Cerca una prova di navigazione o un arretrato

Nautica numero 660 di Aprile 2017

Sul numero 660 di Aprile 2017 di Nautica.

IN COPERTINA

Candide spiagge di sabbia bianca e acque cristalline ci attendono nell’arcipelago delle Diapontie. Foto di Martino Motti

Nell’editoriale del numero di aprile, il Direttore Paolo Sonnino Sorisio commenta la presentazione del Versilia Rendez-Vous, l’appuntamento nautico organizzato da Nautica Italiana.

nauticontest-bannerino-1

Una opportunità per i giovani progettisti. NautiContest.

Nautica Editrice, leader del settore nautico in Italia con la diffusione dei magazine Nautica e Superyacht International, da sempre sensibile al mondo della ricerca e dell’innovazione con un occhio attento alle nuove idee e proposte provenienti da ogni campo, oggi promuove una nuova iniziativa rivolta a tutti i giovani laureati/laureandi nelle discipline del settore nautico e navale: NautiContest.

NautiContest. Sistema modulare di arredo per lo yacht design. Il primo progetto selezionato per il NautiContest è quello di Antonio Iacuzio. Una proposta ingegnosa e pratica per la modularità degli arredi a bordo di una barca a vela di dimensioni contenute. Un sistema Fai da Te che permette all’armatore stesso di rivisitare la disposizione degli interni con innesti plug & play.

 

Navigazione integrata. Psicologia dell’autopilota

. Il pilota automatico è il compagno di viaggio ideale per qualsiasi skipper. Ma per andarci veramente d’accordo, è necessario comprenderne la “mentalità”. Magari tornando alle origini.

Come affrontare un ponte in teak invecchiato.

Se la coperta è corta. Teak: sogno e – quando comincia a dare segni di stanchezza – incubo di ogni diportista. Cosa fare: lamare, rigommare, sostituire o eliminarlo del tutto? Abbiamo provato l’ultima soluzione, proposta da Natura Navigando di Roma e vi spieghiamo come e perché.

Opportunità per chi desidera il quadro della propria barca.

Chi conosce i pittori di marina? Andiamo a conoscere chi sono questi pittori, qual è il loro background formativo e di vita e di che tipo sono le loro opere. Una piccola galleria con alcuni esempi di quanto già prodotto in un recente passato può essere di guida per il lettore interessato nella scelta del pittore a cui affidarsi. Riportiamo anche i loro recapiti così che sia possibile contattarli e accordarsi direttamente con loro.

Grecia: Arcipelago delle Diapontie.

La Grecia come era una volta. Undici lembi di roccia coperti di macchia mediterranea, cipressi, erica e ulivi. Brandelli di natura incontaminata sparsi su un mare turchese con solo tre isole abitate: Othoni, Mathraki e Erikoussa.

Grecia: le Isole Ionie.

Le magnifiche sette. Racchiuse in un affascinante caleidoscopio di memorie storiche, accese da un velo di leggenda sulla scia di Ulisse, sette isole e una manciata di isolotti si allungano lungo le coste orientali della Grecia offrendo la bellezza della propria natura, ancora miracolosamente integra. È la Grecia delle Isole Ionie, l’antico Eptaneso, da vivere obbligatoriamente in barca: la propria o, meglio ancora, in charter.

“Strambate”. In questo numero, Roberto Neglia parla del titolo di Velista dell’Anno 2016, ottenuto in questa edizione dal giovane – appena 21 anni – Mattia Camboni.

Nella rubrica dedicata allo sport curiosità riguardanti le Extreme Sailing Series, le TP52 Super Series e la Carthago Tunisie Sailing Week.

Su questo numero di “Nautica” svelati pregi e difetti delle seguenti imbarcazioni:

  • Cantieri Estensi 535 Maine
  • Sacs 47 Rebel
  • Bénéteau Flyer 8.8 SPACEdeck
  • Lomac Nautica Granturismo 8.5
  • Quicksilver Activ 555 Open.

Anche questo mese “Nautica” propone tutte le sue rubriche dedicate alla nautica e ai diportisti. All’interno della rivista, troverete la rubrica “Una barca per tutti” che, oltre ai piccoli annunci, contiene:

Il Charter

Scuole e patenti

Il Consulente

L’Usato

Pagine Blu

– Il Broker.

ACQUISTA LA RIVISTA IN FORMATO DIGITALE

copertina-nautica-aprile

L’Editoriale

Novità di primavera

Un nuovo Rendez-vouz

È ufficiale, dall’11 al 14 maggio a Viareggio si svolgerà la prima edizione del Versilia Yachting Rendez-vouz. Un evento ideato e fortemente voluto dall’associazione Nautica Italiana, che sin dalla sua costituzione ha sempre dichiarato di voler realizzare una manifestazione nautica che fosse indipendente da Ucina e dal suo Salone Nautico di Genova e alla fine, con un po’ di trepidazione, la tanto attesa novità è stata annunciata.

E si tratta di una kermesse che non vuole essere il classico salone nautico come siamo abituati a intenderlo. In Nautica Italiana preferiscono infatti chiamarlo “appuntamento”, e “Rendez-vous” è il nome dato a questa manifestazione tutta da scoprire organizzata da Fiera Milano. I tempi per la sua realizzazione però sono strettissimi, visto che dall’annuncio, dato il 10 marzo, all’inaugurazione, intercorrono appena due mesi. Saranno abbastanza? Perché con una adeguata organizzazione Versilia Yachting Rendez-vouz sembrerebbe avere tutte le carte in regola per diventare una sorta di Monaco Yacht Show nostrano, cui potrebbero partecipare i principali broker mondiali di superyacht, che sono sempre più un “must have” per i saloni dedicati al luxury yachting.

Certo è che la vicinanza in calendario sia con il Palm Beach Boat Show, l’ennesimo evento in Florida che sta acquisendo sempre maggior importanza, sia con il Boat Show Palma, manifestazione che si tiene a Palma di Maiorca, potrebbe mettere in difficoltà i broker che desiderano essere presenti anche al Versilia Yachting Rendez-vous.

Noi di “Nautica” comunque ci auguriamo che il Versilia Rendez-Vous possa avere successo ed essere un ulteriore incentivo a rilanciare il comparto nautico a livello nazionale e internazionale.
Un comparto che nel Bel Paese è sempre più in fermento e il trend in crescita. Con la bella stagione alle porte poi i cantieri sono perlopiù all’opera, si prenotano nuove barche e rispolverano quelle lasciate in rimessaggio.

Insomma, la voglia di mare e di barche è ancora una volta più forte che mai.
Paolo Sonnino Sorisio

Lascia un commento