Cerca un numero arretrato o una prova

esempio: numero 55 oppure scrivi il nome della barca per la quale stai cercando la prova

Nautica Numero 635 marzo 2015

Sommario

  • L’editoriale del numero di marzo, a cura del direttore Paolo Sonnino Sorisio, incita le istituzioni nautiche, a fronte delle dimissioni di Massimo Perotti dalla presidenza di UCINA, a ritrovare unità e compattezza per rilanciare la tanto agognata ripresa. All’interno, inoltre, una lettera aperta al Viceministro Carlo affinché il governo dia sostegno al Salone Nautico di Genova.
  • Düsseldorf Boot 2015 – Verso l’alba di un nuovo giorno. Piccoli segnali di ripresa del mercato arrivano da Düsseldorf, la più importante fiera nautica d’Europa. Si conferma vincente la formula di una manifestazione “allargata”, dove trovano posto anche la subacquea, la pesca e tutte le attività che si praticano sull’acqua. Barche e progettisti italiani protagonisti sia nel mondo del motore sia della vela, dove è scoppiata la moda delle “expedition boat”.
  • Foil Mania/1ª Parte – Volare con le ali in acqua! Ali, foiling, barche che volano! Dopo il boom dell’ultima America’s Cup che ha visto gli AC72, gli enormi catamarani di 23 metri, volare sull’acqua a 40 nodi sostenuti da una piccola ala immersa di nemmeno un metro quadrato, i foil stanno diventando dispositivi che ci stiamo abituando a vedere su barche di ogni forma e dimensione. Ma stiamo ancora parlando di barche?
  • Gestire le emergenze – Come usare la zattera. Tutti sappiamo che per navigare oltre le sei miglia tra le dotazioni di sicurezza obbligatorie c’è la zattera, e che ne dotiamo; ma poi nel momento del bisogno quanti di noi sanno esattamente cosa fare? E quanti sanno cosa contiene e come va gestita l’emergenza?
  • La storia del battello pneumatico – Aria prigioniera. Un arco di quasi tremila anni, dagli otri assiri al più recente rib, circoscrive lo sviluppo di uno dei mezzi più geniali inventati dall’uomo. L’accelerazione tecnologica portata dagli eventi bellici del ‘900. La recente trasformazione in status symbol.
  • Suzuki Marine – I suoi primi 50 anni. Suzuki Marine nacque nel 1965, a più di mezzo secolo di distanza dall’esordio del Marchio. In 50 anni ha scalato il mercato nautico diventando uno dei più importanti attori del settore.
  • Design e Styling – Le belle quarantenni. Se è vero che una bella donna la si vede dopo i quarant’anni, altrettanto si può dire per la barca, o per l’auto. In quarant’anni le mode si estinguono, e resta il buon design, che emerge spesso col passare del tempo.
  • Houseboat, navigare tra terra e mare – I tesori della laguna.Un’esperienza unica, un modo di navigare inaspettato, dove la pace e la tranquillità sono i punti fermi di una sorta di psicoterapia diportistica. Circondati da una natura e una terra straordinarie che si offrono ai nostri sguardi dal miglior punto di vista possibile, l’acqua.
  • Isole Cook – Sulla rotta dei coralli. Viaggio a vela alle Isole Cook nel Sud del Pacifico, in un territorio marittimo di un milione di miglia quadrate dove gli avi dei moderni velisti salpano da sempre senza aiuti strumentali e si viene accolti con il saluto locale, Kia Orana (benvenuti!) e una profumata ‘ei, la tradizionale collana di fiori autoctoni..
  • “Strambate”. In questo numero, Roberto Neglia torna sulle vicende girudiche della scorsa America’s Cup, che hanno visto accusati alcuni membri del team USA di aver alterato la stazza dei catamarani utilizzati nelle fasi preliminari delle AC World Series. Oggi le vicende sono state riportate a galla da Matt Mitchell, che ha citato in tribunale la sua ex squadra, gettando ombre sulla pronuncia della giuria internazionale rea, a suo dire, di aver scaricato le responsabilità sugli elementi più marginali del team.
  • Nella rubrica dedicata allo sport curiosità riguardanti la Roma Ocean World, le Extreme Sailing Series, la Rimini-Corfù.
  • Su questo numero di “Nautica” svelati pregi e difetti delle seguenti imbarcazioni:
    Dehler Yachts – Dehler 46
    Hatteras Yachts – Hatteras 63 GT
    Rio Yachts – Paranà 38
    Bénéteau – Flyer 6 Sport Deck
  • Anche questo mese “Nautica” propone tutte le sue rubriche dedicate alla nautica e ai diportisti. All’interno della rivista, troverete la rubrica “Una barca per tutti” che, oltre ai piccoli annunci, contiene: Il Charter – Scuole e patenti – Il Consulente – L’Usato – Pagine Blu – Il Broker.

