Charter estremo

Se siete alla ricerca di emozioni e volete una vacanza alternativa e di qualita’, se siete amanti dell’avventura, del mare e della natura, potete scegliere fra le numerose proposte di crociere in condizioni estreme

NATURA SELVAGGIA

Ci sono località della terra che mostrano la natura in tutta la sua crudezza e, proprio per questo, sono splendide. Tra un soffio di balena ed uno sbuffo di tricheco, con gli albatros che veleggiano sfruttando sapientemente le correnti ascensionali, con i pinguini che si rincorrono sul ghiaccio, per tuffarsi a catena, come un tapis roulant vivente, non è difficile cogliere splendide immagini. Il problema è l’avvicinamento a queste meraviglie e soprattutto il mezzo da utilizzare. Fra le crociere più esclusive e ricche di emozioni, che si sono diffuse sempre più negli ultimi tempi, diventando quasi una nuova moda, è certamente molto interessante quella su una nave rompighiaccio che vi porterà sino al Polo Nord o al Polo Sud. Navigando a bordo di questa imbarcazione eccezionale, avrete l’opportunità di ammirare gli splendidi iceberg, osservare le balene, gli orsi bianchi e sorvolare il pack con gli elicotteri. Le crociere si fanno in base alle stagioni e quindi le partenze per le destinazioni nordiche sono d’estate, mentre quelle per le destinazioni antartiche, che prevedono di solito la circumnavigazione del circolo polare, d’inverno.

L’organizzazione specializzata in spedizioni al Polo Nord è la Quark Expeditions (sito web quarkexpeditions.com) che propone un bel percorso con partenza il 27 agosto e rientro il 12 settembre. Si parte da Oslo, utilizzando un aereo fino a Lonyearbyen, la capitale dell’arcipelago delle Svalbard. Dopo la visita della cittadina si prende l’elicottero che raggiunge il rompighiaccio “Yamal”. A bordo della nave, che naviga alla velocità di 12 nodi e raggiunge il 90° Nord passando dalla Southward & Franz Josef Land, un naturalista è a disposizione per dare tutte le spiegazioni di natura geologica, glaciale e oceanografica e per dilungarsi sulla storia del Polo Nord. Questo fu esplorato per la prima volta nel giugno del 1827 da William Parry, ufficiale della British Royal Navy, che partì da Spitsbergen con 14 uomini d’equipaggio e rifornimento di cibo per 71 giorni, su un’imbarcazione-slitta appositamente costruita. Poiché era estate, il ghiaccio si mosse verso Sud e Parry e il suo equipaggio dovettero lottare contro le avversità degli iceberg. La nave raggiunse la destinazione in due mesi, dopo 172 miglia di navigazione, toccando la latitudine di 82° 75′ Nord, un record per quei tempi. Fu quindi la volta di un altro personaggio: Fridtjof Nansen, che ebbe l’idea di costruire una piccola e modesta imbarcazione “The Fram”, ma motorizzata in modo da resistere ai colpi degli iceberg, con cui raggiunse la latitudine di 86° 22′ Nord nell’aprile 1895. Il viaggio di ritorno fu cosparso di pericoli, dovette trascorrere l’inverno in un rifugio improvvisato e poi incontrò per caso l’esploratore inglese Jackson che lo riportò in Norvegia. Fu solo nel 1909 che Robert Peary annunciò che sarebbe partito il 6 aprile per esplorare il Polo Nord. Egli percorse 413 miglia, impiegando 30 ore. Il polo fu quindi sorvolato per la prima volta nel 1926, mentre risale al 1958 l’esplorazione sottomarina del “U.S.S. Nautilus” che partì dall’Alaska per giungere in Groenlandia.

Interessante anche la crociera in Alaska, proposta dall’agenzia Rigo Yachts sul M/Y “Explorer” ed “Ursa Major”, bellisimi sia per tipologia che per gli itinerari eccezionali, che portano i charteristi alla scoperta di luoghi dalla fauna rara. È prevista un’escursione con un idrovolante per la visione dall’alto del ghiacciaio ed è facile avvistare balene ed altri animali selvatici. Navigando in queste acque sembra di essere protagonisti di un film della “National Geographic”, in effetti questi sono i luoghi dai quali l’organizzazione naturista ha tratto le migliori foto e pellicole dei suoi documentari.

