PRIMATIST G48 BY BRUNO ABBATE

La nostra impressione di navigazione tratta dall’ampio database di prove di imbarcazioni effettuate dalla nostra rivista in quasi 40 anni di attivita’

Testo e foto di
Franco Michienzi



PRIMATIST G48 BY BRUNO ABBATE

La Primatist di Bruno Abbate è un’azienda che si è
sempre distinta per la sua capacità di interpretare le
nuove esigenze di un mercato molto particolare come quello
europeo. Le sue barche sono da anni il simbolo dell’eccellenza
costruttiva. Linee armoniose, prestazioni interessanti e
costruzione ad altissimo livello non si improvvisano. Primatist
non si è mai distaccata dalla tradizione di un artigianato
che rasenta l’arte: ogni barca viene stratificata completamente a
mano, scafi e coperte sono costruiti con sandwich di balsa che
irrigidisce e coibenta in modo ottimale, i rinforzi strutturali
sono sempre sovradimensionati.

Non fa eccezione il nuovo Primatist G48, dotato di carena
monoedrica a «V» profondo con un angolo di 21° e
tre pattini longitudinali di sostentamento idrodinamico che
corrono da prora a poppa. La coperta è ben percorribile,
anche ai lati del pozzetto, e la battagliola di acciaio inox
costituisce una solida protezione. Salendo a bordo si è
contagiati immediatamente da una gradevole sensazione di spazio
infinito. Notevole la superficie libera del pozzetto,
articolato con un grande piano prendisole, comodi divani e tavolo per
pranzare all’aperto. Il posto di governo si presenta con una
plancia strumenti ben distribuita e visibile, con ogni comando a
portata di mano e un volante verticale che consente agevole guida
sia in piedi che seduti. Lo sguardo è libero di spaziare
per l’intero orizzonte. Il parabrezza avvolgente, fumé e
leggermente bombato, ripara completamente chi sta in
pozzetto anche fino a poppa estrema.

Gli interni seguono uno schema classico e funzionale. A dritta
della discesa è posta la zona cucina con un blocco disposto
a murata, ben sviluppato, che incorpora due fuochi, lavello,
frigorifero e armadi. Sulla sinistra c’è la dinette
che dispone di un ottimo divano a «U» e di un tavolo
rettangolare che, opportunamente abbassato, trasforma il divano in
letto doppio aggiuntivo. I due bagni, quello dell’armatore e
quello degli ospiti, molto ampi e funzionali, sono dotati di wc,
doccia, lavello, armadietto e carabottino in teak. Procedendo
ulteriormente verso prua, si entra nella cabina dell’armatore.
Il letto matrimoniale è parzialmente aggirabile fino a una
buona altezza per cui risulta agevole anche il riassetto. Armadio
per appendere, ripiani, stipetti, specchio in testata e
illuminazione parzializzabile completano l’arredamento di questa
sezione della barca. A mezza nave, sul lato sinistro, c’è una
cabina ospiti con tre letti singoli di cui due sovrapposti.
L’impianto elettrico funziona con corrente alternata a 220 volt
e continua a 12 e 24. Tutto è controllato da un quadro
generale protetto da interruttori magnetotermici.

Il Primatist G48 è uno scafo davvero emozionante. Va in
planata in una manciata di secondi, senza dover lavorare
sull’assetto, e raggiunge con facilità i 45 nodi di
velocità massima. A 2.100 giri/minuto i due MTU turbo
diesel di 767 HP ciascuno consentono una velocità economica
di 37 nodi che la dice lunga sulle doti di questa carena.
L’impatto con l’onda è soffice, la scia è stesa e
pulita. Ottima la stabilità di rotta, precisa e leggera la
guida. Forse un pò lungo il raggio di virata che risente
anche poco della differenziazione di regime dei motori. Non si
tratta di un inconveniente importante su un’imbarcazione di 14.500
chilogrammi, tanto più che l’agilità sui minori
scostamenti della rotta è buona. Pronta la risposta nelle
evoluzioni da fermo e nella retromarcia. Con il Primatist G48,
Bruno Abbate non viene meno alla sua proverbiale efficienza e
presenta una barca che segna l’inizio di una nuova stagione che si
annuncia piena di grandi soddisfazioni per il costruttore comasco.