Editoriale

UNA VOCE UNICA PER L’INTERO SETTORE

Non sprechiamo le occasioni

Dopo un tunnel lungo ben sette anni di quello che ormai non possiamo più definire un periodo di crisi, ma una sorta di nuova normalità che è diventata la base da cui si sta ripartendo, finalmente cominciamo a cogliere i primi segnali di un ritorno alla crescita per il settore della nautica. Timidi, sicuramente timidi, ma chiari.
Lo riscontriamo dai nostri lettori e, secondo i report della nostra rete commerciale, anche dalle imprese dei vari segmenti del comparto. Ma proprio in questo delicato momento è esplosa la frattura all’interno di UCINA, sancita dalle dimissioni di Massimo Perotti dalla presidenza, un fatto che potrebbe compromettere, anziché favorire, la tanto agognata ripresa.
L’auspicio di tutti gli addetti ai lavori, dell’indotto, degli utenti e degli appassionati in generale, è senza dubbio che l’associazione ritrovi compattezza e unità di intenti. E per ricominciare crediamo non ci sia altra alternativa che il rilancio del mercato nazionale, disegno a cui è funzionale anche un forte salone nautico italiano.
Certamente, data la situazione di mercato, alcune aziende legittimamente riterranno Genova un palcoscenico, per adesso, non adatto al loro prodotto.
Ma questo rispettabile punto di vista non può determinare l’indirizzo della politica dell’intero settore, dagli accessori ai servizi, dagli yacht ai gommoni.
In questo senso rivolgiamo un sentito appello al Viceministro Carlo Calenda affinché il governo dia sostegno al Salone Nautico di Genova.

Lettera aperta al Viceministro Carlo Calenda
Caro Viceministro,

l’abbiamo sentita pronunciare giudizi molto severi sulla nautica italiana. Pur avendo condiviso alcune Sue valutazioni, pensiamo che le sue parole facciano male a questo settore e a chi ci lavora.
Conoscendo la sua integrità e la Sua vicinanza al mondo dell’impresa, ne abbiamo tratto un unico convincimento: le informazioni e le impressioni che il nostro settore ha trasmesso negli ultimi tempi, hanno distorto una realtà che da sempre, e tutt’ora, ci vede primeggiare nel mondo.
Nella nautica l’Italia fa sempre tendenza! Siamo l’esempio da seguire per tutti, ovunque producano.
Nelle nostre industrie, dai grandi gruppi alle realtà artigiane, la ricerca, l’innovazione, l’applicazione di tecnologia e il design sono all’avanguardia.

Il nostro problema è il mercato interno, dilaniato da una crisi senza precedenti per intensità e durata. Ed è evidente che l’espressione fieristica di riferimento, il Salone Nautico di Genova, ne abbia subito forti conseguenze.
Tuttavia, i problemi che attualmente attanagliano il settore non possono intaccare l’attrazione che l’industria nautica italiana è capace di esercitare su tutti gli appassionati, specialmente stranieri.

Oggi abbiamo un’occasione importante, costituita da tutti i visitatori che arriveranno in Italia in occasione dell’Expo. Vanno interessati, invitati e accolti con l’opportunità di visitare contestualmente l’Esposizione Universale di Milano e il Salone della Nautica che si terrà a Genova a ottobre. E quest’ultimo va rafforzato in ogni modo in vista di tale prospettiva sinergica.
Si tratta infatti di un pubblico globale alla ricerca dell’espressione massima dell’innovazione e, nel caso della nautica, non può che aspettarsi questi contenuti da parte del nostro Paese.

Come testimoni terzi della storia e dell’evoluzione della nautica italiana e mondiale, come banca dati senza pari in Europa, come espressione di un pool di tecnici di provato livello internazionale, Nautica Editrice si mette fin da ora a Sua disposizione per offrirLe tutti gli strumenti utili in questo senso al rilancio della manifattura nazionale.

Paolo Sonnino Sorisio

Questo testo, se non si riferisce al numero di Nautica correntemente in edicola, viene pubblicato esclusivamente a fini storici e le opinioni espresse potrebbero non coincidere più con quelle della Direzione e/o della Redazione di Nautica Editrice Srl

Indice articoli presenti in questo numero

1
Il Marina Cala de’ Medici, eleganza, servizi e professionalità
rubrica: Approdi e residenze | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 138

2
Come usare la zattera
rubrica: Didattica e tecnica | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 80
3
Volare con le ali in acqua!
rubrica: Didattica e tecnica | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 66
4
Crociera a vela con riflessioni
rubrica: Esperienze di bordo | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 141
5
Cantiere Cranchi. 145 anni di made in Italy
rubrica: Giri di bussola | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 126
6
Garmin: nuove funzioni per gpsmap ed echomap
rubrica: Giri di bussola | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 132
7
Mondomare a Padova
rubrica: Giri di bussola | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 132
8
Scuola nautica Tst Soldati: tornano i corsi
rubrica: Giri di bussola | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 132
9
Düsseldorf Boot 2015. Verso l’alba di un nuovo giorno
rubrica: I Saloni | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 50
10
Come in Formula 1
rubrica: Idee in barca | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 28
11
Giochi di luce
rubrica: Idee in barca | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 28
12
Meteo dinamico
rubrica: Idee in barca | annata: 2015 | numero: 635 | pagina: 28

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.