Charter barche da regata, gara per tutti

Per regatare anche ai più alti livelli, non è necessario acquistare la barca, è sufficiente noleggiarne una, magari insieme a un gruppo di amici e, possibilmente, anche con uno skipper che pensi alla messa a punto

GARA PER TUTTI

Si sta sempre più diffondendo l’abitudine, da parte di equipaggi intenzionati a partecipare alle regate dei campionati d’altura, siano essi uno dei numerosi invernali della Penisola o una classica della stagione, di prendere a noleggio per un ristretto periodo di tempo l’imbarcazione con la quale gareggiare. Questa pratica sempre più comune consente così, anche a un gruppo di velisti che non possiedono l’imbarcazione, di regatare, prendendo in locazione uno scafo competitivo, con un esborso di denaro limitato, suddiviso poi per i membri componenti l’equipaggio. I vantaggi risultano essere molti. L’importante è informarsi sulle qualità veliche e performanti della barca proposta; verificare sempre le condizioni reali dello scafo e soprattutto dell’attrezzatura velica: albero, boma, rigging, vele e winch. Al momento della trattativa con l’agenzia di charter, è indispensabile definire e poi accertarsi, in particolare, del numero, del materiale e delle condizioni delle vele (rande, fiocchi e spinnaker), oltre che informarsi sul rating dell’imbarcazione stessa. Talvolta le società di charter danno la possibilità anche alla singola persona di aderire a un programma di regata.

La società di charter Nautica Charter di Torino, per esempio, gestisce il Salona 45, un fast cruiser che quest’inverno è stato noleggiato da un equipaggio per l’intero campionato invernale West Liguria, per allenarsi in vista degli impegni futuri. Il Salona 45 non nasce come barca da regata pura, ma consente il massimo divertimento con tutte le condizioni meteomarine, quello che chiedono la maggior parte degli equipaggi che desiderano regatare a livello amatoriale. Presto l’imbarcazione, stazzata in Orc club con un buon rating generale, avrà nuove vele, nuovo strallo e subirà modifiche all’apparato propulsore in attesa di partecipare ad alcune regate, fra cui la Giraglia Rolex Cup. Per questa manifestazione, della durata di una settimana, la Nautica Charter ha previsto imbarchi individuali al costo di 450 euro, oltre alla tessera FIV.

La Abakos srl di Milano propone a noleggio diverse imbarcazioni da regata, che fanno base nel Tirreno. Due imbarcazioni in particolare, progettate dallo studio Judel/Vrolijk, hanno in programma di partecipare alle più importanti competizioni veliche, i campionati invernali, le classiche costiere e le lunghe e difficili regate del nord Tirreno. “Landwolf” ha lo scafo e la coperta in carbonio, così come il timone. Lungo 12 metri fuori tutto, possiede un albero a 5 ordini di crocette e un’ottima scelta di vele in kevlar, carbonio e pentex: 2 rande, 7 fra genoa e fiocchi e 3 spinnaker, oltre a 2 tangoni in carbonio. Vanta un record di velocità raggiunta di 13,2 nodi. Viene noleggiata dalla Abakos a 600 euro a week-end, oltre a 180 euro al giorno per skipper- assistenza. È possibile l’imbarco singolo a 70 euro giornalieri. L’altra imbarcazione disponibile è “Ululato”, con scafo e coperta in carbonio, lunga 9,50 metri è carrellabile, malgrado le dimensioni. Anch’essa possiede un buon numero di vele: 2 rande, 4 tra genoa e fiocchi e 2 spinnaker. Viene noleggiata a 300 euro a week-end oppure per la somma di 70 euro a persona al giorno.

L’organizzazione Granlasco di Riva di Traiano propone una serie di regate, tra cui la ben nota Roma per Tutti su un Sunfast 37 a 600 euro a persona o, per chi vuole un approccio più tranquillo, Pasquavela su un First 31.7 a 250 euro a persona.

La proposta di VelamareClub, una delle storiche scuole di vela italiane, è quella di aderire, singolarmente o in gruppo, a una delle barche scuola partecipanti alle regate. Per esempio nella base di Marina dei Cesari, nuovo porto turistico di Fano, nelle Marche, VelamareClub propone l’emozione della regata sui Bénéteau 25, monotipi di oltre 7 metri e mezzo di lunghezza, pozzetto aperto, assetto da regata e molto performanti. Le barche sono disponibili da Ravenna ad Ancona, a 100 euro al giorno (escluso spese trasferimento) con un’offerta promozionale di 400 euro per 7 giorni di noleggio. Nella base di Dongo, sul lago di Como, VelamareClub può ospitare anche gli equipaggi presso la “Casa del lago”, un complesso di deliziose casette di legno affacciate sul lago. Anche a Dongo sono a disposizione i mitici Bénéteau 25 e un campo di regata (a bastone) tra i migliori del lago di Como, dove si disputano gran parte dei campionati nazionali di varie classi veliche. Gli equipaggi possono essere già precostituiti, oppure è la scuola Velamare di Dongo che si preoccupa di formarli. A queste iniziative possono partecipare sia velisti esperti, sia chi vuole imparare o semplicemente provare l’ebbrezza della competizione vera e propria su dei monotipi da regata, con uno skipper/istruttore a bordo.

La società Marina del Fezzano, che gestisce l’approdo sito a poche miglia da Portovenere, si occupa anche dell’attività di noleggio imbarcazioni. “Ira”, un First 31.7, ultimo arrivato della flotta, è stata scelto per le sue indubbie qualità veliche, che possono consentire agli ospiti più esperti di avvicinarsi all’elettrizzante mondo delle regate. Si può noleggiare in due versioni: crociera veloce con vele in pentex o per partecipare a regate con un completo gioco di vele in kevlar. Gli interni sono molto curati, dotati di due cabine, un bagno e i divani della dinette che diventano comode cuccette, può ospitare fino a sei persone di equipaggio. L’imbarcazione viene noleggiata a partire da 500 euro a week-end in bassa stagione.

Il team Velalibre, con base a Fiumicino, presenta il programma 2006 di regate aperto a tutti gli appassionati di vela, che prevede la partecipazione alle più importanti regate d’altura del Mediterraneo: Roma per Tutti (23 aprile), la Giraglia (21 maggio), la Settimana dei Tre Golfi, la Cartago Dilecta Est e la Rolex Middle Sea Race. L’imbarcazione a disposizione dei regatanti è il “Criola”, un open di 15 metri in alluminio nato per la Rotta del Rhum, regata oceanica per due persone di equipaggio, tra la Francia e il Brasile. Progettata dal famoso navigatore Alex Carozzo per affrontare le grandi competizioni oceaniche, è stata completamente ristrutturata e ora unisce doti di velocità a una grande sicurezza per l’equipaggio ed è diventata l’ideale barca scuola per chi vuole vivere la vela d’altura. Il programma è aperto a tutti gli appassionati di vela, anche senza esperienza, grazie proprio alla qualità della barca, facile da condurre anche con equipaggio ridotto e grazie alla ventennale esperienza degli skipper. Le tariffe di noleggio variano da 500 a 600 euro a persona, a regata.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.