Charter barche da regata, affittasi bastone

Non è necessario acquistare una barca per partecipare ad una regata, basta noleggiarne una adeguata ed il gioco è fatto

AFFITTASI BASTONE

Andare per mare, è certamente uno splendido svago, se poi a consentirci di tagliare le onde e dirigerci verso la meta è un affilato scafo a propulsione velica, la cosa è ancor più divertente. Mentre la barca a motore è solo un mezzo di trasporto, lussuoso quanto si vuole, ma solo un mezzo di trasporto, la barca a vela invece è un modo per apprezzare la splendida naturalezza della vita marina. Andare a vela può essere quindi solo uno svago, il momento culminante della vacanza, il gioco di una estate, ma anche un’attività sportiva. Uno sport da poter praticare all’infinito, senza limiti di età, uno sport che spesso serve solo come verifica della validità delle manovre fatte. La regata, alla fine è proprio questo: chi fa le manovre più veloci, le scelte tattiche più appropriate, le rotte più convenienti vince. Quindi la regata serve proprio per dimostrare a sé stessi ed anche agli altri, di aver acquisito una tecnica valida e di sapersi districare anche nelle situazioni più difficili.

Organizzare una barca da regata non è però altrettanto semplice della barca da crociera. Intanto il progetto deve essere adeguato, poi ci vuole un’attrezzatura completa, le vele devono essere nuove, le manovre efficienti, i meccanismi verificati. Insomma, ci vuole un’organizzazione completa, spesso poco conciliabile con la vita di ogni giorno. Se però la barca si materializzasse, come per incanto, e ci fosse qualcuno che si prendesse la briga di pensare a tutto, forse ci sarebbe più gente disposta a cimentarsi nello sport della vela. Così al di fuori da quello che sono certi grandi circuiti di regate, dove il noleggio delle barche è da tempo abituale, sono sorte anche organizzazioni che affittano barche che, pur mantenendo la loro validità crocieristica, riescono ad essere valide anche dal punto di vista agonistico. Ernesto Bertarelli, che ha lanciato la sfida Svizzera per la prossima Coppa America, qualche anno fa, aveva acquistato cinque barche costruite da Pierre Fehlman, per un giro intorno al mondo di monotipi, ne aveva fatti costruire altri tre e li noleggiava per consentire ad organizzazioni in cerca di allenamento, di gareggiare ad altissimo livello, senza grosse spese e con un ritorno di immagine immediato. Lo stesso Cino Ricci, per il suo Giro d’Italia affitta le sue barche ad organizzazioni sponsorizzate che trovano così il loro ritorno. Ma il singolo? Anche lui ha diritto a regatare sulla barca che preferisce e nelle regate più famose. Così alcune organizzazioni, generalmente scuole di vela, hanno dedicato barche particolarmente veloci alle regate, noleggiando i ruoli di bordo.

Così si può andare a regatare, solo spendendo come un giornaliero per sciare, potendo scegliere dal percorso a bastone di una prova di un campionato invernale, ad una gara d’altura impegnativa, come può essere una Roma per Tutti, alla quintessenza del divertimento velico, come può essere la settimana di Antigua. Lì, nell’isola caraibica per eccellenza, si regata ogni giorno su un percorso costiero diverso, andando da un approdo all’altro, fino a circumnavigarla. Poi, a sera, con le steel band a fare da sfondo, ci si tuffa nella vita caraibica fatta di barbecue e bevute di pina colada fino all’alba. Non ci sono quindi più scuse, la vela non è uno sport solo per ricchi, se lo può permettere chiunque, basta scegliere bene l’organizzazione a cui affidarsi, che deve garantire la competitività della barca e soprattutto la perizia dello skipper.

