Charter in Tunisia, cuore del Mediterraneo

La Tunisia offre porti moderni ed attrezzati ma è consigliabile partire dalla Sicilia dove si può prendere a noleggio la barca

CUORE DEL MEDITERRANEO

Tunisia

I 1200 chilometri di coste tunisine, che offrono complessivamente 26 fra porti e ormeggi, tutti affacciati sul Mediterraneo, continuano a richiamare ogni anno numerosi diportisti, affascinati dalle bellezze naturali e dal patrimonio storico e attirati dalla disponibilità di posti barca in moderni marina.

La Tunisia, con il suo dolce clima molto favorevole alla navigazione, con una media di temperature superiore ai 18°C, con venti sempre moderati, rappresenta sicuramente il paese dell’Africa più preparato e attrezzato ad accogliere il turismo nautico.

La bassa stagione va da gennaio a febbraio, periodo in cui le tariffe alberghiere sono basse e il clima è fresco e piovoso. Tutto il resto dell’anno il tempo è soleggiato e la temperatura mite, anche se forse è meno consigliato, per le vacanze, il periodo particolarmente afoso che va da giugno ad agosto.

Tunisia

Malgrado la Tunisia abbia realizzato diversi porti turistici, non è possibile trovare sul posto barche in affitto. Pertanto, volendo veleggiare in questa zona, bisogna prendere la barca a noleggio presso una base nautica situata in Sicilia, facilmente raggiungibile, visto che i porti siciliani più vicini distano poco più di 100 miglia. Un itinerario di navigazione one way particolarmente interessante è quello che parte dal sud, dall’affascinante Djerba, la più grande isola del Nord Africa con i suoi 514 kmq di superficie, una delle mete turistiche più ambìte della zona. Risalendo verso nord, si arriva al golfo di Hammamet, famosa per le sue catacombe. Qui si può trovare ormeggio presso il Port Yasmine Hammamet, che offre 720 posti barca, con acqua ed elettricità, e dove si trovano tutti i servizi di assistenza nautica.

Proseguendo si incontra Sidi Bou Said, uno dei villaggi fra i più pittoreschi e suggestivi, caratterizzato dalle case colorate bianche e azzurre. Un paese moresco, situato in cima a una collina, celebre per i suoi “bar-caffè” dove si assaggia il famoso caffè turco in un ambiente tradizionale, noto anche per il suo artigianato e per i siti archeologici (le terme di Antonino, i porti punici e le rovine di Cartagine, tanto per citarne alcuni), rappresenta un punto di incontro per artisti di tutto il mondo. Il vecchio porto da pesca, situato nel golfo di Tunisi, molto vicino alla capitale, si è sviluppato recentemente come marina. Oggi il porto, che ospita un circolo nautico e una scuola di vela, accoglie 360 imbarcazioni ed è dotato di tutti i servizi in banchina: acqua, elettricità, telefono, carburante, ecc. Poco distante si trova la baia sabbiosa Marsa-Gammarth e il porto di La Goulette.

Risalendo verso nord, si incontra la cittadina di Monastir, piazzaforte costruita sul promontorio, adesso molto apprezzata per le sue stradine suggestive piene di botteghe artigianali. Il suo moderno porto, Marina Cap Monastir, è un vero paradiso per il diportista, con i suoi 386 posti barca e servizi di ogni genere. Tra le due penisole, sotto al promontorio del Ribat, c’è il pittoresco porticciolo dei pescatori che confina con il marina e può ospitare barche fino a 45 metri, con gli ormeggi circondati da complessi residenziali in stile arabo e ristoranti.

Alle spalle, si trova la seconda città della Tunisia, Sfax, principale porto commerciale del paese e porto peschereccio, da cui si possono raggiungere le Kerkennah, piccole isole dalle spiagge bianche, con acque limpide e pescosissime.

Nell’arcipelago ci sono tre piccoli approdi: El Ataya, dove è possibile avere anche un minimo di assistenza in un piccolo cantiere; Ennayet, meno ospitale, mentre Sidi Youssef, interessante per le sue vestigia del IX secolo, tra cui la porta d’accesso della coloratissima Medina, si affaccia sul canale di Sfax, la seconda città della Tunisia. Nel suo porto, riservato soprattutto al traffico merci, sono stati realizzati alcuni ormeggi per le imbarcazioni da diporto.

Quindici miglia verso nord ovest, c’è invece Port El Kantaoui, primo moderno approdo turistico costruito nel paese, suggestivamente edificato in architettura moresca, decorato in stile arabo-turco e andaluso, soprannominato “porto giardino” che offre 160 posti barca con un pescaggio di oltre 3,50 metri. Il sito del porto e il canale di accesso sono stati realizzati in modo tale da farne uno degli scali meglio riparati del Mediterraneo. Oltre ai servizi nautici, dispone di tutti i servizi turistici come alberghi, ristoranti, campo da golf da 27 buche, noleggio auto e supermercati.

