Charter alle Maldive, nell’oceano degli atolli

La barca è certamente il mezzo migliore per visitare l’arcipelago delle Maldive, con l’opportunità di immergersi nei siti più belli del mondo

NELL’OCEANO DEGLI ATOLLI

Maldive

Concedetevi una crociera straordinaria tra i meravigliosi atolli delle Maldive: potrete scoprire il loro fascino e godervi spiagge, fondali e reef corallini, senza rinunciare a nessuna comodità. Gli atolli naturali sono 26, ognuno formato da diverse centinaia di isole. In acqua la visibilità è talmente alta durante tutto l’arco dell’anno che permette, a volte, di scorgere un pesce a cinquanta metri di distanza. Le maree monsoniche dell’oceano Indiano favoriscono l’incontro di specie sottomarine, richiamate dall’abbondanza di cibo. Il clima delle Maldive è tropicale caldo ed è regolato dai monsoni che determinano due stagioni, l’inverno asciutto e l’estate umida.

Maldive

Il periodo migliore per visitare le Maldive e per le immersioni subacquee è da metà dicembre ad aprile, quando soffia il monsone di nord-est, determinando un inverno secco e temperato. Da maggio a ottobre spirano i venti di sud-ovest che invece portano piogge, mare mosso e raffiche di vento fino a 40 nodi. La temperatura media oscilla tra i 28 e i 30°C, con punte di 35°C a febbraio e marzo. La temperatura media dell’acqua è di 26-27°C. Le isole sono protette da migliaia di barriere coralline dalle quali dipende il loro futuro. I coralli hanno bisogno che i loro infiniti abitanti si nutrano di essi per assicurare la loro ricrescita. Gli isolani necessitano di pesci per nutrirsi e le isole della bellezza dei coralli per assicurarsi un turismo proficuo. Tuttavia, la cosa più importante è che gli abitanti delle Maldive, così come i turisti, si prendano cura delle bellezze naturali affinché queste sopravvivano.

Maldive

Dall’Italia è possibile arrivare alle Maldive con voli di linea bisettimanali con partenza da Roma Fiumicino o da Milano Malpensa e arrivo all’aeroporto di Malè. Sicuramente vi rimarrà impresso l’arrivo: appena l’aereo emergerà dalle nuvole, vi apparirà uno scenario di isole color smeraldo. La pista d’atterraggio dell’aeroporto internazionale è posizionata sul reef Hulule e scorre parallela alla costa, dando l’impressione che l’aereo atterri sull’acqua. Da qui ogni 20 minuti parte il traghetto che porta i turisti a Malè con un breve tragitto di un quarto d’ora.

Maldive

Malè è la capitale, una delle più piccole capitali al mondo come dimensione, essendo costruita su un’isola di soli 2,5 kmq. Però quasi un quarto della popolazione delle Maldive, circa 82.000 persone (un’altissima densità di abitanti per kmq!) vive a Malè, un’isola che è completamente diversa da tutte le altre del paese: vi troverete infatti di fronte ad alti palazzi, strade asfaltate, negozi, uffici e un intenso traffico. Lo spazio a disposizione degli abitanti è talmente ridotto al minimo che in un futuro brevissimo sarà costruita Malé 2, bonificando il reef dell’aeroporto di Hulule. Non ci sono spiagge, ma muretti che circondano l’isola da tutti i lati. Qui però c’è la possibilità di imbarcarsi, scegliendo fra le varie tipologie di barche disponibili per il noleggio.

Maldive

Il dhoni è l’imbarcazione tradizionale maldiviana, adatta ai bassi fondali grazie al suo ridotto pescaggio e soprattutto al baricentro basso. Il dhoni da crociera è stata l’imbarcazione turistica più diffusa fino a qualche anno fa e ancora adesso esistono dhoni ben tenuti che navigano ed effettuano regolarmente crociere per subacquei. In alternativa troviamo i safari boat, una via di mezzo fra i dhoni e i moderni yacht maldiviani. Costruiti in legno, sono stati progettati soprattutto per soddisfare le esigenze dei subacquei, con il vantaggio di essere più veloci dei dhoni con spazi più ampi e comodi, molto più simili a quelli delle imbarcazioni occidentali. Tutti i safari boat hanno ampi spazi comuni e il bagno privato con acqua calda e quasi sempre è presente un impianto di aria condizionata. Oppure si può optare per i motoryacht, le imbarcazioni da crociera più moderne costruite dai cantieri delle Maldive.

