Charter e scuola

Imparare l’arte della navigazione direttamente in crociera, assistiti da skipper dalla pluriennale esperienza e buoni conoscitori dei luoghi, e’ una pratica che si e’ diffusa soprattutto negli ultimi anni

A BORDO!

E’ certo che il modo migliore per imparare, in qualsiasi settore, è la pratica. E questa regola non è mai stata così valida come per l’andar per mare. Riconoscere i venti sentendo la loro carezza sul viso è più facile che imparando a memoria i loro nomi sulla rosa dei venti; capire le varie andature, in barca, con il timone in mano, ci rimane più semplice che imparandole sui manuali; l’uso delle apparecchiature elettroniche di bordo dal VHF al GPS non si studiano sui libri; tutti i vari imprevisti che capitano in mare come un’ancora incagliata, un’onda anomala, un improvviso temporale non preannunciato dai bollettini meteo e – ahimé! – un intasamento del wc o, ancora peggio, un uomo a mare, ci rimangono più impressi se vissuti in prima persona e sicuramente non ci scorderemo mai quale soluzione adottare per porvi rimedio. Per non parlare poi dell’ormeggio, che va provato e riprovato, in tutte le varie condizioni, di vento, di corrente e di posto barca che si possono incontrare. Un discorso a parte merita l’organizzazione a bordo, dalla cambusa, all’abbigliamento, tutte scelte ed esperienze che dobbiamo vivere sulla nostra pelle per poterle capire fino in fondo.

Quindi la soluzione migliore, per chi vuole imparare ad andare in barca ma non ha voglia di studiare sui libri oppure non ha tempo durante l’inverno di seguire un corso, è quella di organizzarsi una bella vacanza con la famiglia o un gruppetto di amici affiatati, prendendo a noleggio una barca e intraprendendo una bella navigazione in qualche località tranquilla nel nostro bel Mediterraneo, sotto l’occhio vigile di uno skipper-istruttore che può, in ogni momento, ovviare con la sua esperienza alle problematiche scaturite dalla situazione.

Le agenzie di charter che noleggiano una barca con uno skipper- istruttore a bordo non sono molto numerose. O perlomeno questa abitudine non è molto istituzionalizzata. Si può capitare, infatti, quasi per caso, su uno skipper ben disposto nei nostri confronti, che risponde alle nostre domande, ci fornisce informazioni sulla navigazione o ci cede la barra o la ruota del timone. Ma, non è la stessa cosa di quando l’insegnamento è istituzionalizzato. Se lo desideriamo, dobbiamo pretenderlo in sede di contrattazione del noleggio. Consigliamo perciò di rivolgersi direttamente ad un’agenzia di charter e chiedere una barca a noleggio, specificando quante persone saranno a bordo, quante cabine e bagni sono necessari, il periodo prescelto per la vacanza e in quale zona si desidera navigare. Ma soprattutto dovete esporre la vostra necessità e insistere per avere un equipaggio o uno skipper preparati e competenti, che diano la loro disponibilità per farvi da istruttori.