Da qui si può raggiungere la leggendaria isola de La Galite che, circondata da banchi bassissimi, rappresenta una vera oasi di fauna mediterranea, dove si può trovare il raro sarago faraone.

L’arcipelago è ormai quasi soltanto un insediamento militare, che non facilita la visita; ma per una permanenza di qualche giorno non ci sono problemi e vale certamente la pena, se non altro per le gustosissime aragoste e cicale che vi si pescano in abbondanza. Per raggiungere l’arcipelago conviene prima far sosta a Bizerte, che offre un porto turistico in grado di dare ospitalità a circa 120 barche, con pescaggio da 1 a 6 metri. L’alternativa è il porto di Montazah Tabarka, ai piedi della pittoresca rocca di Tabarka. Celebre per la pesca al corallo (se ne trovano interi banchi sui fondali), che l’ha resa celebre e ricca, Tabarka si distingue per la bellezza della natura: una montagna di pini e di mimose domina il mare, disegnato da baie orlate di sabbia fine. Tabarka, sito ideale per attività subacquee e nota in tutto il mondo proprio per il festival subacqueo internazionale che vi si organizza, offre un porto diporistico con 50 posti barca, completi di tutti i servizi.

Volendo partire dalla Sicilia, l’agenzia Pietro Cuccia Yacht Broker, con uffici a Palermo, grazie alle sue numerose basi nautiche dislocate su tutta l’isola, offre alcune interessanti opportunità di noleggio di barca a vela per la Tunisia. Di seguito presentiamo una piccola selezione di barche a vela disponibili per il noleggio, considerando che sono disponibili anche diversi motoryacht o motorsailer con equipaggio. Ottimi porti di partenza per raggiungere la Tunisia sono: Mazara del Vallo, che dista 110 miglia; Marsala, che dista solo circa 100 miglia e, infine, Sciacca, che dista circa 150 miglia. Da Mazara del Vallo, Pietro Cuccia Yacht Broker propone un Gibsea 37 del 2002, con 8 letti in 3 cabine più dinette. Da Marsala un Bavaria 50 del 2002 con 10 letti in 5 cabine doppie o un Ocean Star 51.2 del 2004 dotato di bowthruster, con 11 letti in 5 cabine. Infine, da Sciacca è disponibile un Sun Odyssey 40.3 del 2005 con 8 letti in 3 cabine doppie più dinette.

Tunisia

L’agenzia di charter Viacolvento Charter propone a noleggio un prestigioso motoryacht, ideale per splendide crociere in Sicilia, a Malta e in Tunisia. “Copia 3” è un confortevole ed elegante Azimut 74 Solar di 23 metri del 2003, dotato di 4 cabine per 10 ospiti, oltre a un alloggio separato a poppa per i 2 membri d’equipaggio, comandante e hostess. L’ampio salone, dall’arredamento raffinato ed elegante, è dotato di comodi divani circolari in pelle, TV al plasma Sharp, home cinema Bose, DVD, CD stereo, icemaker, ampie vetrate che donano luminosità all’ambiente, comoda zona pranzo e cucina ben equipaggiata con lavastoviglie, lavatrice, asciugatrice e frigorifero. La zona notte è caratterizzata dall’ampia cabina armatoriale matrimoniale situata a centro barca e dalla cabina Vip, sempre con letto matrimoniale, a prua, entrambe dotate di servizio en suite, TV al plasma Sharp, home cinema, DVD, CD stereo; le 2 cabine ospiti hanno letti separati, ognuna con letto pullman aggiuntivo, servizio en suite e CD stereo Sony. Il pozzetto dispone di ampie sedute, tavolo da pranzo per 10 persone e comoda plancetta di poppa per la scesa a mare. Offre inoltre spaziose zone prendisole con comode cuscinerie sia a prua che sul flying bridge dove troviamo comodi divani, un altro tavolo pranzo e grill. Lo yacht è dotato di tutta la più moderna strumentazione e di ogni comfort per i propri ospiti: lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice Miele, icemaker in salone, grill sul flying bridge, passerella idraulica, tender Zodiac di 3,50 metri, moto d’acqua Yamaha da 850 cc, dissalatore. Con imbarco a Palermo a bordo di “Copia 3” la sera e con partenza al mattino, si può raggiungere in 5 ore la Tunisia oppure ci si può imbarcare direttamente in loco pagando una piccola cifra.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.