che Terry si era prefisso vincendo la prova, ma è nella seconda che abbiamo aveva messo a segno una grande rimonta. Lo spirito dopo la falsa partenza non è cambiato, abbiamo recuperato dimostrando il nostro valore. Oggi il vento era molto instabile all’inizio e questo rende tutto più difficile. Non vorrei essere ripetitivo ma è lo spirito di gruppo che fa la forza di questo team. C’è ancora un giorno di regate ma abbiamo un buon vantaggio, non dobbiamo perdere la concentrazione e cerchiamo di portare a casa questo risultato importantissimo per noi, per la classifica, per il morale, per dal il giusto premio alle fatiche fatte in queste ultime settimane di lavoro.”

Baird (USA) stratega Quantum Racing (USA):

“Siamo stati fortunati a recuperare quella partenza anticipata con un quarto posto, siamo usciti fuori per quello start molto teso e trafficato, non è stato facile ma abbiamo recuperato l’impossibile. Abbiamo sempre degli obbiettivi e Terry fa un ottimo lavoro, sempre, recuperare quando siamo dietro ci porta a far sempre meglio. Terry ha sempre delle intuizioni geniali ma quello che si fa andare così veloci è che la squadra gira sempre al massimo e la barca sta andando molto veloce, direi che questo è fondamentale al momento.”

Tommaso Chieffi (ITA) tattico di XIO Hurakan (ITA):

“Una giornata difficile per via delle condizioni di vento leggero con un pò di onda creata dagli spettatori, anche sul finale un grande yacht a vela ha pensato bene di mettersi sulla layline, cose che succedono. Per noi è stata una giornata un pò così, nella prima prova eravamo ultimi, siamo riusciti a rientrare nella flotta per chiudere con un buon ottavo posto chiudendo proprio nell’ultimo lato di poppa dove la sinistra ci ha gratificati. Nelle seconda regata abbiamo contenuto il nostro target, continuiamo ad essere sempre un pò più avanti di Scarlino come risultati e questo è un buon segno. Essere li a ridosso di Azzurra durante le regate ci galvanizza, cerchiamo sempre di non darci fastidio a vincenda, ma ogni tanto succede che in regata sei costretto a chiudere il tuo avversario, siamo nel complesso abbastanza sodisfatti di queste giornate qui a Porto Cervo.”

Domani, 2 luglio ci saranno le ultime due regate a bastone previste con partenza alle ore 12. Le regate potranno essere seguite attraverso il Virtual Eye con commento in inglese sul sito www.52SUPERSERIES.com e nella App 52 SUPER SERIES.

52 SUPER SERIES – Audi Settimana delle Bocche
Risultati dopo 4 giornate

1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (9,1,3,6,1,1,4) 25 pts
2 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (2,6,10,2,2,4,1) 27 pts
3 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (8,4,1,4,6,7,5) 35 pts
4 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (7,2,7,9,9,3,3) 40 pts
5 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (3,3,11,1,8,6,11) 43 pts
6 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (1,11,8,3,4,10,12) 49 pts
7 Alegre, GBR (Andrés Soriano USA) (10,5,9,5, DNF/13,2,6) 50 pts
8 Xio/Hurakan, ITA (Guiseppe Parodi ITA) (6, DNS/13,2,7,5,8,9) 50 pts
9 Sled, USA (Takashi Okura JPN) (11,7,6,10,3,5,8) 50 pts
10 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (5,8,4,8,11,9,7) 52 pts
11 Sorcha GBR (Peter Harrison GBR) (4,9,12,11,7,11,2) 56 pts
12 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (12,10,5,12,10, 12, 10) 71 pts

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.