L’imbarcazione “Explorer” è stata costruita nel 1976 in Norvegia e garantisce comfort e sicurezza. Ha tre cabine per gli ospiti e due grandi suite con letti matrimoniali, ciascuna con il proprioo bagno, più cabina equipaggio. Si può praticare la pesca e per questo le navi sono provviste di canne, di reti per gamberetti ed altre attrezzature.

L’agenzia Albatross di Milano propone invece una crociera classica in Antartico della durata di 11, 12 o 18 giorni, con partenza da Ushuaia in Argentina. Oppure la crociera esplorativa che prevede la circumnavigazione della penisola antartica, delle isole Falkland e del sud Georgia e l’incontro con innumerevoli animali come albatros, pinguini ed elefanti marini. I viaggi si svolgono su due rompighiaccio lunghi circa 69 metri che raggiungono la velocità di 9 nodi. Equinoxe ha un’altra proposta interessante di charter estremo che ri- guarda la Pata-gonia, l’immenso territorio situato nel profondo sud dell’America La-tina, che non costituisce né uno stato né una regione ma occupa il territorio estremo dell’Argentina e del Cile.

Confinante con i due oceani, il Pacifico ad ovest e l’Atlantico a est, è caratterizzato dalla presenza di una grande varietà di paesaggi: centinaia di isole verdi e boscose sulla costa cilena, vette, ghiacciai, fiumi e laghi nella fascia della Cordigliera andina, sconfinati e suggestivi deserti, la Pampa, tra le pendici delle montagne e l’Oceano Atlantico. La bellezza della zona è racchiusa nella natura: potrete ammirare colonie di milioni di pinguini, leoni ed elefanti marini, orche e balene franche australi. Equinoxe organizza solo viaggi personalizzati e creati su misura in funzione delle esigenze del viaggiatore. Vi si può viaggiare in auto, a piedi, a cavallo, alloggiare nelle estancias più isolate, attraversare laghi e ghiacciai, navigare in barca a vela lungo il canale di Beagle per raggiungere, volendo, Capo Horn, il santuario dei navigatori, l’Everest dei velisti. Prima si raggiungere Buenos Aires dall’Europa, e si continua il viaggio per le Ande, le mitiche vette del Cerro Torre, del Fitz Roy e del San Lorenzo e gli scenari unici del Parco Nazionale dei Ghiacciai, laghi e montagne di ghiaccio in continua evoluzione e movimento. Si può poi proseguire verso la Penisola Valdez, ecosistema unico e leggendario per gli amanti dei mammiferi marini o spingersi verso la Terra del Fuoco e l’avventura in barca tra i fiordi cileni del Canale di Beagle e la vicina Antartide. È un viaggio consigliato a chi non teme l’isolamento, perché la Patagonia è quasi completamente disabitata, anche se la meravigliosa natura che la costituisce non fa certamente rimpiangere le affollate strade delle metropoli. Terra del Fuoco, Antartico, Alaska, Québec, Groenlandia, Falkland e molte altre sono le destinazioni estreme proposte da Forzatre di Lavagna (GE), con crociere su imbarcazioni private che vengono noleggiate con a bordo l’armatore-skipper, marinaio provetto, che vi permette quindi di dividere con lui la propria esperienza e il proprio amore per l’avventura in uno di questi luoghi eccezionali. Le crociere, aperte a tutti e per le quali si richiede solo una buona forma fisica, permettono di venire a contatto con una natura e una fauna integre e di accedere a splendidi siti, fuori dai circuiti turistici, dove la presenza dell’uomo è rara. Citiamo solo alcune fra le numerose opportunità offerte: una crociera di 14 giorni da Ushuaia (Argentina), con traversata del Canale di Beagle, per raggiungere l’arcipelago di Capo Horn. Oppure una crociera in Antartico, sempre a vela, della durata di 28 giorni, con partenza da Ushuaia e traversata del canale Drake. O ancora una crociera di 11 giorni da Tromso in Norvegia a Longyearbyen (Spitsberg) dove si possono osservare balene, foche, uccelli e splendidi ghiacciai. Insomma dal Polo Nord al Polo Sud, il charter è il migliore e spesso l’unico modo per conoscere certe parti del pianeta Terra.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.