Cerca una prova di navigazione o un arretrato

Nautica numero 662 di giugno 2017

Sul numero 662 di Giugno 2017 di Nautica.

IN COPERTINA

Il Bénéteau Sense 51 in navigazione
verso lidi incontaminati.
La prova a pag. 64.

I filetti fluidi

Una barca galleggia, è nella sua stessa natura.  E per farlo, come insegna Archimede, basta che il suo peso sia inferiore al peso del volume di liquido che sposta (o che disloca da cui deriva la parola dislocamento). Ma una barca è fatta anche per muoversi

 

Visionari, solidi, tangibili

Testa in Francia e cuore in Italia. O viceversa, tanto il risultato non cambia. Dopo appena otto anni di lavoro all’avanguardia, il cantiere di Monfalcone può vantare una flotta di armatori fedeli e una
rosa di imitatori celebri. Proviamo a svelarne qualche segreto.

Con o senza fly?

La sua assenza nei piccoli natanti è considerata del tutto naturale, così come la sua presenza nei grandi motoryacht è da ritenersi scontata.
Esiste tuttavia un’ampia fascia dimensionale entro la quale il “ponte superiore” costituisce un fondamentale tema di scelta

Odissea falchetta

Dopo dieci anni se si è molto sfortunati, dopo 25 se invece è andata bene, prima o poi la falchetta in alluminio va sostituita. Ma cosa succede
se l’elemento è strutturale e non si trova più in commercio? La
storia di una piccola odissea

Il Tropico sotto casa

Il clima sta cambiando, e il mare ne subisce conseguenze del tutto imprevedibili. Non si tratta infatti solo  dell’innalzamento della temperatura, con i suoi evidenti risvolti, ma anche di cambiamenti biologici sia nelle specie stanziali sia in quelle aliene provenienti dall’oceano e dal Mar Rosso.

Isole leggendarie

Alla scoperta delle mitiche e misteriose terre circondate dal mare riportate per secoli nelle mappe come punti di riferimento per i navigatori, alcune rivelatesi esistenti ma molte scomparse.

 

Speciale Croazia

In viaggio nell’Arcipelago delle Kornati, dove una collana disabitata di oltre 140 isole, isolette e scogli di nuda pietra custodiscono fondali da sogno, più un paio di accoglienti marina e decine di baie solitarie con ristoranti gourmet, fino all’Isola di Brac, una imponente montagna di pietra bianca adagiata sul mare azzurro a otto miglia da Spalato, impreziosita da deliziosi borghi e marina oltre che da
decine di baie con splendide spiagge di ciottoli levigati.

 

Su questo numero di “Nautica” svelati pregi e difetti delle seguenti imbarcazioni:

  • Bénéteau Sense 51
  • Sunseeker Predator 68
  • Prestige Yachts 630
  • Quicksilver Activ 755 Cruiser

Anche questo mese “Nautica” propone tutte le sue rubriche dedicate alla nautica e ai diportisti. All’interno della rivista, troverete la rubrica “Una barca per tutti” che, oltre ai piccoli annunci, contiene:

Il Charter

Scuole e patenti

Il Consulente

L’Usato

Pagine Blu

– Il Broker.

ACQUISTA LA RIVISTA IN FORMATO DIGITALE

L’Editoriale

Nel contesto di una nautica in crescita

Un salone di successo

I segnali di ripartenza continuano. I dati ufficiali di Assilea sul leasing nautico parlano di una crescita di contratti e fatturato anche nel 2016. L’outlook dell’Ufficio studi di Ucina Confindustria Nautica prevede il segno più anche per il 2017, con una forchetta dal 5% al 10%.

Gli stessi investimenti tecnologici fatti da Nautica, cui abbiamo accennato nello scorso editoriale e che sono solo l’inizio di un profondo rinnovamento, ne sono una conferma. Intanto il lavoro di riforma del codice della nautica sta andando avanti e, nonostante una certa resistenza all’innovazione manifestata delle Capitanerie di porto, Ucina si sta battendo con forza per lo snellimento delle procedure necessarie al rilancio dei consumi. Il decreto di riordino delle forze di polizia, infine, sopprime le duplicazioni delle squadre navali e lascia in mare solo le Capitanerie di porto, per la navigazione e la sicurezza, e la Guardia di Finanza, per i compiti di polizia. Altro tema spinoso che per anni ha perseguitato i diportisti.

Andamento dei mercati, previsioni economiche, taglio della burocrazia: ci sono tutte le condizioni per fare bene, quasi una congiunzione astrale.
Che ha portato bene alla prima edizione del Versilia Yachting Rendez-Vous, il salone della nautica d’eccellenza fortemente voluto da Nautica Italiana e organizzato da Fiera Milano con il supporto del Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana. Un evento che si può definire con una sola parola: un successo. Abbiamo sempre creduto che in Italia due eventi fieristici – il tradizionale salone nautico di Genova in autunno e il Versilia Yachting Rendez-Vous a primavera – non fossero in concorrenza.

Al Versilia Yachting Rendez-Vous sono stati presenti tutti i cantieri che hanno fatto la storia della nautica sullo sfondo di una location perfetta, il porto di Viareggio. Tra le sue banchine fiorite si è respirata finalmente un’aria nuova, un entusiasmo che mancava da tempo. Alla faccia delle polemiche…
Paolo Sonnino Sorisio

Lascia un commento