INIZIATIVE GRAN LASCO
L’Associazione Gran Lasco ha una splendida sede a Roma, su uno dei più antichi barconi alloggiato sul Tevere, dove vengono tenuti corsi di patente nautica e si riuniscono periodicamente i soci. A Riva di Traiano l’associazione, che nasce innanzitutto come scuola nautica, ha numerose barche che, oltre ad essere utilizzate per le lezioni pratiche in mare, vengono noleggiate per regate o con l’istruttore a bordo oppure ad allievi di comprovata preparazione. Fra queste barche, di recente acquisizione sono i bellissimi e performanti Sintesi 30, lunghi 9 metri e larghi 3,30, perfettamente attrezzati per le regate, con caratteristiche corsaiole e tutte le premesse per ottenere buoni piazzamenti. Queste imbarcazioni, oltre al Dehler 36 sempre di proprietà dell’associazione, parteciperanno al Campionato Invernale di Riva di Traiano che prevede 8 regate suddivise in 2 manche. Il costo del corso di regata, che prevede quindi 8 allenamenti e 8 regate, è di L. 1.400.000. Inoltre, l’associazione sta selezionando un equipaggio per la partecipazione con il Dehler 36 alla prossima Middle Sea Race, che si terrà a ottobre, con al timone un nome eccellente della vela italiana, Ettore Dottori.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Associazione Gran Lasco tel. 06/3212250; sito web www.granlasco.it.

A SCUOLA DI VELA CON I NAFTA CLINIC
Sono partiti il 1° luglio da Poltu Quatu, in Sardegna, i corsi con i velisti Nafta, maestri d’eccezione Stefano Rizzi, che ha partecipato all’ultima Coppa America in Nuova Zelanda. La formula dei Nafta Clinic prevede 7 giorni di stage in Sardegna sull’imbarcazione “Nafta” con tutto il team, 7 notti nell’esclusivo residence “Marina dell’Orso” di Poltu Quatu, la partecipazione agli stage teorici e ad alcune regate esclusive che si disputeranno in collaborazione con il Circolo Velico di Poltu Quatu.

Per prenotarsi tel. 0438 425910; sito web www.naftawatch.com.

LA BLUE CUP CON NAUTICA CHARTER
Dal 28 ottobre al 5 novembre 2000 si svolge la Blue Cup in Grecia. La regata occupa 4 giorni, mentre altri 3 giorni sono dedicati al divertimento nelle isole greche. La partecipazione è aperta a tutte le imbarcazioni Bénéteau sia della serie Oceanis che della serie First. Le imbarcazioni sono offerte a noleggio dalla Nautica Charter che si occupa anche dei trasferimenti e delle pratiche di iscrizione. La regata sarà seguita ed assistita da 2 imbarcazioni di supporto. I premi comprendono settimane di noleggio gratuito, settimane a bordo di yacht in Turchia, compreso soggiorno in hotel. L’ultima edizione ha visto ben 24 equipaggi per la classe Oceanis e 16 per la classe First con l’unico italiano presente classificatosi ventesimo. Si cerca un equipaggio che sfidi i vincitori svedesi e austriaci nelle due classi. I prezzi partono da L. 2.300.000 per un’imbarcazione tipo First 38s5, Oceanis 370 e Oceanis 351 per arrivare a L. 7.800.000 per un Bénéteau 50.

Per ulteriori informazioni contattare Nautica Charter: via Susa 56; 10138 Torino; tel. 011 4343241, sito web www.nauticacharter.com.

INVERNALE A LA SPEZIA CON ORZA MINORE
Orza Minore, scuola di vela di Monza (MI), propone diverse possibilità di regatare con le loro barche. I campi di regata , su quali darsi battaglia, sono numerosi. Da marzo a maggio si può partecipare alle regate del Campionato Invernale nel Golfo di La Spezia, che prevede sei prove articolate su 5 week-end. Il programma prevede l’allenamento il sabato, con prova delle manovre e assegnazione dei ruoli e la domenica la partecipazione alla regata. L’imbarcazione che si può noleggiare è “Strega”, un X-452, attrezzato con un gioco completo di vele in kevlar e tre spinnaker di diversa grammatura; a bordo, oltre allo skipper, ci sono due istruttori. Si può partecipare a tutto il campionato con una spesa di L. 1.080.000, oppure solo a qualche week-end a L. 240.000. Con la stessa imbarcazione o con altre come i Gib Sea 304 Plus, si può partecipare ad altre regata come la Corsica per Tutti, con partenza da Lavagna, giro antiorario della Corsica e ritorno a Lavagna, il Trofeo Vela d’Estate, neL golfo del Tigullio, la Barcolana, che si svolge a Tireste la seconda settimana di ottobre e la Mille Vele, che si svolge in concomitanza con il Salone Nautico di Genova.