Alle Maldive c’è un solo catamarano stanziale disponibile per il charter di cui parleremo più avanti. La maggior parte delle imbarcazioni è equipaggiata con attrezzatura subacquea e a bordo istruttori di immersione qualificati organizzano corsi PADI. Il prezzo del diving è solitamente incluso, tranne che in alcune imbarcazioni ove occorre pagare un supplemento. Le immersioni previste sono 2 o 3 al giorno e una o due la settimana sono notturne. È importante informarsi bene su questo punto, prima di ogni prenotazione. Un dhoni di lunghezza variabile dai 5 ai 10 metri, attrezzato per le immersioni e per la pesca, solitamente segue l’imbarcazione noleggiata. Lasciatevi guidare dall’equipaggio che, esperto conoscitore della zona, vi saprà portare nei luoghi più belli, evitando le numerose zone marine protette, mostrandovi le molte specie marine in via di estinzione, come lo squalo balena, le tartarughe marine, i delfini e i coralli.

Dall’atollo di Malè Nord, formato da circa 30 isole, è cominciato lo sviluppo turistico circa tren’anni fa. La sua parte meridionale è ideale per le immersioni e per ammirare i coralli, mentre a est si ritrovano numerosi surfisti. L’atollo di Malè sud comprende una laguna blu molto ampia dove sorgono le note isole di Dhigufinolhu, Veligandu Huraa e Bushi. Fra gli atolli più belli quello di Ari, che racchiude al suo interno 105 isole di cui solo 15 sono abitate da circa 8.500 persone, è il secondo atollo per sviluppo turistico e uno dei più famosi, l’ideale per effettuare bellissime immersioni e ammirare la fauna che popola i fondali.

Maaya Thila è uno dei punti di immersione più noti, dove è possibile avvistare facilmente anche gli squali. Sul reef esterno dell’atollo di Ari, l’atollo di Rasdhoo è molto piccolo e perfetto per avvistare i pesci, come gli squali martello.

Gli itinerari delle crociere sono moltissimi e da scegliere a seconda di quello che volete vedere, in particolare: gli squali nei pass, lo squalo martello, le mante, i coralli ecc. All’estremo Sud gli atolli di Laamu e Suvadiva; sempre a sud Addu e Fua Mulaku; due le crociere proposte a nord presso gli atolli di Rhaa, Laviani e Bhaa. Quest’ultimo è una baia che sembra una laguna ed è tra le aree protette più recenti dove si radunano le razze che arrivano da tutte le parti delle Maldive per cibarsi del plancton portato dalle correnti nella laguna. Ancora più a nord, gli atolli di Noonu, Haa Dhaalu e Haa Alifu.

La società AL.OR, operante nel settore della compravendita dal 1989, sta ampliando la sua attività di charter e da quest’anno noleggia alle Maldive (con imbarco e sbarco dagli atolli di Malè e Ari) uno splendido motoryacht lungo 35 metri con 10 cabine e 13 bagni. La barca effettua cabin charter e sono presenti ben 4 categorie di cabine: standard, high standard, deluxe e suite. Un’occasione unica per effettuare una crociera individuale alle Maldive poiché la barca è solitamente disponibile solo per il noleggio. Le crociere, infatti, non vengono effettuate regolarmente, ma solo in alcune date prefissate. I prezzi variano a seconda del periodo e sono comprensivi di tre immersioni al giorno e una notturna a settimana. A bordo si trovano sauna e discoteca. L’equipaggio è internazionale ed è composto da comandante, cuoco e hostess.

La società Pietro Cuccia Yacht Broker, la più antica organizzazione di brokeraggio nautico d’Italia, esistente a Palermo dal lontano 1922, propone un confortevole catamarano, un Knysna 480, lungo 14,50 metri, completo di vele e dotazioni di bordo, fra cui tender, fuoribordo e attrezzatura per lo snorkeling. Gli 8 ospiti, che dormono nelle 4 cabine, tutte con bagno privato, si imbarcano nel porto di Malè e vengono assistiti da 2 persone d’equipaggio, esperti del luogo.

La società Seafari Adventures Club da 23 anni organizza crociere alle Maldive e può vantare un’esperienza unica in quest’arcipelago (www.seafariadventures.it, tel. 039/2455405).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.