Dai nuovi trend del design alla questione Marine e territori, dai dati del comparto nazionale e mondiale alle strategie per ampliare l’export.

A Viareggio, Nautica Italiana presenta lo stato dell’arte del comparto.

 

Viareggio 8 maggio 2018 –  Si preannuncia ricca di avvenimenti la seconda edizione del Versilia Yachting Rendez-vous(#VYR2018), appuntamento dedicato all’alta gamma nautica, previsto a Viareggio dal 10 al 13 maggio. La manifestazione, capace di riempire uno specchio d’acqua di oltre 50 mila metri quadrati con il meglio della cantieristica, accessoristica e componentistica Made in Italy, presenterà anche un calendario congressuale di altissimo profilo.

Sviluppati da Nautica Italiana, gli appuntamenti prenderanno il via il 10 maggio alle 15 con il workshop SACE-SIMEST(ad inviti) dedicato alle strategie di export per i cantieri nazionali, per proseguire venerdì 11 alle 10:30 (sala convegni “Darsena Europa”) con la presentazione del Market Monitorsviluppato in collaborazione con Deloittedove, tra l’altro, verranno presentati i dati aggiornati relativi alla performance della cantieristica nautica italianaper il 1Q 2018, il Market Sentiment Outlookper i prossimi anni e l’analisi sulle esportazioni dei cantieri navali italiani.

Sempre venerdì ma alle 15:30, le darsene viareggine ospiteranno presso i Cantieri Benetti la Design Conferencededicata a “Come il design sta cambiando l’abitare a terra e a bordo”. Qui un panel nutrito di relatori del calibro di Frank Laupman, Matteo Marzotto, Aldo Drudi, Riccardo Bonadeo, Luca Dini, Igor Lobanov, Duillio Boffi, Giulia Molteni, Niccolò Ricci,Philippe Briand,Enrico Luminie Francesco Casoli, grazie alla moderazione dell’Editor in Chief di AD, Ettore Mocchiettianalizzeranno i nuovi trend del design e l’influenza che questi hanno sulle scelte stilistiche che influenzano l’odierna architettura navale e urbana.

Sabato 12 maggio, infine, sarà la volta della tavola rotonda legislativa dal titolo “La nautica italiana riparte: marine e territori a confronto” prevista per le 15:30 nella sala convegni Darsena Italia. Scopo della tavola rotonda, quello di portare avanti il dialogo politico e legislativo sul rapporto tra territori e Marine con esempi pratici e una contestualizzazione operativa che solo gli attori coinvolti nella quotidianità del nuovo Codice Nautico possono conoscere.