Charter alle Seychelles, a vele spiegate

Le Isole Seychelles, un paradiso dove è facile veleggiare, grazie ai venti costanti che creano condizioni di navigazione ideali e alle brevi distanze tra i punti d’ormeggio che non superano le 32 miglia

A VELE SPIEGATE

Seychelles

È un arcipelago di 115 isole, composto da un’enorme varietà di isolotti, atolli frammentati, fronti di scogliere emerse (rift), banchi sabbiosi e banchi corallini emergenti, posizionato nell’Oceano Indiano, a nord-est del Madagascar, a 1500 km dalla costa dell’Africa orientale, dal Kenya; le isole più vicine sono Zanzibar a ovest, Mauritius e Réunion a sud e Maldive a nordest.

Sono numerosi i voli diretti, sia di compagnie di bandiera (Air Seychelles o Alitalia), che low cost, che collegano l’Italia (Roma, Milano, Torino) con Mahe o Praslin. Le Seychelles hanno la fortuna di avere un clima caldo e tropicale tutto l’anno, senza arrivare a temperature estreme, il che rende la crociera piacevole in qualsiasi momento. In questo piccolo paradiso la temperatura raramente scende al di sotto di 24°C o sale al di sopra dei 32°C. Il tempo è dominato da due alisei che soffiano in direzioni opposte, a seconda del periodo dell’anno. Durante gli alisei di nord-ovest, da ottobre a marzo, con una velocità media di 8 – 12 nodi, il mare è generalmente calmo e il tempo caldo ed umido. Gli alisei di sud-est invece spirano da maggio a settembre e sono più sostenuti, con venti mediamente tra i 10 e i 20 nodi che creano la situazione ideale per andare a vela. La navigazione, il nuoto, lo snorkelling e le immersioni con le bombole si possono praticare tutto l’anno.

Seychelles

Potete organizzare la vostra vacanza in coincidenza con qualche evento internazionale, a secondo dei vostri interessi: come per esempio, il festival subacqueo “Subios”, che si svolge ad ottobre e mette in mostra lo straordinario mondo sommerso delle Seychelles tramite cortometraggi, documentari, discorsi e competizioni. Oppure ad ottobre quando va in scena il “Festival Kreol”, una settimana di celebrazione della cultura creola, che permette di conoscere le tradizioni delle Seychelles. A fine gennaio, è la volta della Seychelles Sailing Cup, una regata internazionale, mentre a novembre si può partecipare alla International Fishing Competition, gara internazionale di pesca.

Per scoprire e godere della straordinaria bellezza naturale delle Seychelles, il modo migliore è sicuramente la crociera nelle sue limpide acque azzurre. La navigazione è facile, anche per la vicinanza fra loro dei punti d’ormeggio. Port Victoria a Mahe è l’unico porto ufficiale delle Seychelles. Ma sono state posizionate inoltre numerose boe di ormeggio, soprattutto nelle zone più frequentate dalle imbarcazioni: a nord – ovest di Mahe e a nord – est di Praslin. I fondali sono sabbiosi, hanno profondità fra i 5 e gli 8 metri, ideali per l’ancoraggio. In linea con le leggi di protezione ambientale è severamente vietato buttare l’ancora sui coralli.

Seychelles

Tra le isole lontane (“outer islands”) che si trovano tra le 130 e le 630 miglia da Mahe, la navigazione è più difficile per la presenza di secche o barriere di corallo a pelo dell’acqua. I punti d’ormeggio di molte delle isole lontane sono meno riparati e si trovano in acque meno frequentate. È consigliabile navigare in quelle zone accompagnati da uno skipper esperto locale.

Diverse organizzazioni per la protezione dell’ambiente gestiscono l’accesso ai parchi nazionali (Aride, Cousin, Curieuse, Cocos Island, Ste. Anne e St. Pierre) ed è necessario ottenere un permesso o/e pagare un biglietto d’entrata o una tassa di sbarco. Le procedure sono veloci: basta ancorarsi nelle zone contrassegnate; gli ufficiali del parco marino accostano allo yacht per richiedere il pagamento. Alcune isole sono private o gestite da compagnie private e pertanto l’accesso è controllato dai proprietari.

Acqua e strutture di rifornimento di carburante sono disponibili sulle isole di Mahe, Praslin e La Digue.

Il porto d’imbarco, dove si trovano le flotte delle società di charter, è Mahe, l’isola principale delle Seychelles dove si trovano la capitale Victoria e l’aeroporto internazionale. Circumnavigare Mahe con una barca a vela vi permette di scoprire lo spettacolare paesaggio del litorale nord con l’isolotto “L’Ilot” e poi la lunghissima spiaggia bianca e le numerose strutture turistiche della famosa Baia di Beau Vallon. Nelle vicinanze c’è anche un casinò e numerosi bar.

Verso nord troviamo Silhouette, la terza isola in ordine di grandezza delle Seychelles. Incantevole è anche l’isola di North Island dalle spiagge di una bellezza mozzafiato, un luogo ideale per gettare l’ancora e passare la notte.

