Cerca una prova di navigazione o un arretrato

PRIMATIST G41 BY BRUNO ABBATE

La nostra impressione di navigazione tratta dall’ampio database di prove di imbarcazioni effettuate dalla nostra rivista in quasi 40 anni di attivita’

Dei nuovi Primatist serie G, il 41 rappresenta il modello più esasperato
sotto il profilo della ricerca tecnologica legata alle prestazioni. “È
una barca per andare in mare come piace a me”. Ci ha confessato Bruno Abbate,
costruttore e pluricampione di offshore con la velocità inscritta nel suo
codice genetico. “Ci sono tanti modi per navigare, tutti condivisibili. Ma
l’ebbrezza e il piacere di controllare un mezzo con 1.500 cavalli di potenza che
si scaricano nell’acqua è qualcosa di indescrivibile.” Il G41 è
una barca per chi ama le sensazioni forti. La grinta da autentico offshore,
appena addomesticata per chi alla velocità pura ama abbinare momenti di
piacevole relax in compagnia. La linea personale e accattivante di questa
imbarcazione è tra i primi elementi di valutazione che attraggono
l’osservatore. L’impatto è quello di uno scafo veloce e irruento, ma il
vero carattere della barca si rivela in navigazione, dove la potenza propulsiva
si scarica su una carena che al grande slancio di prua unisce una V molto
profonda. L’impatto con l’onda diventa così morbido e progressivo,
consentendo medie elevate anche quando lo stato del mare consiglierebbe
prudenza. Le trasmissioni con eliche di superficie sono le Special Tunnel
System, frutto delle esperienze di Bruno Abbate in offshore. La motorizzazione,
ampia la possibilità di scelta, è affidata a 2 BPM a benzina da
750 cavalli ciascuno. A 3.800 giri al minuto il G41 vola già oltre i 50
nodi, il tetto lo si raggiunge a 4.880 giri con una velocità da far
rabbrividire di 72 nodi e che ti fa balzare il cuore nel petto per l’emozione.

La realizzazione, eseguita da sapienti maestranze secondo le tecniche di
costruzione più moderne e avanzate, è in vetroresina stratificata
a mano con abbondante uso di kevlar per ridurre il peso complessivo e aumentare
la resistenza meccanica e la rigidità torsionale. Coperta e pozzetto sono
disegnati in funzione della velocità pura, ma non rinunciano alla
comodità di un utilizzo anche vacanziero: così alle spalle delle
due poltrone per il pilota e il navigatore c’è un divano per baglio di 4
posti e un comodo, imbottitissimo prendisole sopra la cala dei motori. Anche la
plancetta di protezione sopra le eliche di superficie è attrezzata con
una scaletta balneare che consente una comoda risalita. Da sottolineare che le
poltrone in pozzetto sono correttamente strutturate per la guida impegnativa:
robuste, ben imbottite, ben ancorate, consentono di star seduti alle andature di
crociera ma anche e specialmente di avere il necessario appoggio lombare e il
contenimento laterale nella guida in piedi. Il navigatore, inoltre, si trova
davanti, in posizione comoda e naturale, quella maniglia verso cui
automaticamente si protende appena la barca comincia a distendersi. La plancia
di guida è un vero capolavoro stilistico, con tutti gli strumenti
incassati in un pannello bianco, elegante e funzionale. Tutti gli elementi di
guida sono immediatamente a portata di consultazione, intuitiva e di grafica
eccellente. E così le leve dell’acceleratore, posizionate tra il sedile
del pilota e del navigatore, in modo da consentire di utilizzarle per evitare i
pericolosi fuori giri che si verificano quando la barca vola da un’onda
all’altra e le eliche escono fuori dall’acqua.

Anche gli interni sono in linea
con questi concetti di sportività: il living è composto da una
dinette con divano a U e tavolo rettangolare, trasformabile in matrimoniale, e
da un divano singolo sulla murata di dritta; la parte prodiera della barca è
adibita a cabina armatoriale, illuminata e ventilata da un passauomo in coperta. In
prossimità dell’uscita in pozzetto si trova, invece, la toilette in
locale separato, completa di wc, lavabo e doccia, sul lato opposto c’è un
mobile con frigorifero, lavello e la predisposizione per un fornello.

SCHEDA TECNICA

Costruttore: Primatist by Bruno Abbate; via Italia; zona industriale;
22010 Grandola e Uniti (CO); tel. 0344/31581; fax 31035
Progettista: Bruno Abbate
Abilitazione alla navigazione: oltre le 6 miglia
Assoggettata a IVA: 20%
Importo tassa di stazionamento annuale: L. 1.155.000
Lunghezza fuori tutto: m 12,30
Lunghezza di omologazione: m 12,30
Larghezza massima: m 2,95
Immersione sotto le eliche: m 0,59
Altezza di costruzione: m 1,80
Dislocamento a vuoto: t 4; a pieno carico: t 6
Portata omologata: 9 persone
Posti letto: 2+2
Motorizzazione: 2×750 BPM benzina
Potenza complessiva installata: HP 1.500
Potenza fiscale complessiva: HP 130
Peso totale dei motori con invertitori: kg 1.100
Rapporto dislocamento a vuoto dell’imbarcazione/potenza dei motori installati: 2,66
Tipo di trasmissione: eliche di superficie Bruno Abbate Primatist Tunnel System
Velocità massima dichiarata: nodi 72
Velocità di crociera: nodi 60
Consumo dichiarato alla velocità di crociera: l/h 250 circa
Autonomia a velocità di crociera: miglia 240 circa
Capacità serbatoio combustibile: l 1.000
Capacità serbatoio acqua: l 120
Trasportabilità su strada: trasporto eccezionale
Prezzo con dotazioni standard e 2 motori: L. 504.000.000 + IVA.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Carena: planante a V profondo con tre pattini di sostentamento per lato
Costruzione: in vetroresina con resine epossidiche e kevlar
Coperta: in vetroresina con costruzione a sandwich di balsa e
stratificazione manuale
Zona di prua: passauomo per ingresso in cabina di prua, due bitte di
disegno esclusivo Bruno Abbate, ancora con verricello elettrico sotto la prua,
gancio di traino, piastra di acciaio a protezione della coperta dall’ancora,
gavone per cime e controllo ancora e catena, luci di via
Pozzetto: due sedili anatomici tipo offshore ad alta protezione; divano a
4 posti disposto per baglio, grande prendisole sulla cala motori
Plancetta poppiera: con scaletta bagno di risalita in acciaio e teak
Posto di pilotaggio: sulla dritta con volante di tipo automobilistico a
tre razze rivestito in pelle, strumentazione controllo motori completa di tutti
gli indicatori, bussola, indicatore angolo di barra, pannello GPS di navigazione
elettronica multifunzionale.

