Charter alle Galapagos, incontri ravvicinati

Incontri ravvicinati con pinguini e cormorani, leoni marini e tartarughe giganti, sule e iguane, fregate e albatri

INCONTRI RAVVICINATI

Situate a 1000 chilometri al largo della costa dell’Ecuador, del quale costituisce una provincia, le Galapagos sono costituite da 13 isole maggiori (la principale è Isabela) e da 47 isolotti, tutti di origine vulcanica. Note in tutto il mondo per le loro bellezze naturali, sono popolate da una fauna straordinaria, caratterizzata da moltissime specie endemiche che si sono evolute lontano dall’uomo e dalla sua influenza, a cominciare dalle tartarughe giganti (15.000 esemplari in totale), da cui le isole prendono il nome. Furono proprio gli studi di alcuni degli animali che popolano queste isole a fornire a Charles Darwin, che vi approdò nel 1835 a bordo del brigantino “Beagle”, i presupposti per formulare la teoria sull’evoluzione della specie e gli elementi per scrivere, molti anni dopo, “L’origine delle specie”.

Alle Galapagos si ha, già da molto tempo, molto cura e rispetto per l’ambiente: parco nazionale già dal 1959, riserva marina dal 1986, Santuario delle Balene dal 1990, addirittura, per l’unicità di questo ambiente naturale e l’importanza che esso riveste in zoologia, le isole sono state dichiarate dall’UNESCO Santuario della Natura e patrimonio mondiale dell’umanità. Sfortunatamente le Galapagos sono state recentemente protagoniste delle cronache di tutto il mondo per l’incidente occorso ad una petroliera incagliatasi su un banco di sabbia, a 800 metri dall’isola di San Cristobal. La nave trasportava un ingente quantitativo di olio combustibile e gasolio e ha provocato ingenti danni alla natura e alla fauna, nonostante gli sforzi del WWF, del Parco e della Fondazione Charles Darwin, che si mobilitarono per salvare gli animali dal petrolio.

Da dicembre a maggio, la temperatura oscilla dai 20°C ai 32°C, da giugno a novembre può scendere anche sotto i 20°C, mentre la temperatura dell’acqua va dai 17°C dei mesi estivi (agosto) ai 26°C dei mesi invernali (febbraio). Le Galpagos si raggiungono in aereo facendo prima tappa a Quito, capitale dell’Ecuador, per poi proseguire fino all’aeroporto di Puerto Barquerizo Moreno, sull’isola di San Cristobal. Da qui ha inizio la crociera. Le isole si possono visitare in una settimana, eccezione fatta per Isabela, con il suo vulcano Alcedo pieno di tartarughe giganti, e Fernandina, dove a Punta Espinosa si vedono migliaia di iguane, pinguini ed i caratteristici cormorani dalle ali corte, che richiedono qualche giorno in più di navigazione. La prima meta che si raggiunge in barca è Santa Fè, dove tra i cactus giganti vive l’iguana terrestre ed in acqua si viene circondati dai leoni marini. Questi sono gli animali più caratteristici e simpatici: ovunque ci si immerga essi ci vengono incontro scherzosi e pronti a giocare e la sera, quando tornano a riva, li si vede surfare verso la spiaggia. Crateri vulcanici e paesaggi lunari ci colpiscono arrivando all’isola di San Salvador, specialmente alla vicina Bartolomé, dove si ammira il panorama più famoso delle Galapagos dalla cima di un’altura, con la barca ormeggiata davanti al Pinnacolo. La spiaggia mostra, al mattino, le orme delle tartarughe marine che di notte hanno deposto le uova.

A Puerto Ayora, sull’Isla Santa Cruz, si trova l’Estacion cientifica Charles Darwin, l’organizzazione internazionale, costituita nel 1959, con il compito di promuovere lo studio scientifico di questo ecosistema. Qui c’è anche un museo, un allevamento di testuggini con le incubatrici e un percorso naturalistico. Ma poca cosa rispetto a ciò che si può vedere in giro.

Ogni isola ha la sua caratteristica. Un isolotto da visitare è quello di Cousin, poco più di uno scoglio, dove ci si immerge circondati da immensi branchi di castagnole tropicali. L’isola di Jervis è invece la dimora preferita dai pellicani, che si tuffano continuamente in mare per pescare. L’isola di Floreana è nota per un’usanza perpetrata da secoli: si tratta di un barile che ha la funzione di cassetta postale, dove i balenieri lasciavano la posta destinata all’isola e ritiravano la posta per le altre destinazioni. Ancor oggi vive la stessa tradizione: si lascia la propria posta e si prende quella la cui destinazione è vicina a dove si è diretti. L’isola di North Seymour ospita la più grande colonia di fregate, i cui maschi nella stagione degli amori hanno il meraviglioso gozzo rosso gonfiato come richiamo per il gentil sesso. Numerosi i leoni marini che qui vivono in completa sicurezza, con i piccoli che si crogiolano al sole e i grossi maschi che difendono il loro territorio con alti muggiti. L’isola di Daphne è caratterizzata dalla presenza di una grande colonia di sule dai piedi blu.

Dal punto di vista della navigazione, le Galapagos offrono moltissime possibilità di crociera poiché sono innumerevoli le barche presenti e noleggiabili in loco.

L’agenzia Equinoxe Viaggi, con sede a Torino e Milano, dispone di una flotta di 6 imbarcazioni di altissimo standard qualitativo e dalla capienza ridotta. Le crociere, che hanno una durata di otto giorni, prevedono la visita della maggior parte delle isole dell’arcipelago, accompagnati da guide esperte, profonde conoscitrici dello straordinario ecosistema delle Galapagos.

Potrete così avvicinare uccelli straordinari come le sule dalle zampe azzurre, i cormorani atteri e i famosi fringuelli di Darwin, le iguane di terra e di mare e le tartarughe giganti, oppure nuotare con i leoni marini. Equinoxe Viaggi organizza crociere tradizionali che prevedono escursioni a terra, alternate all’attività di snorkeling e alle perlustrazioni in kayak e le crociere naturalistiche, che sono le più dinamiche e sportive, che prevedono escursioni di lunga durata, con maggiori opportunità di snorkeling, escursione a cavallo al vulcano Sierra Negra e immersioni facoltative.

Possibilità anche di crociere Family che si svolgono a bordo della navetta “Eclipse” e, in aggiunta ai programmi tradizionali, offrono attività speciali per bambini a partire dai sette anni: lezioni e giochi educativi, menù per bambini, serate al cinema o a guardare le stelle e molte altre iniziative pensate appositamente per le famiglie.

Infine, le crociere diving sono le crociere subacquee che offrono dalle due alle tre immersioni al giorno e in buone condizioni climatiche sono garantite anche le immersioni notturne. Le immersioni alle Galapagos sono consigliate solo a sub veramente esperti, in quanto le acque sono fredde e l’intensità e il flusso delle correnti spesso molto impegnativi. D’altra parte le Galapagos sono considerate tra le migliori 10 destinazioni subacquee e tra le migliori 5 per immersioni tra grandi cetacei nella regione Indo- Pacifica. È indispensabile che i subacquei portino con sé, oltre alla propria attrezzatura (jacket, erogatore, muta) il brevetto e un certificato medico recente.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.