Dopo aver fatto ritorno verso Beau Vallon si può proseguire in direzione della costa occidentale, selvaggia e bellissima dove troverete le magnifiche spiagge di Grand Anse, Petit Anse, Takamaka e Intendane, dove si può sostare, fare una nuotata o un pò di snorkelling e godere di un pranzo ad un ristorante sulla spiaggia dove servono deliziosi piatti di crostacei, pesce e frutti di mare.

Lasciandovi Mahe alle spalle, fate rotta verso Praslin, la seconda isola in ordine di grandezza delle Seychelles da cui dista solo 26 miglia, costeggiando ed eventualmente facendo una sosta alle isole- gioiello di Cousin e Cousine. Una volta Praslin era denominata l’Ile des Palmes (l’isola delle palme) perché ne esistevano delle fitte foreste; ora rimane l’incredibile e magica Valleé de Mai, dichiarata patrimonio mondiale dall’Unesco, dove cresce la primordiale palma del “coco de mer”, la noce dalla forma sorprendente che, con i suoi 25 kg di peso è il seme piú pesante del mondo.

A poche miglia c’è l’isola di La Digue, dove sembra che il tempo si sia fermato e dove i mezzi di trasporto tadizionali, il carro trainato dai buoi e la bicicletta, sono ancora attuali. Su quest’isola si trova una delle spiagge più belle e più fotografate della terra: Anse Source d’Argent

Spingendosi ulteriormente a nord, si lasciano le isole granitiche per raggiungere le magnifiche isole coralline di Bird e Denis situate a circa 52 miglia a nord di Mahe. Qui vi nidificano colonie di uccelli marini e tartarughe marine. Queste isole si trovano sul bordo della piattaforma oceanica delle Seychelles oltre la quale il fondale marino sprofonda a mno 2000 m: qui si può nuotare in acque limpidissime, fare immersioni o dedicarsi alla pesca.

La società di charter Pietro Cuccia Yacht Broker di Palermo offre numerose opportunità di noleggio in barca a vela alle Seychelles. Partendo da Mahe, imbarcandosi a Port Victoria, ecco un itinerario consigliato per una crociera paradisiaca di una settimana, a bordo di un monoscafo Oceanis 43 dotato di 4 cabine doppie e 2 bagni per 9 croceristi. Dopo appena 3 miglia si raggiunge il Parco nazionale marino di St. Anne. Da qui, dopo circa 25 miglia ecco Praslin. Le isole minori attorno a Praslin sono vicinissime, il che consente di navigare dall’una all’altra secondo il vento favorevole. In alternativa, con partenza da Praslin, dopo solo 5 miglia, si raggiunge La Digue, con una puntata alle isolette Felicité e Les Soeurs. Dopo una traversata di 30 miglia, è consigliabile raggiungere l’Ile Thèrése e la parte meridionale di Mahe, con la Baie Lazare e Pointe Capucine.

Se si preferisce il catamarano, si può optare per un Lavezzi 40 con 4 cabine doppie, 2 cabine singole e 2 bagni per un totale di 10 ospiti. Disponibili a noleggio anche altri catamarani, un Mahe 36 con 6 letti e un Bahia 46 con 12 letti, oppure monoscafi, un Bavaria 41 con 7 letti, un Harmony 52 con 12 letti.

L’agenzia di charter Forzatre di Lavagna (GE) propone a noleggio con base a Mahe un confortevole catamarano: il Moorings 4300, che offre una comoda plancetta poppiera e grande spazio in coperta e sottocoperta. Lo yacht dispone di quattro cabine matrimoniali di lusso, tutte con servizio. Ancora più spazioso, il Moorings 4600 crewed, per 6 ospiti in 3 cabine, noleggiabile con skipper e hostess in cabina propria con servizio.

L’agenzia di charter Levante Mare di Sanremo (IM) propone svariate alternative di yacht disponibili a noleggio alle Seychelles; fra queste “Red Dragon”, uno splendido sailingyacht di 50 metri del 2008. La sua linea elegante si sposa con un design interno dalle linee raffinate e moderne ed ogni ambiente mette a disposizione degli ospiti il massimo comfort. La crociera a bordo è seguita da un equipaggio, in prevalenza britannico, di altissimo livello e professionalità; il comandante Benjamin Marshal e i suoi 9 membri di equipaggio curano la permanenza a bordo dei propri ospiti in ogni dettaglio. Lo yacht offre 4 spaziose suite che accolgono 8 ospiti: un’ampia ed elegante cabina armatoriale con servizio privato, vasca da bagno e box doccia, 3 suite matrimoniali e 1 cabina doppia con letti separati. Tutte le cabine offrono ovviamente servizio en suite per la massima privacy e sono dotate oltre che di aria condizionata di Tv Lcd e impianto stereo di ultima generazione. Numerosi i giochi d’acqua disponibili a bordo.

Ufficio del Turismo delle Seychelles
via Pindaro 28N, Axa – 00125 Roma
tel: 06 5090135 – email info@seychelles-stb.it

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.