Vincenzo Onorato torna al timone di Mascalzone Latino a Talamone da leader delle Sailing Series

A Talamone (GR) fervono i preparativi per il terzo appuntamento stagionale delle Sailing Series Melges 32, che vedono l’equipaggio di Mascalzone Latino leader della classifica generale davanti a dieci avversari provenienti da sei differenti nazioni.

L’imbarcazione timonata da Achille Onorato nella tappa inaugurale di Portovenere (SP) e da Vincenzo Onorato un mese dopo a Porto Ercole (GR) torna in acqua cinque settimane dopo la seconda prova e cinque prima del Campionato Europeo di classe valido come quarto e ultimo evento dell’anno, in programma a Riva del Garda (TN) nella seconda settimana di luglio.

A bordo del Melges 32 dallo scafo blu, che corre per i colori dello Yacht Club Monaco, il Presidente di Mascalzone Latino potrà contare ancora sul celebre tattico neozelandese Cameron Appleton, Flavio Favini alla randa, Stefano Ciampalini e Lorenzo De Felice trimmer, Matteo Savelli alle drizze, Filippo La Mantia all’albero, Daniele Fiaschi a prua, e sul sempreverde coach e sail designer Marco Savelli.

Dopo sedici prove completate nei due week-end di aprile e maggio sinora disputati, l’equipaggio di ITA2121 siede nella posizione di vertice della ranking Melges 32 europea non solo per il calcolo matematico ufficiale, visto che sarebbe in testa anche senza tenere conto dei due scarti sinora effettuati, ma anche per l’analisi dei singoli parziali. Basti pensare che Mascalzone Latino è la barca con più vittorie (4 contro le 3 del migliore degli avversari), che evidenziano le ben 6 prove terminate nelle prime tre posizioni.

A beneficio dello spettacolo atteso per questa settimana, scorrendo con attenzione la classifica dopo due Act, inoltre, emerge un gap davvero contenuto fra secondo, terzo e quarto classificati: Giogi di Matteo Balestrero, G-Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio e Inga di Richard Gorannson, nel computo dei risultati lordi non avrebbero infatti fra di loro più di un punto di distanza, mentre Mascalzone Latino sarebbe sempre saldamente in testa anche nel caso in cui i peggiori risultati non venissero eliminati. 

Le premesse per una tre giorni di regate movimentate dovrebbero quindi esserci tutte: nella prima metà di stagione si sono definiti molti rapporti di forza, ma dopo tutto i primi sei equipaggi sono racchiusi in soli tredici punti. Segno che c’è ancora margine per tanti di stravolgere la classifica e, quindi, di lotta garantita fino all’ultimo metro di ogni gara. C’è da augurarsi quindi di poter terminare il maggior numero possibile di regate consentite (per un massimo di otto), confidando che l’attesa perturbazione resti, come previsto, esclusivamente nel Nord Italia. Anche questa settimana, infatti, per la terza e ultima volta nelle Sailing Series 2016 riservate ai Melges 32, le regate in programma previste da venerdì a domenica saranno ancora otto, per un massimo di tre prove al giorno, con il primo segnale alle 13.30 di venerdì, mentre nell’ultimo giorno di regata non sarà possibile partire oltre le 14.30. Nell’ultimo evento a Riva del Garda, invece, i giochi avranno inizio giovedì alle 13.00 e il limite massimo di prove sale a dieci.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.