Charter a Tahiti, vela in Paradiso

A Tahiti e in tutta la Polinesia sono numerosi gli itinerari proposti dalle agenzie che danno modo di conoscere e capire lo spirito dell’arcipelago polinesiano

VELA IN PARADISO

Tahiti

La Polinesia è una regione geografica dell’Oceania molto estesa, che si trova nell’oceano Pacifico centrale, quasi interamente compresa tra i due tropici. Comprende numerosissime isole, prevalentemente vulcaniche o coralline, per lo più raggruppate in arcipelaghi: Hawaii, della Fenice, Tokelau, Samoa, Tonga, Cook, Sporadi Equatoriali, Marchesi, Tuamotu, Gambier, della Società, Tubuai, Pitcairn. La Polinesia francese, più specificatamente, comprende 120 isole facenti parti di 4 arcipelaghi: Isole della Società (Isola del Vento e Isola Sottovento), Marchesi, Isole Australi (Tubuai e Rurutu), Tuamotu e Gambier.

Tahiti

Tahiti fa parte delle Isole del Vento, nell’arcipelago della Società. Il clima è tropicale, mitigato dai venti da Sud-Est e le precipitazioni abbondanti che garantiscono la crescita di una vegetazione rigogliosa. Da marzo a novembre le condizioni di navigazione sono perfette, con clima mite e soleggiato, venti alisei che soffiano prevalentemente da est con intensità massima di 20/25 nodi. La navigazione non presenta particolari difficoltà a parte qualche accesso alle lagune interne. Attualmente le Isole della Società non sono certamente quelle del tempo del “Bounty”, specie in città come Papeete, rovinata dal contatto con la civiltà occidentale, di cui ha assorbito tutti i difetti senza peraltro averne assimilato i pregi. E poi Tahiti, nonostante la nomea che si è fatta, proprio per l’ossessionante ripetere del suo nome da parte di tutti i personaggi che ne hanno fatto la storia, non è certamente quello che il turista si immagina. Non ha spiagge bianche né mare piatto, come ci si aspetterebbe dalla protezione del reef.

L’interno è invece splendido, con montagne che arrivano fino a 2.000 metri e cascate che rinfrescano l’aria. La vegetazione è lussureggiante e circonda le piantagioni di caffè e vaniglia. Da visitare il museo di Gauguin e il vicino giardino botanico, mentre, passando per l’istmo di Taravao, si va su Tahiti Iti, la parte bassa dell’isola caratterizzata dall’altipiano di Afaahiti.

Navigando si raggiunge la vicina Moorea, un blocco di basalto con una vegetazione lussureggiante e tanti piccoli villaggi da scoprire. Splendide le due baie parallele di Cook e d’Opunohu, fiordi tropicali che penetrano profondamente nel cuore dell’isola, circondati da spiagge bianche, che rappresentano certamente uno dei paesaggi più suggestivi dell’arcipelago.

Moorea, a poche miglia da Tahiti, può essere la meta di una navigazione di pochi giorni. Raiatea non ha spiagge, ma alte montagne e profonde lagune che la circondano insieme all’altra isola di Tahaa. La laguna ha otto passe e proprio vicino a una di esse, la passe Marie, c’è la baia più profonda della Polinesia, un vero porto naturale, molto sicuro e quindi frequentato. Sulla costa meridionale, di notevole interesse la baia di Faatemu, vicino all’omonima passe, splendida per fare bagni e immersioni.

Ma il simbolo dell’arcipelago e, a detta di molti, la più bella isola del mondo: Bora Bora. Il suo tesoro è la laguna, che circonda un’isola vulcanica poco più grande di Lipari. C’è una sola passe e tutt’intorno sabbia chiarissima con i motu, le piccole isolette sormontate solo da palme, che attendono soltanto che qualcuno se ne impadronisca per un pic nic; il più noto, quello di Tapu, è il vero simbolo della Polinesia.

