Rapsodia Blu raccolta di versi sul mare Testi di ommanney

I molti anni di esperienza mi hanno tuttavia insegnato a sistemarmi con un minimo di comodità sulle navi dallo spazio ristretto e, anzi, provavo una vera gioia ad essere di nuovo in mare, con il mio mondo ancora una volta delimitato da angusti confini. Me ne stavo tutto il giorno appollaiato in qualche scomoda posizione a riparo del riverbero infuocato del sole e mi spostavo quando l’astro finiva per ritrovarmi, durante il suo maestoso cammino. Seduto su una pila di sacchi di copra, oppure su una botte rovesciata, o sui teloni dei boccaporti, di giorno ammiravo il mare e il cielo, di notte l’alberatura e i pennoni che oscillavano contro uno sfondo di miriadi di stelle.

Francis Downes Ommanney, 1948

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.