Cerca una prova di navigazione o un arretrato

Prova in mare di Solaris 58 un’imbarcazione da crociera veloce

Imbarcazione provata su Nautica n. 654

Con questo modello e la nuova linea di imbarcazioni da crociera veloce di cui fa parte, Solaris esce dalla nicchia del custom super esclusivo per consolidare la sua nuova sfida come grande player internazionale, senza rinunciare agli altissimi standard qualitativi che lo hanno reso famoso nel mondo.

Prezzo di listino versione base: 950.000 Euro IVA esclusa

La prova si è svolta in condizioni ottimali: mare calmo, leggermente increspato e vento teso da sud-est sui 12/ 13 nodi… A prenotarle non ci si riesce.
La barca, a pima vista, in banchina, ha qualcosa di diverso; non corrisponde ai canoni classici dei Solaris ai quali ci ha abituati la “nuova gestione” di Giuseppe Giuliani. Le linee generali di Soto Acebal, architetto di casa ormai da qualche anno, non sono definite da quell’equilibrio e quell’armonia che contraddistingue le ultime creazioni dei cantieri di Aquileia.

Si nota un’aria molto tecnica, quasi militare. Però, riflettendo meglio, mi sorge il dubbio, conoscendo Giuliani e quelli della sua scuola, che tutto questo sia voluto; un vezzo provocatorio per dire: “non state lì a fare i fighetti sulla Sheer-line o sul taglio delle finestre, salite a bordo e provatela. Ne parliamo poi”.
Ed è quello che ho fatto: Ho smesso di farmi domande sul perché di certe scelte formali e ho cominciato a mollare gli ormeggi e a uscire in mare.
Sorpreso? No! Questo è il primo pregio che rilevo nel Solaris 58: non fa sorprese. Si comporta esattamente come ci si aspetta da una buona, anzi ottima, imbarcazione da crociera veloce. Manovra molto bene, si muove sull’acqua senza sforzo a motore raggiungendo rapidamente la sua velocità di carena e superandola senza ingavonarsi appena c’è un po’ di onda o corrente a favore.

Nulla scricchiola, nessuna vibrazione, le vele si svolgono con estrema facilità, senza sforzo, nel più breve tempo possibile e vanno a segno appena si spinge il pulsante giusto e lo scafo prende immediatamente il suo passo e lo mantiene, accelerando a ogni raffica. La velocità, anche di bolina, si mantiene molto vicina a quella del vento reale e lo sbandamento è contenuto dalla presenza di uno spigolo ben pronunciato che va dallo specchio di poppa fino a mezza nave, determinando un assetto stabile e una scia estremamente pulita. Tutto questo sotto il controllo di un timone docile e molto ben demoltiplicato che permette interventi quasi millimetrici sulla rotta e sull’angolo di risalita.
Può bastare? Sì, ma non è tutto: la falegnameria interna è realizzata secondo gli standard degli ebanisti friulani che, da quarant’anni, mantengono alto il nome di Solaris nell’ambiente della nautica mondiale, la struttura è realizzata in infusione di resina vinilestere e tutto quello che si appoggia allo scafo è incollato con colle strutturali ad alto modulo in modo da contribuire alla robustezza e alla rigidità complessiva.
Se proprio un neo lo vogliamo trovare diciamo che, qua e là, si notano piccole “furbizie” nella realizzazione di particolari “secondari” quali i rivestimenti interni degli stipetti, alcuni particolari sotto pagliolo, i sistemi di fissaggio dell’impiantistica o la netta riduzione di masselli in lamellare ecc., ma sono dettagli in linea con le attuali tendenze del design, affidato all’architetto Micheletti, oltre che necessari per mantenere i prezzi “accettabili” da una clientela, sì esigente, ma sempre più ampia, numerosa e internazionale che di questi dettagli non si cura, mentre il confronto dei prezzi lo sa fare molto bene… e di questo, un’azienda sana che vuole, e sa crescere e imporsi in uno scenario sempre più competitivo, ne deve tenere assolutamente conto. Complimenti a chi sa stare in mare e sul mercato!

Scheda Tecnica

  • Progettista: Concept / Strutture: Solaris Design Team
  • Arch. Navale: Javier Soto Acebal
  • Interni = Arch. Lucio Micheletti
  • Costruttore: Solaris Yacht srl
  • Categoria di progettazione CE: A
  • Chiglia: Pinna inox profilata con bulbo a siluro terminale in piombo all’antimonio
  • Lunghezza f.t.: m 17,40
  • Lunghezza scafo: m 17,40
  • Lunghezza al galleggiamento: m 16,00
  • Larghezza massima: m 5,05
  • Rapporto lunghezza/larghezza: 3,17
  • Pescaggio: 3,20 (2,85 opzionale)
  • Peso imbarcazione: kg 19.500
  • Peso zavorra: kg 6.800
  • Rapporto Zavorra/peso imbarcazione: 35%
  • Tipo di armamento: Sloop frazionato con triple crocette acquartierate
  • Albero: Carbonio Southernspars
  • Sartiame: Carbonio Southernspars
  • Superficie velica randa: mq 99,00
  • Superficie velica fiocco 106%: m 92%
  • Motorizzazione barca in prova: Volvo Penta D3 – 150 HP
  • Trasmissione: V-Drive
  • Elica: 3 pale orientabili Max Prop
  • Velocità di crociera dichiarata: 9 nodi
  • Capacità serbatoi acqua: 600 litri, in acciaio
  • Capacità serbatoi nafta: 600 litri, in acciaio
  • Consumo orario a velocità di crociera: nd
  • Portata omologata: 12 persone

Principali dotazioni extra

  • Coperta in teak;
  • Strallo di trinchetta;
  • Furler per code 0;
  • Strumentazione Raymarine (2 display multifunzione 12” touch screen, 1 da 19” su carteggio, antenna GPS, AIS, autopilota);
  • Elica di prua MAXPOWER;
  • Verricello per tender nel garage;
  • Pompa idraulica Navtec per paterazzo, vang, tesabase randa;
  • Vele.

Costruzione

  • Scafo, coperta e paratie strutturali: Struttura a sandwich con anima in Divinicell High Performance, realizzata in infusione sotto vuoto con tessuti unidirezionali e biassiali orientati in base alla mappatura degli sforzi di progetto, impregnati con resine viniliche a base epoxy. Rinforzi in carbonio sono inseriti nei punti maggiormente sollecitati a trazione.
  • Bulbo: Bulbo a “T” con lama profilata in ghisa e siluro terminale in piombo all’antimonio
  • Timone: Monoblocco laminato in composito con asse integrato in acciaio
  • Interni: Realizzati in pannelli di compensato marino con struttura a sandwich alleggerito, finiti a smalto laccato o con impiallacciature in tranciato.

La prova

CONDIZIONI – Vento: leggero – Mare: Quasi calmo

PRESTAZIONI RILEVATE
Velocità massima a vela con vento reale: nodi 10
Bolina stretta: nodi 8,2
Bolina larga: nodi 10,5
Traverso: nodi 7,7
Lasco e poppa: nodi 9 e nodi 7,5
Velocità a motore misurate: crociera nodi 8,5 a 2000 giri/min.;
massima nodi 10,5 a.3170 giri/min.

Per conoscere le valutazioni complete puoi ordinare una copia di questa prova di navigazione direttamente compilando il modulo posizionato qui in basso.

Lascia un commento