Fra le agenzie storicamente legate al charter-scuola, citiamo Veladoc (tel. 0184 541251, sito web www.veladoc.it) che effettua scuola vela su cabinati con istruttori professionisti. La base nautica è a Sanremo nel periodo invernale da ottobre a giugno, mentre nei mesi estivi le mete sono la Corsica e la Sardegna. La didattica prevede un ciclo di corsi che accompagna l’allievo dai primi bordi alle navigazioni d’altura. La teoria si svolge già a bordo delle barche che compongono la flotta e precisamente: Bénéteau First 31.7, Besozzi Jump 33, Jeanneau O.D. 35, Bénéteau First 40.7 e Sintesi 45. Il corso base, durante il quale si apprendono le nozioni fondamentali della vela, consiste in una settimana di crociera nel periodo estivo in Corsica e Sardegna oppure, in alternativa, in tre fine settimana a Sanremo. C’è poi il corso Marinaio, diviso in due livelli e che consiste in quattro fine settimana a Sanremo, che prepara gli allievi alla completa autonomia in barca, insegnando oltre alle manovre a vela anche la conduzione a motore, gli ormeggi, gli ancoraggi. Infine, il corso Navigatore, che dura 10 giorni e si svolge in Costa Azzurra, consiste in una navigazione costiera dove ogni allievo si cimenta come capobarca in tutti i problemi relativi a tale tipo di navigazione. Per chi ha più tempo a disposizione e la volontà di affrontare navigazioni più impegnative, ci sono i corsi d’altura articolati, ad esempio su tre fine settimana più una settimana circa di navigazione no-stop in Mediterraneo. Dulcis in fundo, per chi dovesse essere preso dal tarlo della competizione, dopo aver preso molta pratica a bordo, c’è il corso Regata, articolato normalmente su più prove, di qualche campionato invernale, tanto per iniziare, andando poi a sfociare in partecipazioni a regate più importanti come la Roma per Tutti o la Giraglia. Continuando nell’escalation di familiarizzazione con il mare e la navigazione, nel periodo estivo vengono organizzati da molti operatori, navigazioni in flottiglia come ad esempio quelli di Veladoc sui suoi tre First 31.7 ed il JOD 35, con turni di una settimana o 9 giorni tra Corsica e Sardegna.

L’agenzia Organizzazione Mare di Roma è invece specializzata in corsi per il conseguimento della patente nautica. L’istruzione pratica inerente a questi corsi si tiene su un Bénéteau First 45 con base a Fiumicino. Le lezioni durano mezza giornata e si tengono la mattina o il pomeriggio del sabato e della domenica. Per chi prende la patente nautica non c’è un numero di lezioni minimo, ma si consigliano tre lezioni per chi la barca già la sa portare e otto lezioni per chi non ha mai avuto esperienze. Durante queste lezioni, lo skipper insegna le varie manovre, quali virata, abbattuta, cambio vele, ormeggi ed andature.

L’agenzia Genova Charter (tel. 010 3106278) propone una scuola vela che si svolge sulle imbarcazioni cabinate Jeanneau Sun Odyssey 42.2 e 34.2 . Per il periodo invernale la tariffa è di L.1.000.000 a testa per 4 week- end, istruttore compreso. La base nautica di partenza e di arrivo è Marina di Porto Antico di Genova.

Waypoint Yachting di Catania organizza corsi di navigazione d’altura, che si tengono sui catamarani Lagoon 410. Durante la settimana di noleggio, navigando tra gli spendidi scenari delle Eolie, gli skipper forniranno tutti gli elementi necessari per condurre in sicurezza un’imbarcazione a vela, fornendo nozioni di carteggio (sia cartografico che elettronico), meteorologia e sulla normativa di riferimento. Dal punto di vista pratico verranno insegnate le principali nozioni di navigazione, come si effettuano gli ormeggi e gli ancoraggi. Il costo per 6/8 persone parte da 8.600.000 per una settimana ed include il noleggio della barca con skipper e la documentazione utile per il corso.

Ci sono poi numerosi skipper che hanno scelto di vivere quasi esclusivamente in barca, che vantano un’esperienza pluriennale di navigazione e che noleggiano autonomamente la loro imbarcazione senza essere legati ad un’agenzia di charter. Fra questi citiamo Omero Moretti (tel. 0584 22088, www.skipperoceanici.it) che a bordo della sua “Helene III”, uno sloop di 16 metri con 4 cabine doppie e 4 bagni, propone d’inverno crociere-scuola ai Caraibi, alle isole Martinica e Grenadine, a prezzi accessibili a tutti. D’estate, invece, la zona di navigazione interessata è la Sardegna e la Corsica, con imbarchi a Palau per crociere di una o due settimane. Omero Moretti sarà ben contento di mettere a disposizione dei suoi ospiti il suo bagaglio di nozioni e di pratica marina.

E poi è bello rimanere affascinati da questi uomini, diventati skipper, che hanno fatto del mare il loro mestiere e che, grazie alla loro vita spesso ricca di avventure e di peripezie, hanno molto da trasmetterci, e non solo dal punto di vista dell’arte della navigazione. Spesso, infatti, veniamo in contatto con una filosofia di vita ben lontana dalla nostra che ci può solo arricchire.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.