SCHEDA TECNICA

Costruttore: Primatist by Bruno Abbate; Via Italia, zona
industriale, 22010 Grandola ed Uniti (CO), tel. 0344/3158, fax 31035
Progettista: Bruno Abbate
Abilitazione alla navigazione: oltre le 6 miglia
Assoggettata a IVA: 20%
Importo tassa di stazionamento annuale: L. 1.755.000
Lunghezza fuori tutto: m 13,80
Lunghezza di omologazione: m 13,80
Larghezza massima: m 4,40
Immersione sotto le eliche: m 1,30
Altezza di costruzione: m 2,20
Dislocamento a vuoto: t 13; a pieno carico: t 14,50
Portata persone: 12
Posti letto: 5+2
Motorizzazione: 2×767 HP MTU diesel
Potenza complessiva installata: HP 1.534
Potenza fiscale complessiva: HP 168
Peso totale dei motori con invertitori: kg 1.400
Rapporto dislocamento a vuoto dell’imbarcazione/potenza dei motori installati: 8,47
Tipo di trasmissione: Primatist Tunnel System
Velocità massima dichiarata: nodi 46
Velocità di crociera: nodi 37
Consumo dichiarato alla velocità di crociera: l/h 200 circa
Autonomia a velocità di crociera: miglia 370 circa
Capacità serbatoio combustibile: l 2.000
Capacità serbatoio acqua: l 500
Trasportabilità su strada: trasporto eccezionale
Prezzo: con dotazioni standard e 2 motori Caterpillar da 435 HP TD
L. 615.000.000 più IVA; con 2 motori Caterpillar da 600 HP
TD L. 695.000.000 più IVA.

Nota: Per ottenere indicativamente l’autonomia in miglia della barca,
dividere la capacità del serbatoio (litri 2000) per i
litri/miglio. I consumi del grafico sono indicati in base alle
curve di consumo e di potenza al banco fornite dai costruttori dei
motori, ma il consumo reale in mare potrà discostarsi dai
dati pubblicati in funzione delle condizioni di uso
dell’unità e delle caratteristiche delle eliche utilizzate.

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE

Carena: planante a «V» profonda monoedrica con angolo costante di 21°
Costruzione: vetroresina rinforzata con
sandwich di balsa; scafo con paramezzale, longheroni e madieri in
abete saldati e resinati
Coperta: in vetroresina rinforzata con
sandwich di balsa saldata allo scafo con rivetti di acciaio inox
da 5 mm, ferramenta in acciaio inox
Zona di prua: grande
prendisole con cuscini imbottiti, battagliola in acciaio a
protezione di tutta la coperta, verricello elettrico salpa ancora,
catena con ancora, due bitte, gavone ancora, doppio passo d’uomo
per camera armatore e dinette
Pozzetto: 2 bitte, 4
portaparabordi in acciaio, divano a «U» a 12 posti con
tavolo da pranzo centrale trasformabile in prendisole,
frigorifero, armadietti a murata, portabicchieri, accesso vano motore
Plancetta poppiera: con apertura idraulica per il grande gavone
che contiene il pram e la moto d’acqua, passerella
idraulica a scomparsa in acciaio e teak, doccia e allacciamento
elettrico con cavo riavvolgibile
Plancia di guida: di tipo aeronautico a sinistra con
divanetto imbottito per pilota e copilota, strumentazione
completa, volante ergonomico imbottito di pelle bianca a tre
razze, sedile a dritta per navigatore, parabrezza avvolgente color fumé.

INTERNI

Suddivisione e caratteristiche: cabina dell’armatore con
letto matrimoniale, armadio, cassettiera, stipetti, specchi e
passo d’uomo a prua; bagno armatore in locale separato con
lavello, doccia, armadietto, carabottino in teak e wc; cabina ospiti
da mezza nave a poppa sul lato di sinistra con 3 letti di
cui due sovrapposti, armadietto e stipetti; bagno ospiti in locale
separato con lavello, doccia e wc; dinette trasformabile con
divano a «U» e tavolo da pranzo rettangolare regolabile
in altezza; mobile sul lato di dritta con inseriti a scomparsa,
cucina con 2 fuochi, lavello, frigorifero e armadietti vari.

