ANCORA UNA VENDITA PER MANGUSTA YACHTS

Nautica Editrice
Scritto da Nautica Editrice

Viareggio, 18 dicembre 2017

Il 2017 è stato un anno pieno di soddisfazioni per Overmarine Group, con la consegna di ben 4 imbarcazioni sopra i 40m e con 10 yacht in costruzione, di cui 5 che saranno pronti la prossima estate. Con un importante primato, perché nel 2018 verranno consegnati modelli di tutte e tre le diverse linee di prodotto: il primo 54m della nuova linea dei Fast Displacement, denominato Mangusta Gransport 54, il 46m della linea dislocante e tre Maxi Open.

L’anno si chiude anche con un incremento ordini: a poche settimane dal precedente annuncio, si comunica oggi la vendita del quinto yacht del 2017. Si tratta di un altro Maxi Open della serie Mangusta 110, lo scafo n. 4, destinato ad un Armatore europeo.

La principale peculiarità di questa imbarcazione è racchiusa nella parola performance, nelle sue diverse accezioni.

In termini di velocità: i motori MTU 16V2000 M96L lo spingono oltre i 33 nodi di massima.

In termini di comfort a bordo: questo modello scivola elegantemente sull’acqua, in assenza di rumori e vibrazioni, grazie alla propulsione ad idrogetti. La presenza di un sistema di stabilizzazione giroscopica permette di ridurre rollio e beccheggio, ottimizzando il confort all’ancora ed in navigazione anche in condizioni di mare formato. Caratteristica distintiva, come per tutti i Mangusta, sono anche gli importanti volumi di bordo, la comodità delle aree all’aperto ed il bilanciamento ottimale tra indoor ed outdoor. Si tratta di uno yacht che esprime chiaramente il confort ed il lusso voluto per l’ospite che, a bordo, può godere di molteplici aree di privacy o di socializzazione, sia all’interno sia all’esterno, e vivere una vacanza che ogni giorno può cambiare di paesaggio, passando da una località all’altra in pochissime ore.

In termini di funzionalità: l’immersione ridotta, di appena 1,70 metri, permette la navigazione anche nei fondali bassi. E’ facilmente manovrabile tramite joystick ed è dotato della funzione dynamic positioning, che fa sì che l’imbarcazione resti ferma in una determinata posizione interfacciandosi con il sistema GPS e gli anemometri di bordo.

In termini di qualità: l’esperienza pluriennale della famiglia Balducci nella costruzione di grandi navi unita alla continua ricerca ed innovazione tecnica portano ad avere una qualità ingegneristica ed un’affidabilità che durano nel tempo.

A questo si aggiunge uno stile fatto di linee filanti e sportive, un classico senza tempo che ha reso i Maxi Open Mangusta delle vere icone.

Su richiesta del Cliente, lo studio degli interni è stato affidato al noto designer olandese Piet Boon che, in collaborazione con l’Ufficio Design & Decoration del Cantiere realizzerà, come da tradizione Mangusta, un’imbarcazione unica, completamente custom, adatta a soddisfare le esigenze stilistiche e di vita a bordo del suo Armatore.

Dietro ad ogni vendita ci sono sicuramente un prodotto che funziona ed un Armatore innamorato. Così commenta Francesco Frediani, direttore commerciale Mangusta. “Ma c’è anche un grande lavoro di squadra, sia durante la fase precontrattuale che durante la costruzione dell’imbarcazione”.

Questo ennesimo successo è il risultato dell’intensa attività strategica che Mangusta, in collaborazione con i suoi partner commerciali, sta svolgendo in tutti i mercati principali.

In questo caso il ringraziamento va a Michl Marine, di Manfred Michl, con sede a Marina Ibiza, Baleari, egregiamente coadiuvato da Giuseppe Mazza, Area Manager Mangusta per North & South Europe.

 

La consegna è prevista per il 2019

www.mangustayachts.com

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.