40HP and Active Trim Pack - Testa (970x160)

Vertical jigging, il montaggio dell’esca

In tutte le tecniche di pesca con l’artificiale si devono affrontare problematiche inerenti al collegamento dell’esca al terminale, ma mai tale argomento è stato controverso e discusso come nel vertical jigging, vediamo i sistemi più usati in base alle nozioni giapponesi e mediterranee

Vertical Jigging

In tutte le tecniche di pesca con l’artificiale si devono affrontare problematiche inerenti al collegamento dell’esca al terminale, ma mai tale argomento è stato controverso e discusso come nel vertical jigging, vediamo i sistemi più usati in base alle nozioni giapponesi e mediterranee.

Le esche da vj generalmente presentano due anelli: uno anteriore e uno posteriore; in questa sede prenderemo in considerazione soltanto il primo e il montaggio con singolo assist, sistema più usato e meno impegnativo. Oltre all’anello dell’esca utilizzeremo due tipi di anellino: il solid ring (anello circolare saldato) e lo split ring (anello a spirale nel quale è possibile far entrare un altro anello). Nella pratica quindi disponiamo di anelli chiusi che possono essere collegati tra loro mediante anelli aperti. Nella scelta dei solid e degli split, bisogna considerare il carico di rottura dichiarato e le dimensioni, rapportando entrambi alla grandezza delle esche impiegate.

Vertical Jigging

Le soluzioni più usate

Vertical JiggingNella pesca pratica bisogna ottimizzare tempi, praticità e rendimento, a tale scopo analizzeremo le soluzioni più usate da chi ormai pratica il vj da tempo, lasciando spazio all’immaginazione e a eventuali varianti. Il concetto di base è che l’assist, essendo la componente mobile dell’esca, deve essere quanto meno vincolato e più basculante possibile. La prima analisi da fare è quella di poter avere l’amo collegato direttamente al terminale con la possibilità di sostituire l’esca senza smontare il collegamento tra terminale e assist. Il sistema più semplice è quello di collegare a uno split il solid dell’asist e un secondo solid al quale si lega il terminale. L’esca s’inserisce nello stesso split in modo da risultare intercambiabile con una semplice e rapida apertura dell’anello. Il solid ring al quale si lega il terminale, può essere sostituito da una girella di buona marca e alta resistenza (almeno 100 libbre). La girella come tramite tra esca e terminale è molto usata ed evita le torsioni sul terminale dovute all’eventuale rotazione dell’esca durante gli strattoni. Un altro sistema di collegamento prevede l’eliminazione del secondo solid o della girella e il nodo direttamente sul solid dell’assist. In questo caso però, è preferibile realizzare un nodo a gassa che non vincoli eccessivamente il movimento dell’assist. Per concludere, montato l’assist sull’esca mediante uno split ring, si può realizzare il nodo di collegamento con il terminale direttamente sull’anello dell’esca. In questo modo per sostituire l’esca però, sarà necessario rifare il nodo con il terminale ogni volta.

Vertical JiggingCome in ogni complesso pescante. Anche nel vj c’è un punto debole. In questo caso è rappresentato dal nodo che collega il terminale all’esca. Il nodo deve essere di provata resistenza e realizzato con il massimo dell’attenzione. Da prove effettuate, quello che garantisce la massima tenuta è il nodo del tubicino o nail knot, ma anche nodi come il palomar, l’uni o l’improved clinch possono andar bene, l’importante che vengano provati manualmente con forte trazione prima di essere usati in pesca. Nel caso si realizzi su un solid ring, è necessario proteggerlo con uno scoobdoo, in quanto spesso la parte interna di questi anelli non è tondeggiante e quindi potrebbe recidere il filo.

Negli ultimi tempi sono stati provati dei nodi che prevedono un triplo passaggio del filo nel solid ring, ottenendo dei risultati considerevoli. Si tratta del solid knot e del trilene knot. Entrambi questi nodi impongono uno studio approfondito in internet per trovare le spiegazioni necessarie e chiare di come realizzarli e una buona dose di pratica per apprenderli.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.