La Polinesia Francese è un luogo da scoprire in barca, preferibilmente guidati da uno skipper. Solo la crociera permette infatti di scoprire questo paradiso, lontano dalle folle turistiche che si concentrano a Tahiti e sulle isole maggiori. Molte sono le agenzie italiane e i tour operator che vi propongono itinerari a bordo di confortevoli imbarcazioni. Minimo 2 settimane sono consigliabili per il noleggio individuale di una barca in formula bareboat per seguire le rotte nascoste e incontrare la gente del luogo, sempre solare e felice di invitarvi nelle loro case e festeggiare l’estate insieme a loro. Negli ottimi ristoranti si assiste allo spettacolo delle danze popolari polinesiane.

L’agenzia toscana M-Yachts propone barche a noleggio, che fanno base a Papeete, raggiungibile tramite un volo da Tahiti con una compagnia aerea locale, la Tahiti Nui. M-Yachts offre a noleggio alcune barche a vela (Feeling 356, Oceanis 473) e molti catamarani di costruzione recente (1 Bahia 46 del 2004-05, 1 Bahia 46 Deluxe del 2005, 2 Belize 43 del 2000-2005, 1 Athena 38 del 2005) che vengono consegnati in perfetto stato da personale qualificato. Inoltre M-Yachts offre la possibilità di imbarchi individuali a bordo dei multiscafi Marquises 56 (Fountaine-Pajot) con equipaggio che garantisce una crociera spensierata e piena di comfort. I catamarani possono accogliere fino a 8 ospiti e sono dotati di aria condizionata, cabine doppie con bagni indipendenti, dissalatore, generatore, frigorifero e congelatore, tender e fuoribordo, attrezzature per immersione libera, kayak da mare, materiale da pesca, biblioteca, giochi di società, Hi-Fi, TV e videoregistratore. Le crociere M-Yachts possono seguire 4 itinerari diversi: 7 giorni nelle Isole Sottovento, 3-4 giorni nell’atollo di Rangiroa, “Crociera Avventura” nel cuore delle Tuamotu e il noleggio privato alle Marchesi, Isole della Società, Tuamotu e Australi.

L’agenzia Feram Yachting di Milano propone crociere da sogni a bordo dei catamarani Marquise 57. Costruiti a La Rochelle, nel cantiere Fountaine-Pajot, questi grandi catamarani lunghi 17,50 metri sono perfettamente adeguati alla navigazione nelle acque polinesiane, grazie al loro pescaggio, ideale per ormeggiarsi a pochi centimetri di fondo, all’ottima stabilità in navigazione sia a vela che a motore e alle straordinarie qualità nautiche di sicurezza e affidabilità. Si tratta di veri e propri piccoli alberghi di lusso, per un massimo di 8 passeggeri. La crociera proposta dalla Feram Yachting alle Isole della Società, della durata di 10 giorni, tocca le seguenti località: Tahiti, Moorea, Huahine, Raiatea, Tahaa e Bora Bora. Dopo un’accoglienza personalizzata all’aeroporto di Tahiti, la crociera, che si svolge con vento portante, comincia con una breve navigazione verso l’isola sorella di Moorea e continua con la scoperta delle isole Sottovento fino ad arrivare a Bora Bora.

L’agenzia Velamareclub di Milano propone crociere a bordo delle barche della flotta Sunsail (Sun Odissey 43 DS con 4 cabine e 2 bagni, catamarano Lagoon 380 con 4 cabine e 2 bagni o catamarano Belize 43 con 4 cabine e 4 bagni). L’area di navigazione comprende l’arcipelago delle isole della Società: Raiatea, Bora Bora, Tahaa e Huahine, tutte a poche ore di navigazione una dall’altra per veleggiate indimenticabili in lagune mozzafiato, barriere coralline piene di pesci colorati, sullo sfondo di frastagliati picchi vulcanici. Un vero paradiso insomma, da esplorare specialmente in barca a vela, per cui sono stati scelti itinerari che danno modo di assaggiare lo spirito e l’atmosfera dell’arcipelago anche con a disposizione soltanto una decina di giorni.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.