Cerca un numero arretrato o una prova

esempio: numero 55 oppure scrivi il nome della barca per la quale stai cercando la prova

Superyacht numero 61 Primavera 2019

L’UNIONE FA (SEMPRE) LA FORZA

Uno degli argomenti maggiormente dibattuti tra gli operatori del settore è quello che riguarda l’effettiva valenza commerciale dei saloni nautici internazionali. I punti di vista sono immancabilmente diversi, talvolta persino antitetici.

È infatti abbastanza comprensibile che un produttore di accessori colga favorevolmente la possibilità di concentrare nello stesso luogo e negli stessi giorni quei contatti interaziendali che, altrimenti, lo obbligherebbero a trasferte più diversificate nello spazio e più diluite nel tempo.

Ma è altrettanto comprensibile che un grande cantiere, più obbligato a legare la propria immagine all’esposizione al pubblico di una buona parte della propria flotta, consideri con preoccupazione il peso dei costi stratosferici di uno stand dedicato ai contatti business-to-consumer, soprattutto in considerazione del fatto che le fiere sono diventate tante, per non dire troppe. Le voci di spesa sono parecchie e, oltre a quelle più ovvie (per esempio la superficie occupata o i trasporti cantiere-fiera-cantiere), ce ne sono altre che, per quanto di portata inferiore, si dimostrano sempre più indigeste: sono soprattutto quelle che riguardano quei servizi apparentemente collaterali senza i quali, tuttavia, non è possibile svolgere alcuna attività. Uno, in particolare, nel corso del recente salone di Miami (ma succede anche altrove), ha provocato un vero e proprio moto di giustificata ribellione, alla testa del quale si è posto un celebre cantiere italiano. Si tratta del trasporto di materiale entro il perimetro dell’area fieristica: in sostanza, tutto il necessario per l’allestimento di uno stand.

Già, perché qualsiasi trasportatore proveniente dall’esterno è obbligato a scaricare all’ingresso del salone e a passare la mano all’organizzazione che detiene l’esclusiva del trasloco interno. Una procedura le cui giustificazioni di carattere puramente gestionale sono quasi del tutto smentite dalle cifre imposte: poco meno di 200.000 dollari per un centinaio di metri di percorso. Pare che il suddetto cantiere non abbia avuto grosse difficoltà a convincere i suoi colleghi italiani a “fare cartello” nella richiesta di un trattamento meno vergognoso, preparandosi a un’eventuale defezione in toto che declasserebbe il blasonato salone americano a poco più di una fiera locale.

E’ proprio questo, d’altra parte, il peso che la cantieristica italiana nel suo complesso – e solo nel suo compresso, sia chiaro – è in grado di esercitare sul mercato dei saloni nautici internazionali, imponendo una volta tanto le sue condizioni e non, come più spesso accade, subendo quelle degli altri.

Le novità del mercato

● Baglietto 40M RPH pag. 12
● Royal Huisman Project 404 pag. 12
● Mazu Yachts 82 pag. 14
● Princess Yachts X95 pag. 16
● Heesen Yachts Project Aquamarine pag. 20
● Mangusta GranSport 33 pag. 22

LE RUBRICHE

● Baglietto 40M RPH pag. 12
● Royal Huisman Project 404 pag. 12
● Mazu Yachts 82 pag. 14
● Princess Yachts X95 pag. 16
● Heesen Yachts Project Aquamarine pag. 20
● Mangusta GranSport 33 pag. 22
● Editoriale – L’unione fa (sempre) la forza – pag. 5
● Project & Design: Dynaship Yacht Design Nautilus 650 – pag. 24
Ocean Queen 150 – pag. 28
CRN Progetto She – pag. 30
VGD-RDD 93M Fast Ketch – pag. 32
Oceanco 105M Esquel – pag. 34
● Design: Come chiamarle?
Le strane barche di Glider Yachts – pag. 46
● Tecnica: Viaggiare su un cuscino d’aria – pag. 68
● Cantieri: Cantiere delle Marche – L’anno dei record – pag. 94
Benetti Yachts – Una stagione piena – pag. 100
VSY – Il futuro sarà con l’idrogeno? – pag. 108
Lynx Yachts – pag. 114
Cantieri di Pisa – Gradito ritorno – pag. 118
● Aziende: Team Italia – Verso un 2019 entusiasmante – pag. 120
● MiniSuperyacht: Azimut Yachts Grande 25 Metri – pag. 124
Cayman Yachts F920 – pag. 124
● Tender&Toys: 48 Wallytender – pag. 136
● Accessori: Lumitec illumina la sala macchine – pag. 138
● Captains’ Log: Comandante Carlo Cavallo – pag. 140
● Fashion&Style: Barakà – Alta oreficeria italiana – pag. 142
● Work in Progress: Columbus Yachts Sport 50 – pag. 144
Cantiere Navale Mostes Progetto Audace – pag. 148
Heesen Yachts Project Cos
● Piccole News – pag. 156

Le barche

  • Tankoa Yachts – S701 Solo pag. 38
  • Arcadia Yachts – A105 RJ pag. 52
  • Mangusta Yachts – GransSport 54 El Leon pag. 60
  • CBI Navi – Stella di Mare pag. 78
  • Perini Navi – 60M Seven pag. 86
ACQUISTA SUPERYACHT IN FORMATO DIGITALE

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.