Per informazioni contattare: Orza Minore; via Arosio 6; 20052 Monza (MI); tel. 039 328301.

VELADOC A SANREMO
Veladoc è prima di tutto una scuola nautica, ma è anche la società che per prima in Italia, e precisamente dal 1980, ha organizzato corsi di regata, partecipando con successo a innumerevoli regate nazionali e internazionali. Attualmente, oltre a continuare l’impegno sportivo con gli allievi, dà la possibilità a chi già esperto di partecipare a regate autonomamente e offre un vastissimo ventaglio di imbarcazioni. Ecco qualche esempio di barche a disposizione, tutte con base nautica a Sanremo: First 31.7 (m 9,90) a L. 1.100.000 per i giorni di regata e L. 650.000 per i giorni di allenamento; JOD 35 (m 10,60) a L. 1.200.000 per i giorni di regata e L. 800.000 per i giorni di allenamento; First 40.7 (m 12), solo con skipper, a L. 1.700.000 per i giorni di regata e L. 1.200.000 per i giorni di allenamento; Mescal 37 (m 11,30), solo con skipper, a L. 1.400.000 per i giorni di regata e L. 1.000.000 per i giorni di allenamento. Le barche, avendo base a Sanremo, sono a disposizione per tutte le regate che si svolgono nell’alto Tirreno e in Costa Azzurra. Oltre alla locazione, c’è la possibilità di seguire un vero corso di regata, con la formazione di equipaggi, in cui si apprendono le tecniche per ottenere la massima efficienza dall’imbarcazione e ci si confronta in regata con barche prestigiose ed equipaggi professionisti. Esistono vari livelli di corso, che prevedono ciascuno una durata da 4 a 8 week-end, coronato poi dalla partecipazione ad una regata. Un altro corso di regata, che prevede due livelli, è mirato alla formazione specifica di timonieri e prevede lo studio delle manovre più complesse e le regolazioni più accurate. Un altro corso è riservato esclusivamente alle ragazze che, su un JOD 35 capitanato da Ida Schiavi, possono partecipare ai più prestigiosi appuntamenti agonistici. Le regate più importanti che vedono la partecipazione delle barche Veladoc sono la Roma per Tutti, la Giraglia, l’Europeo IMS a Punta Ala, la Nioulargue a Saint Tropez, il Mediterranean Trophy.

Per ulteriori informazioni: Veladoc; via Giusti 14; 18038 Sanremo; tel. 0184 541251, 0335 6693997, fax 0184 541210; sito web www.veladoc.it; e.mail info@veladoc.it.

SAILING ROMA
La Sailing Roma, scuola nautica guidata da Dudi Coletti, velista dell’equipaggio del “Moro di Venezia”, organizza già da alcuni anni, nel porto di Riva di Traiano, corsi di regata sulle sue imbarcazioni: due Este 24, un Cookson 39, un ARC e un First 40.7. Nel programma della scuola, c’è il corso di regata finalizzato alla partecipazione al Campionato Invernale, che prevede per la prima manche 4 allenamenti e 4 regate, seguiti da corsi teorici, al costo di L. 850.000. Appuntamento ormai tradizionale per la Sailing Roma è quello di organizzare equipaggi e partecipare alla Antigua Sail Week, dove quest’ultimo anno ha ottenuto ottimi piazzamenti: un primo e un secondo posto. A queste regate se ne aggiungono altre come la Settimana di Capri e il Campionato Italiano IMS.

Per ulteriori informazioni: Sailing Roma; Riva di Traiano (Civitavecchia); tel. 0766 533482, 0335 206680.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.