INTERNI

Suddivisione e caratteristiche: cuccetta matrimoniale a V a prua con
gavoni sotto il letto, armadio e stipetti vari, luci e osteriggio; dinette con
divano a U e tavolo rettangolare trasformabile in matrimoniale; divanetto sulla
murata di dritta, stipetti e gavoni vari sotto le sedute, impianto stereo, osteriggio
Zona cucina: a sinistra in prossimità dell’ingresso con lavandino,
frigorifero e predisposizione per un fornello
Zona carteggio: sul tavolo della dinette
Zona servizi: sulla dritta in locale separato con wc marino, doccia con
carabottino, lavello con miscelatore, accessori vari, armadietto e specchio.

ACCESSORI

Dotazioni di serie: scaletta in acciaio inox, copripozzetto, frigorifero,
bussola, 2 passouomo, wc marino, battagliole in acciaio inox, doccia automatica
esterna, contamiglia, indicatore di barra, carica batterie
Dotazioni optional: dotazioni oltre le 6 miglia, GPS, GPS
multifunzionale, GPS cartografico, antivegetativa, invasatura, capotte parasole,
faro orientabile, impianto stereo, VHF, salpa ancora elettrico, telo totale
copriscafo, flaps, eliche in acciaio inox, tubi speciali di scarico, interni in
alcantara, costruzione in texilar, costruzione in kevlar, omologazione RINA,
immatricolazione completa.

LE IMPRESSIONI

CONDIZIONI DELLA PROVA
Vento: 10/15 m/s
Mare: onda corta, cm 10/20
Persone a bordo: 5
Livello serbatoi: 20%.

PRESTAZIONI RILEVATE
Tempo di planata da fermo: 7 secondi, con motore a 3.500 giri/min
Velocità massima: nodi 72 a 4.800 giri/min.

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare: ottima, da autentico campione, impatto con l’onda deciso
ma senza scuotimenti anomali, nella virata e nelle controvirate la barca non si
abbatte e non denuncia perdite di assetto. Non sfarfalla quando lo scafo
è tutto fuori dall’acqua e mantiene costante la direzione
Risposta timone e flaps: immediate e precise danno sicurezza per un
controllo totale del mezzo
Visibilità nelle diverse condizioni: ottima in ogni circostanza
Manovrabilità di approdo: discreta, le eliche di superficie creano
qualche problema in retromarcia, tuttavia con un pò di pratica è
superabilissimo.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Coperta: dal disegno pulito ed essenziale, può essere sfruttata
come prendisole quando la barca si trova all’ancora
Interni: nonostante la barca sia prettamente sportiva, gli interni
offrono la comodità sufficiente per una crociera a medio raggio,
raffinati i rivestimenti in alcantara che sottolineano il blasone dello scafo.
Scontata l’organizzazione degli spazi, con un’altezza decisamente buona
Comfort passeggeri: ottimo a tutte le andature, ci sono tientibene
sufficienti per una navigazione sicura. L’insonorizzazione è abbastanza
curata, cosiderando che anche il rumore dei motori è un elemento
apprezzato dai cultori dell’offshore
Posizione e comfort pilotaggio: sulla dritta, con i sedili ben
avvolgenti, poggiapiedi nella giusta inclinazione, manette e volante ben
posizionati e strumenti ottimamente visibili
Zona carteggio: ricavata sul tavolo della dinette
Zona cucina: piccola, all’ingresso della dinette, sulla sinistra, appena
sufficiente per lavare due bicchieri. Non indispensabile per una barca di questa categoria
Servizi: il wc è in un locale separato, ben accessoriato,
illuminato e aerato
Accessibilità vano motore: senza alcun problema sotto il
prendisole di poppa
Centralina impianto elettrico: ben posizionata e di facile accesso,
materiali impiegati di buona qualità.

QUELLO CHE CI È PIACIUTO

Di più: le prestazioni sono veramente
esaltanti, degne di un campione di offshore; esteticamente è una barca
dalle linee pulitissime, il disegno della plancia è molto razionale ed
essenziale; la sua bellezza deriva anche dalla monoliticità dell’insieme.

Di meno: la riserva combustibile e gli scarichi
sommersi, una scelta che regala qualche nodo in più ma che non è
in linea con l’evoluzione della nautica moderna.

Lascia un commento