ACCESSORI

Dotazioni di serie: strumentazione completa, cuscini
interni ed esterni, frigorifero, battagliola di prua e poppa,
doccia esterna automatica, telo copripozzetto, batterie, locale
toilette, lavello, pompa sentina elettrica, cucina due fuochi,
bussola, carica batterie elettronico, capote parasole, salpa
ancore elettrico, ancora, catena, fanali di via, asta bandiera,
parabrezza, gavone di prua per ancora, timoneria, impianto
elettrico, passo d’uomo di prua, rivestimenti alcantara, tavolo
interno ed esterno, plancia di poppa con apertura idraulica e
scaletta inox, passerella, contamiglia, indicatore di barra, faro
orientabile, impianto stereo.

Dotazioni optional: dotazioni oltre
le 6 miglia L. 10.700.000, GPS cartografico L. 9.500.000, GPS
multifunzioni L. 7.700.000, antivegetativa L. 2.700.000,
invasatura L. 4.800.000, VHF L. 2.800.000, telo totale copriscafo
L. 4.000.000, apertura idraulica cofani L. 9.400.000, roll bar L.
7.400.000, frigo esterno L. 3.500.000, impianto acqua calda L. 4.000.000,
gruppo elettrogeno L. 15.500.000, aria
condizionata L. 12.600.000, passerella idraulica L. 24.200.000,
tender L. 4.800.000, tender con motore fuoribordo da 3 HP L.
6.500.000, pilota automatico L. 10.000.000, radar L. 16.400.000,
colori scafo a richiesta L. 9.500.000, certificato omologazione
RINA L. 1.700.000, immatricolazione completa L. 4.000.000.

LE IMPRESSIONI

CONDIZIONI DELLA PROVA
Vento: 10 m/sec
Mare: formato in aumento

PRESTAZIONI
Tempo di planata da fermo: 11 secondi, conmotore a 1.600 giri/min
Velocità massima: nodi 45 a 2.400 giri/min

VALUTAZIONE PRESTAZIONI

Tenuta di mare: ottima, con la barca
molto stabile, navigazione sicura e potente, soprattutto in
considerazione delle elevate prestazioni; la planata è
abbastanza rapida e si raggiunge con facilità, l’impatto
con le onde abbastanza formate è morbido e non denuncia
variazioni di assetto; in virata non si sentono vibrazioni sulle
pale del timone.
Risposta timone e trim: timone preciso, con
risposte efficaci e raggiungimento delle variazioni volute un
pò lentamente data la demoltiplicazione dei rapporti,
voluta per ridurre la sensibilità del volante di guida
Visibilità nelle diverse condizioni: ottima in tutte le
situazioni grazie al parabrezza molto ampio
Manovrabilità di approdo: buona grazie alla doppia motorizzazione
anche in porti affollati con spazi ristretti.

VALUTAZIONI COMFORT E FUNZIONALITÀ

Coperta: disegno moderno, organizzazione degli spazi molto razionale,
funzionale, protetta e percorribile. È molto confortevole grazie ai
particolari molto ben studiati. Il pozzetto,
ampissimo, è studiato per ospitare 12 persone senza che si crei la sensazione
di affollamento. Gli ospiti dispongono di un divano a «U»
e di un prendisole di poppa molto comodi. Le murate danno
sicurezza anche in cattive condizioni di mare
Interni: molto raffinati, sono pratici e funzionali
Comfort passeggeri: ottimo
Posizione e comfort pilotaggio: ottima, trasmette il piacere e
le emozioni di pilotare una barca che in pratica è un
offshore da diporto, la posizione del sedile, del volante, delle
leve e degli strumenti è molto ben studiata
Zona carteggio: prevista sulla dritta anche se non utilizzata data la
presenza di attrezzature elettroniche
Zona cucina: la possibilità di nascondere tutte le attrezzature
consente di mantenere un’atmosfera elegante della dinette; funzionale è
attrezzata in modo sufficiente per crociere a medio raggio
Servizi: ci sono due bagni separati attrezzati con wc, lavabo e doccia,
sono ben aerati e illuminati
Accessibilità vano motore: buona
Centralina impianto elettrico: a portata di mano con la possibilità di
intervenire comodamente anche sul retro del pannello. Ottime le componentistiche.

QUELLO CHE CI È PIACIUTO

Di più: il grande pozzetto, la plancia e le doti di navigazione che hanno messo
in luce prestazioni molto esaltanti.

Di meno: la cabina ospiti con tre letti, un pò troppi per una barca
così raffinata.

Lascia un commento